Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Pasqua si avvicina...ed il Mediterraneo diventa sede di depressioni

Prospettive instabili per i prossimi giorni su gran parte d'Italia. Il "nodo" di Pasqua inizia a sciogliersi. Il punto della situazione.

La sfera di cristallo - 8 Aprile 2009, ore 15.11

Il Mediterraneo: un mare dai due volti (meteorolocicamente parlando). Spesso è "culla" di anticicloni forti e statici che possono soggiornare in loco per settimane, se non mesi. A volte invece è sede di depressioni, che a più riprese attirano altri sistemi perturbati dall'Atlantico rinnovando tutto il meccanismo instabile. La prima opzione è stata scelta dalla natura negli anni scorsi. Quante volte il nord ed il centro Europa sono stati squassati da depressioni intense, mentre il Mediterraneo si trovava sotto l'ala protettrice dell'alta pressione? Sicuramente molte. Adesso ci troviamo nella situazione opposta; le alte pressioni risultano defilate ed il Mare Nostrum è sede di continui affondi perturbati che poi sfociano in depressioni da contrasto. Ne abbiamo avuto una prova questo inverno. La situazione per i prossimi giorni non cambierà. Due saranno gli affondi che metteranno la Pasqua italica sotto le grinfie dell'instabilità. Il primo è già in atto, o meglio sta prendendo piede in queste ore. Il secondo invece si materializzerà nella giornata di Sabato Santo e ci accompagnerà fino a Pasquetta. Ecco servita dunque una Pasqua instabile su gran parte delle nostre regioni. Ricordiamo che il termine INSTABILE non significa che pioverà dalla mattina alla sera, ma identifica piuttosto un tempo NON AFFIDABILE, poco adatto insomma per gite o escursioni all'aria aperta. Entriamo comunque nel dettaglio e vediamo la tendenza del tempo fino alla giornata di mercoledì 15 aprile. Giovedì 9 e venerdì 10 aprile: tempo instabile su Sardegna, regioni centrali del versante tirrenico, nord-ovest, Sicilia, Campania e Molise. Su queste regioni saranno possibili rovesci e qualche temporale, più frequente nelle zone interne e nel pomeriggio. Al nord-est (eccetto l'Emilia che avrà tempo instabile), sul medio e alto Adriatico situazione migliore con ampie schiarite e basso rischio di fenomeni. Mite ovunque, un po' più fresco sotto precipitazioni. Sabato 11 aprile: non cambia di molto la situazione. Dopo un temporenao miglioramento, ripeggiora il tempo sulla Sardegna con piogge. Sempre instabile lungo tutta la dorsale dell'Appennino e al nord-ovest, con rovesci o temporali. Migliore il tempo al nord-est e sul medio-alto Adriatico, dove il sole sarà maggiormente presente. Sempre mite ovunque. Domenica 12 aprile (PASQUA): tempo instabile ovunque, ma soprattutto su Piemonte, Sardegna, regioni centro-meridionali e Sicilia. Meno frequenti i fenomeni sul nord-est e lungo il versante adriatico. Mite ovunque, un po' fresco sotto eventuali precipitazioni. Lunedì 13 aprile: molto instabile su parte del centro e al sud, specie su Abruzzo, Puglia e Sicilia. Qui saranno presenti le precipitazioni più forti. Su alto Lazio, Toscana, Sardegna e al nord invece fenomeni più sporadici ed alternati a maggiori aperture. Mite specie al nord. Martedì 14 aprile: un po' di instabilità al sud, lungo la dorsale appenninica e sulle Alpi con possibilità di brevi rovesci o tenporali. Bel tempo altrove o con nubi di poco conto e senza conseguenze. Mite. Mercoledì 15 aprile: bel tempo ovunque, ma peggiora in giornata al nord con le prime precipitazioni. Molto mite ovunque.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum