Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuova ONDATA DI MALTEMPO in vista per l'Italia

Questa volta, a piogge e temporali, farà seguito un sensibile calo delle temperature, che sarà più manifesto nella giornata di domenica al centro-nord: è l'ipotesi ufficiale della Sfera di cristallo.

La sfera di cristallo - 22 Ottobre 2012, ore 14.14

La pausa soleggiata dai colori tardo-estivi che interessa molte regioni della nostra Penisola, ha ormai i giorni contati.

Sarà bello il sole, sarà anche bello andare al mare in pieno ottobre, ma se vogliamo aggrapparci ancora ad uno straccio di "normalità meteorologica", il calendario che abbiamo sotto mano non prevede di certo gli scenari che abbiamo attualmente.

La vecchia zonalità atlantica, che cadenzava a ritmi quasi regolari il transito dei sistemi frontali sul nostro Paese nel periodo autunale, da tempo non esiste più. Ora domina una meridianizzazione quasi forzata, che fa muovere le masse d'aria da nord a sud o viceversa.

Ecco spiegata la risposta di aria molto calda che abbiamo adesso, al seguito della discesa di una saccatura fredda sulla Penisola Iberica. Freddo e caldo si cadenzano nel nostro Emisfero, in modo da avere un bilancio termico risultante sempre uguale a zero.

Negli ultimi giorni siamo stati interessati dalla "cresta calda". La prossima ondulazione, prevista per il fine settimana entrante, molto probabilmente ci mostrerà l'altro lato della medaglia, con un tempo perturbato, più freddo e sui rilievi del nord forse anche nevoso.

Il tempo comincerà a cambiare nella giornata di venerdì, aprendo le porte ad un fine settimana molto diverso rispetto all'ultimo passato.

Ecco la situazione prevista per la giornata di sabato 27 ottobre. Nella foto abbiamo preferito lasciare anche gran parte del nostro Continente e il vicino Atlantico, per comprendere meglio le mosse delle figure bariche presenti in loco.

Cosa notiamo? Per prima cosa lo spostamento dell'alta pressione verso ovest. Ciò favorirà una discesa di aria fredda che dalle alte latitudini si riverserà verso sud, sfruttando la spalla orientale del suddetto anticiclone.

Nel frattempo, la saccatura in discesa da nord aggancerà la depressione da giorni presente in Atlantico ed in 48 ore la farà evolvere verso levante fino ad interessarci completamente tra sabato e domenica ( dalla cartina la si nota ormai centrata sul Golfo Ligure).

Il tempo sull'Italia è destinato di conseguenza a cambiare. Prima arriveranno piogge abbastanza pesanti ( tra venerdì e sabato), mentre domenica il freddo potrebbe farsi sentire specie al nord, dove la quota neve è prevista in calo fino a 800-1000 metri.

Insomma, dopo una pausa abbastanza lunga con tempo stabile e caldo, l'autunno tornerà a ruggire ed in questo frangente ci farà probabilmente assaporare anche un po' d'inverno.

Questa situazione è destinata a durare oppure sarà solo una meteora? Se volete avere delle risposte, potete leggere la rubrica "Fantameteo" qui di seguito riportata.

Intanto, ecco le previsioni per i prossimi sette giorni in Italia.

Martedì 23 e mercoledì 24 ottobre: instabile sulle due Isole Maggiori, con qualche rovescio o temporale sparso. Su tutte le altre regioni bel tempo, con nebbie al nord e nelle valli del centro nelle ore più fredde. Molto mite ovunque nell'arco della giornata.

Giovedì 25 ottobre: bel tempo ovunque a parte nubi di poco conto. Temperature ancora superiori alle medie del periodo.

Venerdì 26 ottobre: peggiora al centro-nord con piogge in arrivo specie nel pomeriggio. Neve sulle Alpi sopra i 2000 metri, temporali sul mare. Temperature in calo. Il sud ancora in attesa, con cielo parzialmente nuvoloso e clima mite.

Sabato 27 ottobre: tempo perturbato su tutta l'Italia. Temporali marittimi possibili su Liguria e Tirreno. Quota neve in calo sulle Alpi fino a 1200-1300 metri. Estensione dei fenomeni anche al sud nell'arco della giornata. Ventoso e temperature in calo specie al nord.

Domenica 28 ottobre: iniziamente perturbato ovunque, con piogge, temporali e neve al nord sopra gli 800-1000 metri. In giornata migliora al nord, sempre instabile il tempo altrove. Ventoso e freddo.

Lunedì 29 ottobre: ampie schiarite al nord, Tirreno, Sardegna. Ancora instabile altrove, con piogge sparse e neve in Appennino sopra i 1300-1400 metri. Ventoso e freddo ovunque.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum