Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Per una volta gioisce il sud delle Alpi

Configurazioni favorevoli a nevicate sul versante italiano delle Alpi anche nei prossimi giorni, anche se non sempre a quote basse.

La sfera di cristallo - 30 Novembre 2005, ore 16.18

All'inizio di novembre le Alpi avevano patito i capricci di una stagione che non voleva regalare la neve per nessun motivo, adesso non sembra vero di poter gustare l'inizio dell'inverno meteorologico con le Alpi in gran parte innevate. All'appello manca solo il settore ovest che farà il pieno venerdì. Certo l'Appennino soffre ma in Italia non si può sempre essere tutti contenti. Spesso tocca agli amici del centro-sud gioire per le loro montagne innevate, qualche volta a quelli del nord. Alpi a cui tutti dovremmo voler bene. Neve sulle nostre montagne significa non solo sci e divertimento ma anche salute per i nostri ghiacciai e scorte d'acqua per i periodi asciutti. Ora la circolazione resterà depressionaria sull'Europa centrale e sull'Italia. Una profonda depressione verrà ad interessare la Francia spingendo sul nostro Paese una serie di perturbazioni: la prima, molto intensa tra venerdì e sabato, tre più blande tra domenica e martedì. Infine sembra possibile un isolamento di questa depressione proprio tra il Mediterraneo (suolo) e la Germania (in quota) e saranno dunque ancora guai. Più ad ovest potrebbe anche farsi vivo l'anticiclone delle Azzorre ma onestamente al momento non vediamo come possa porre fine a questa situazione perturbata. Abbiamo già detto che una simile configurazione manterrà piuttosto fredde le Alpi e un po' anche il nord Italia, sarà più mite al centro-sud ma con frequenti oscillazioni termiche. Preparatevi dunque all'umidità, il tempo non sarà affatto statico da qui a Natale! SINTESI PREVISIONALE sino a MERCOLEDI 7 dicembre: Giovedì 1 dicembre: bel tempo al nord salvo residui addensamenti sull'Emilia-Romagna, schiarite su centrali tirreniche e Sardegna, ancora rovesci su medio Adriatico e meridione alternati a schiarite, temperature in calo. Venerdì 2 dicembre: molto nuvoloso al nord-ovest e sulla Toscana, prime piogge dal pomeriggio sulla Liguria, in serata neve sino in pianura su Valle d'Aosta, Piemonte, Milanese, Varesotto e Comasco, per il resto pioggia. Sul Triveneto neve a bassa quota su Trentino Alto Adige e Cadore, per il resto pioggia, sull'Emilia pioggia mista a neve nel Piacentino, per il resto pioggia e neve solo in Appennino oltre i 600m ma in rialzo. Sull'Appennino toscano neve oltre gli 800m ma in rialzo. Altrove peggioramento serale a partire dal Tirreno con pioggia. Forte Scirocco sull'alto Tirreno. Sabato 3 dicembre: maltempo al centro-sud e sul nord-est ma fronte in rapido allontanamento e prime schiarite al nord-ovest e sulle regioni tirreniche. Temperature in aumento. Domenica 4 dicembre: nuovo modesto peggioramento con piogge sparse tra est Lombardia, Liguria, Triveneto, Emilia-Romagna, regioni centrali tirreniche e Campania. Secco al nord-ovest. Neve oltre i 1100-1200m sulle Alpi. Lunedì 5 dicembre e martedì 6 dicembre: ancora grande variabilità con piogge concentrate sul versante tirrenico e al nord-est, leggermente più freddo nelle Alpi con neve oltre i 1000m, mite al centro-sud. Mercoledì 7 dicembre: instabilità su tutto il Paese con possibili rovesci, specie sui versanti occidentali, tendenza a calo termico al nord con limite delle nevicate in calo sulle Alpi. (Attendibilità bassa 45%).

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum