Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Non saremo felici come una...Pasqua

Sono arrivate anche le ultimissime conferme: festività bagnate, al nord anche freddine, molto più miti al meridione. Ritorno della neve sulle Alpi.

La sfera di cristallo - 8 Aprile 2004, ore 16.15

Pasqua sotto l’ombrello per milioni di italiani: è questo il responso dell'oracolo di MeteoLive, la nostra sfera di cristallo. Se ancora vi state illudendo che l’anticiclone delle Azzorre o quello africano possano intervenire sul Mediterraneo centrale con la ferma intenzione di regalarci una Pasqua stabile e soleggiata, uscite dal sogno, scendete dal letto, indossate un bel giubbotto, anche pesante se abitate nel nord Italia, armatevi di ombrello e preparatevi ad affrontare l’ambiente esterno con rassegnazione: non lo troverete affatto conciliante. E’ normale avere una Pasqua così instabile e capricciosa? Assolutamente si, rientra proprio nel DNA del mese di aprile questa estrema variabilità del tempo con improvvisi colpi di coda dell’inverno e precoci “fiammate” anticicloniche dal sapore quasi estivo. E’ interessante notare come nell’immaginario collettivo queste Festività, meteorologicamente parlando, vengano ormai catalogate come bizzarre e spesso tormentate dal maltempo. In realtà, se è vero che le Pasque del passato sono state spesso contrassegnate da pioggia, freddo e neve anche a quote molto basse, è altrettanto vero che se ne ricordano molte altre con un bel sole primaverile e temperature estremamente miti. C’è un vero e proprio vortice freddo in avvicinamento alle nostre regioni che oltretutto richiamerà aria umida ed instabile dalle basse latitudini mediterranee; risultato? Festività Pasquali spesso sotto la pioggia un po’ su tutto la Penisola, a cominciare dal nord, dove farà anche freddo e la neve potrà cadere sino a 800-1000m lungo le Alpi sia venerdì che sabato. Chi ha pensato insomma di partire per le località montane per l’ultima sciata stagionale ha fatto bene i suoi conti perché troverà piste innevate di fresco, basse temperature utili a conservare il manto nevoso e un’atmosfera più natalizia che primaverile. Domenica il tempo si manterrà minaccioso dal litorale ligure alle Dolomiti e con piogge frequenti. Leggero miglioramento per il Lunedì dell’Angelo. Al centro farà meno freddo ma non mancheranno i temporali: sarà infatti qui che si avranno i maggiori contrasti tra l’aria mite richiamata dal nord Africa e quella più fredda di recente origine polare: ecco allora per tutto il periodo gli acquazzoni improvvisi alternati a schiarite di durata non superiore alla mezza giornata, non mancheranno brevi grandinate locali in Appennino. Un calo termico interverrà oltretutto anche sulle regioni centrali tra la Pasqua e la giornata di Pasquetta. Il sud potrà invece consolarsi quanto a valori termici: qui spireranno venti miti e tra venerdì e sabato si potranno anche superare i 20°C in diverse località della Sicilia, della Calabria e della Puglia ma quanto al cielo, non aspettatevi un gran sole, anzi la nuvolosità risulterà spesso intensa e soprattutto su Campania e Basilicata non mancheranno piogge a carattere temporalesco. Oltretutto la situazione peggiorerà ulteriormente nella giornata di Pasqua con fenomeni più estesi e temperature in graduale flessione. Un’instabilità che persisterà anche nella giornata destinata alla tradizionale gita fuori porta, nella quale tra un raggio di sole e l’altro, non si potrà evitare qualche scroscio di pioggia. SINTESI PREVISIONALE sino a giovedì 15 aprile Venerdì 9 aprile: al nord, sulla Sardegna e al centro tempo in peggioramento con rovesci e temporali sparsi, a partire dai versanti occidentali, fenomeni in estensione anche alla Campania, al Molise e al nord della Puglia, incerto ma asciutto sul resto del sud. Neve sulle Alpi mediamente oltre i 1000m. Temperature in calo al nord e al centro, in aumento al meridione. Sabato 10 aprile: instabile ovunque con maggiori schiarite sull'estremo sud, al nord e al centro rovesci più frequenti. Spruzzate di neve sulle Alpi e nord Appennino oltre i 1000-1200m. Al sud temperature decisamente miti (anche superiori ai 20°C) Domenica 11 aprile-lunedì 12 aprile: Pasqua e Pasquetta all'insegna dell'instabilità con rovesci e temporali frequenti, alternati ad alcune schiarite. Sulle Alpi ancora qualche rovescio di neve oltre i 1500m. Temperature in calo al centro-sud, in rialzo leggero al nord. Martedì 13 e mercoledì 14: il tempo si rimette un po' ma persiste una certa instabilità pomeridiana. Temperature senza grosse variazioni. Giovedì 15: l'arrivo di una nuova depressione dall'Iberia determinerà una nuova fase favorevole alle piogge a partire dal centro-sud e dalle isole, alta di blocco sull'est europeo. Scirocco e temperature miti ovunque.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.01: A14 Pescara-Bari

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra San Severo (Km. 528,6) e Foggia (Km. 554,1) in entrambe le di..…

h 02.01: A24 Roma-Teramo

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Teramo (Km. 158,7) in entrambe le d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum