Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Occhi puntati su Sant'Ambrogio ed Immacolata: neve vicina al nord, poi anche in Appennino

Previsione nevosa un po' azzardata per venerdì al nord, del resto le carte danno sempre più segnali in tal senso. Fine settimana turbolento sull'Italia con pioggia, vento, neve a bassa quota in Appennino, al nord comunque tornerà il sole, ma farà freddo. Prossima settimana dalle molte incognite.

La sfera di cristallo - 4 Dicembre 2012, ore 15.27

48 ore all'insegna delle correnti da nord-ovest, con generale variabilità, alcuni rovesci tra Sardegna, basso Tirreno e regioni del medio basso Adriatico, poi venerdì 7 nuova depressione in arrivo con rotazione a sud ovest delle correnti e qualche nevicata in pianura su parte del settentrione, specie Lombardia e Triveneto e temporaneo rialzo delle temperature al centro-sud. Formazione di un minimo depressionario ancora un po' "ballerino" al suolo tra nord e centro Italia.

Sabato 8 e domenica 9 perturbazione in azione al centro-sud, con calo del limite della neve sino a 600-700m, migliora al nord, poi anche sulle centrali tirreniche. Domenica la depressione al suolo si trasferirà sul basso Adriatico, ma correnti gelide da nord-est investiranno un po' tutte le regioni, rinnovando condizioni di tempo instabile al sud e lungo il medio Adriatico, dove potrà nevicare sino a 100-200m.

Questa la sintesi del tempo dei prossimi giorni, con l'incertezza di una saccatura che non ha ancora ben deciso cosa fare "da grande", cioè se coinvolgere in modo netto tutto il Mediterraneo centrale o fuggire via rapida verso i Balcani.

E' da qualche giorno che i modelli la spostano in maniera un po' ossessiva da destra a sinistra e di conseguenza i fiocchi sull'Italia compaiono e scompaiono a seconda delle circostanze. Avvicinandoci però all'evento, questa convergenza verso una soluzione nevosa, sia pure non di quelle da perderci il sonno, sembra probabile per venerdì 7 dicembre sulle pianure del nord: una toccata e fuga ad ovest, qualcosa di più consistente ad est.

Molto più probabile sembra invece la sfuriata di Bora e Tramontana per domenica 9 dicembre, quando il freddo farà sul serio in Adriatico e al nord, e le nevicate diverranno a carattere di bufera sull'Appennino marchigiano ed abruzzese.

Poi c'è l'incognita alta pressione: sgancia verso nord? Si fonderà con quello russo-scandinavo? Non se ne farà nulla? Al momento sembra ancora probabile una retrogressione fredda da est per il nord da martedì 11 ma seguite tutti gli aggiornamenti. Ne parliamo diffusamente anche nella rubrica de "il fantameteo".

SINTESI PREVISIONALE SINO a MARTEDI 11 DICEMBRE 2012:
mercoledì 5 dicembre:
nuvolosità irregolare su tutto il Paese ma con ampie schiarite al nord (salvo crinali alpini di confine) e sull'alto Tirreno, rovesci su Sardegna, medio basso Tirreno con coinvolgimento di bassa Campania, Calabria tirrenica, nord Sicilia, con neve in abbassamento sino a 700m. Anche sul medio basso Adriatico situazione instabile con qualche rovescio possibile, nevoso oltre i 700m. Temperature in diminuzione.

giovedì 6 dicembre
: ultime incertezze sul medio-basso Tirreno, medio-basso Adriatico, zone interne del centro-sud ma con alcuni rovesci sparsi e limite della neve in ulteriore calo sino in collina, altrove in prevalenza soleggiato ma ventoso e freddo.

venerdì 7 dicembre: rapida rotazione delle correnti a sud ovest con nubi in aumento al nord, sulla Toscana, l'Umbria e l'alto Lazio; dal pomeriggio deboli nevicate sulla pianura lombarda, a bassa quota sull'Appennino ligure, poi sul Triveneto e l'Emilia-Romagna, ancora da verificare l'eventuale assenza di fenomeni sul Piemonte. Possibili nevicate anche sull'alta Toscana oltre i 300-500m, piovaschi sul resto delle regioni centrali tirreniche. Più sole al sud. Temperature in calo anche forte al nord, in temporaneo aumento altrove.

sabato 8 dicembre: migliora al nord, salvo residue nevicate sulle zone interne romagnole al mattino, rovesci al centro, in movimento verso il meridione, migliora in Toscana, poi su Umbria e Lazio, temporali in Campania, poi sulla Calabria, fenomeni più sporadici sul resto del meridione. Quota neve in calo sui 700-800m entro il pomeriggio.

domenica 9 dicembre: giornata ventosa e fredda sull'ìntero Stivale, nevicate a quote bassissime su Marche, Abruzzo, basse sul meridione con anche dei temporali, incerto ma secco sulle centrali tirreniche, con schiarite, sereno al nord.

lunedì 10 dicembre: miglioramento ma ancora freddo.

martedì 11 dicembre: possibile nuovo afflusso di aria fredda da nord-est, specie al nord, ancora da verificare.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum