Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Neve e gelo al nord o al centro?

E' questo il dilemma degli ultimi giorni. Il sud probabilmente coinvolto solo in una seconda fase. Non perdetevi l'aggiornamento della Vigilia di Natale su MeteoLive.

La sfera di cristallo - 23 Dicembre 2005, ore 15.54

La prognosi definitiva sarà sciolta da sabato mattina, quando su MeteoLive non troverete più le 2 ipotesi più accreditate sul tempo delle festività, quanto la nostra previsione ufficiale estesa fin verso il Capodanno, con tutti i rischi del caso. In queste ore invece vi lasceremo ancora nel dubbio fornendovi però ulteriori elementi per valurare la situazione. Innanzitutto aggiorniamo le percentuali: NORD al FREDDO MA con NEVICATE LIMITATE: 60% NORD con FREDDO MODERATO e con NEVE: 40% CENTRO AL FREDDO E CON NEVE A BASSA QUOTA: 60% CENTRO SENZA FREDDO E CON LA PIOGGIA: 40% SUD SENZA FREDDO e con MOLTA PIOGGIA: 65% SUD CON FREDDO e NEVE a quote BASSE: 35% Stasera però nelle previsioni leggerete l'ipotesi più mite con un richiamo sciroccale sull'Italia che porterebbe neve al nord ma solo pioggia e temperature miti al centro-sud. Una situazione del genere deriverebbe dalla discesa sulla Francia del nocciolo freddo in arrivo dal nord Europa che avrebbe il compito di spezzare nettamente le gambe dell'alta pressione favorendo un aggancio con depressioni in arrivo nel Mediterraneo dal corridoio che prende il nome di Atlantico basso. Se il vortice freddo invece, come il sottoscritto e i suoi collaboratori, ancora ritengono, dovesse scegliere un approccio più diretto al nostro Paese, passando ad esempio attraverso la valle del Rodano e portando il nucleo di -40°C a varcare la catena alpina, ebbene tutto il maltempo sarebbe concentrato al centro-sud, mentre al nord farebbe solo molto freddo. In questo caso le regioni centrali avrebbero chances di nevicate sin quasi al litorale. Come detto però, pazientate ancora una manciata di ore. Certo qualcuno rimarrà scontento: ci sarebbe da augurare neve alle Alpi occidentali ma anche l'Appennino ne ha bisogno per la stagione sciistica. Comunque vada, non è il caso di disperarsi. L'inverno è appena cominciato. SINTESI PREVISIONALE sino a VENERDI 30 DICEMBRE (attendibilità medio-bassa 35-45% dal quarto giorno) Sabato, 24 dicembre 2005 NORD: Sul nord-ovest tempo buono su gran parte del territorio; al mattino freddo e probabili banchi di nebbia sulla pianura a sud del Po. In serata nubi in aumento sulla Liguria, in estensione verso basso Piemonte e bassa Lombardia. Temperatura stazionaria. Sul nord-est poche nubi di passaggio e prevalenza di sole su quasi tutte le regioni; probabili banchi di nebbia su basso Veneto e Ferrarese. CENTRO: Giornata abbastanza soleggiata con banchi di nebbia nelle vallate; verso sera graduale aumento della nuvolosità sulla Toscana. Temperatura in aumento sulla Sardegna, stazionaria altrove. SUD: Nubi residue al mattino con possibili piogge sulla costa molisane e pugliese ma anche sul nord Sicilia, altrove prevalenza di sole. Dal pomeriggio generale miglioramento con tempo abbastanza soleggiato ovunque. Temperatura stazionaria. Vento moderato di Tramontana sulle coste ioniche, debole sulle altre zone. Mare poco mosso, localmente mosso. Domenica, 25 dicembre 2005 NORD: Sul nord-ovest cielo irregolarmente nuvoloso. Nubi più compatte tra Lombardia, basso Piemonte, Liguria e Piacentino con deboli precipitazione e qualche fiocco in Appennino oltre i 400-500m. Maggiori schiarite e tempo asciutto nelle Alpi. Sul nord-est nubi in generale aumento con isolate pioviggini possibili dal pomeriggio; in serata ulteriore peggioramento sull'Emilia-Romagna, con piogge sparse e neve oltre i 700 metri di quota. CENTRO: Cielo molto nuvoloso su Toscana, Umbria e Lazio, con qualche pioggia sparsa, specie dal pomeriggio e più probabile su Lunigiana, Garfagnana, Valle dell'Arno e costa laziale; altrove solo velature di passaggio e un po' di sole. Temperatura in leggero aumento. SUD: Sulla Campania cielo sempre più nuvoloso con qualche debole pioggia non esclusa dal pomeriggio. Anche sulla Sicilia nubi in aumento ma con basso rischio di pioggia. Altrove inizialmente soleggiato, ma con estese velature in arrivo a partire da ovest. Temperatura stazionaria. Vento debole a componente occidentale. Mari poco mossi, localmente mosso il Tirreno al largo. Lunedì, 26 dicembre 2005 NORD: Sul nord-ovest ancora cielo nuvoloso con qualche breve precipitazione possibile tra la Lombardia, il Piacentino ed il Levante ligure, nevosa sino a 400-500m ma con quota neve in ulteriore calo a fine giornata. Sui restanti settori generalmente asciutto, qualche schiarita lungo le Alpi piemontesi e valdostane. Temperature in lieve flessione. Sul nord-est e l'Emilia-Romagna tempo moderatamente perturbato con cielo in prevalenza nuvoloso e precipitazioni sparse, nevose a quote sempre più basse, specie sull'Emilia-Romagna, dove i fenomeni risulteranno più consistenti. Sull'Alto Adige generalmente asciutto. Inserimento della Bora sul Golfo di Trieste. Temperature in lieve calo. CENTRO: Molto nuvoloso con piogge sparse e qualche rovescio, più frequente su Toscana, Lazio, Umbria, nord Marche. Brevi nevicate sull'Appennino oltre i 900m ma con quota neve in leggero calo con il passare delle ore. Sulla Sardegna nuvolosità irregolare con isolati rovesci. Temperature in leggera flessione. SUD: Nuvoloso su tutti i settori ma con piogge più frequenti sul versante tirrenico. Isolati rovesci temporaleschi. Diversi momenti asciutti lungo il versante adriatico. Venti da deboli a moderati meridionali. Temperature senza grandi variazioni, mari da poco mossi a mossi. Martedì 27 dicembre tempo perturbato su quasi tutto il Paese, tranne su Piemonte, Ponente ligure e Valle d'Aosta. Al nord qualche nevicata possibile sino in pianura, al centro a quote collinari, più alta la quota neve al meridione. Mercoledì 28 dicembre Temporanea attenuazione dei fenomeni con schiarite. Temperature in calo. Giovedì 29 dicembre Nuovo peggioramento dalla sera al nord con neve sino in pianura, piogge al centro con neve a quote basse ma in rapido rialzo, nuvoloso con piogge al meridione, scirocco e temperature miti. Venerdì 30 dicembre Ancora neve al nord con temperature in aumento e trasformazione in pioggia in pianura, al centro-sud piovoso e mite, schiarite in Sicilia.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum