Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NON fatevi TERRORIZZARE da giornali e TV: il grande caldo non durerà molto!

Ne stiamo leggendo ed ascoltando di tutti i colori: gli strilloni sono tornati. Annunciati i soliti 40°C e la gente, poverina, non può far altro che crederci. MeteoLive vi spiega che, almeno per ora, non andrà così.

La sfera di cristallo - 27 Maggio 2005, ore 16.10

E' vero: nel fine settimana e mettiamoci anche lunedì farà molto caldo, un caldo spesso fastidioso, umido più di quanto si potesse ipotizzare qualche giorno fa, avremo anche qualche punta di 34-35°C ma, entro martedì, gradualmente ne usciremo. Nessun 40°C, nessun caldo atroce per 10 giorni, nessuna emergenza nazionale. E' solo il primo caldo estivo, e se lo porta l'Africa queste sono le conseguenze. Queste bolle di calore durano generalmente 4-5 giorni, raramente di più. Certo, possono ripetersi a distanza di pochi giorni, ma c'è sempre un intervallo di mezzo. Nel 2003 vi fu l'eccezione, la calura durò molto di più: quasi 4 mesi consecutivi con poche interruzioni. Sono anomalie, non è detto che si ripetano subito anche se è ormai risaputo che l'anticiclone africano fa sempre più paura. Africa=caldo intenso Caldo intenso=paura Paura= audience La notizia tira, il giornale vende, la Tv viene seguita. Ma per fare notizia veramente bisogna esagerare, semplificare i concetti, minimizzare i dubbi e sparare i 40°C, fa niente se si tratta della temperatura perceptia, altra invenzione per far sentir caldo alla gente anche quando non ce l'ha, l'importante è far schizzare in alto il termometro. Da segnalare invece GARDA e LAGO DI COMO sotto il livello medio per la mancanza di precipitazioni invernali nelle Alpi. METEOLIVE comunque VI RASSICURA, lo ha sempre fatto dal giorno un cui è nato e continuerà a farlo. Ci sono buone prospettive che la prossima settimana faccia davvero meno caldo, che il flusso atlantico porti qualche debole fronte a sfiorare le Alpi e poi a scendere sull'Adriatico, portando un po' di temporali e di fresco. C'è poi una notizia meno bella ma che la dice lunga sulle sparate degli strilloni: il ponte del 2 giugno potrebbe finire in parte sotto l'acqua, con una bella saccatura protesa nel Mediterraneo a spazzare il caldo. Ricapitolando: cercate di godervi il mare e i monti nel fine settimana ma se rimarrete in città non morirete certamente di caldo, basterà evitare di uscire nelle ore più calde e, per gli anziani, scegliere un posticino all'ombra nei parchi oppure stare al fresco di un debole, e sottolineo debole condizionatore, cosa che come sapete noi detestiamo. SINTESI PREVISIONALE sino a VENERDI 3 GIUGNO: sabato 28 maggio e domenica 29: le giornate più calde e più fastidiose con afa in Valpadana e nelle valli del centro, leggermente più ventilato al sud, qualche temporaluccio di calore su Alpi ed Appennini nel pomeriggio. lunedì 30 maggio: primi passaggi nuvolosi al nord, focolai temporaleschi pomeridiani in montagna, termometro che smetterà di salire. martedì 31 maggio: nuvoloso sulle Alpi con rovesci, temporali sull'alta pianura in trasferimento dal Piemonte verso est fino al Triveneto e l'Emilia-Romagna, altrove ancora in prevalenza soleggiato ma con focolai temporaleschi pomeridiani in Appennino. Temperature in moderato calo a partire dal nord. Mercoledì 1 giugno: al nord ritorno a condizioni stabile ma ventilate e con temperature nella media, su medio Adriatico, basso Lazio e meridione ancora qualche temporale pomeridiano, sulla Sardegna e le centrali tirreniche soleggiato con moderato vento da NNW. Giovedì 2 giugno: festa della Repubblica con qualche annuvolamento al nord ma con prevalenza di schiarite, soleggiato altrove, caldo moderato. Venerdì 3 giugno: da ovest si preparano annuvolamenti forieri di un probabile peggioramento piovoso. AGGIORNATEVI!

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum