Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Più sole che nubi, specialmente nel fine settimana

Alcuni corpi nuvolosi continueranno a transitare su parte delle regioni settentrionali, ma si riveleranno più intensi nella giornata di giovedì e poi da domenica fino a martedì prossimo; al centro ed al sud prevarrà il cielo sereno, con temperature piuttosto elevate.

La sfera di cristallo - 19 Agosto 2003, ore 15.53

Riassumendo in poche parole quello che ci sarebbe da dire sulla previsione per i prossimi giorni, si potrebbe affermare questo: parte dell’Europa presto comincerà a ballare. Cosa vogliamo far capire con una affermazione del genere? Che arriveranno estese ed intense perturbazioni autunnali associate a venti molto forti? No, vogliamo solamente sottolineare il fatto che la temperatura a nord del Circolo Polare Artico sta cominciando a scendere, ed il Fronte Polare inizia ad intensificarsi; praticamente le prime intense irruzioni di aria fredda verso le basse latitudini sono tutt’altro che lontane. Data l’attuale particolare disposizione delle figure bariche, però il nostro Paese sarà in parte sfavorito, dato che fra 3-4 giorni una robusta depressione atlantica risucchierà aria fredda dal Canada verso il braccio di Oceano tra Azzorre ed Irlanda, agevolando come risposta la risalita ad est di una bolla di aria calda africana, soprattutto verso Spagna e Francia. Addirittura questa onda calda (associata ad un robusto anticiclone) arriverà ad agganciarsi ad una figura di alta pressione presente in prossimità dell'Islanda. Una così marcata ondulazione lungo i meridiani però non potrà rimanere isolata, senza stimolare ulteriori risposte da parte delle altre figure bariche; ecco che allora fra sabato e domenica, ad est della bolla calda stessa, si insinuerà un flusso di correnti molto fredde dal Mare di Norvegia, in spostamento verso Scandinavia, Germania orientale, Polonia e Balcani. Questo primo treno di correnti fredde arriverà a sfiorare (anche se in buona parte "attenuato") le nostre regioni nord-orientali fra domenica e martedì prossimo, portando alcune intense manifestazioni temporalesche. E sulle altre regioni cosa accadrà? Entriamo nel dettaglio della previsione e lo scopriremo: Mercoledì 20 agosto: Mattinata in prevalenza soleggiata; nubi e qualche temporale in arrivo al nord fra il tardo pomeriggio e la serata, in particolare sui monti. Giovedì 21: Possibili isolati acquazzoni al nord, con schiarite verso sera; qualche temporale anche sulle Marche e l’Appennino nella seconda parte della giornata. Più sole altrove. Venerdì 22 – sabato 23: Tempo discreto, a parte qualche banco di nubi di passaggio sul Triveneto ed isolati focolai temporaleschi in montagna. Domenica 24: Sul Triveneto possibili brevi ma forti temporali, soprattutto in montagna; Bora moderata sul Golfo di Trieste. Maggiormente soleggiato sulle rimanenti regioni. Temperatura in calo sulle Alpi orientali, in aumento altrove. Lunedì 25 – martedì 26: Ancora possibili temporali sul Triveneto, ma associati ad acquazzoni deboli o moderati; prevalenza di sole e caldo altrove.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum