Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nel fine settimana molto vento, piogge e temporali su gran parte d'Italia

Tenetene conto se avete in programma gite, escursioni, feste all'aperto, lavori agricoli: meglio rimandare. Da lunedì tempo ancora inaffidabile. L'alta pressione potrebbe avere un sussulto verso giovedì ma senza coinvolgere direttamente l'Italia.

La sfera di cristallo - 14 Aprile 2005, ore 15.50

Congiuntura barica favorevole alle piogge: è questa la lapidaria sentenza che consegna all'Italia un fine settimana bagnato, soprattutto al centro-nord, Sardegna compresa. Al meridione infatti ci saranno delle eccezioni: con tutta probabilità sulla Puglia e la Basilicata meridionale ed orientale pioverà ben poco. Comunque l'affondo perturbato atlantico è lodevole e prepara al terreno ad un sabato davvero avvincente per chi ama assistere allo spettacolo della natura scatenata. La depressione THOMMY richiamerà venti tra Ostro e Libeccio sul Tirreno, sciroccali sull'Adriatico e da est in Valpadana: una circolazione ciclonica vivace con un minimo barico che potrebbe raggiungere i 997hPa e con il nocciolo freddo intorno ai -30°C alla quota di 5.500m tra i Pirenei e il Massiccio centrale. Tutte le condizioni ideali verranno pertanto soddisfatte per regalare un sabato con abbondanti piogge tra il Tirreno centro-settentrionale e il nord Italia. E la prossima settimana? Da lunedì le correnti assumeranno una direzione più occidentale facendo transitare rapidamente un altro corpo nuvoloso sull'Italia, dagli effetti più modesti e relegati soprattutto alle zone orientali. Da metà settimana comincerà una lenta espansione dell'anticiclone delle Azzorre verso nord nel tentativo di aprirsi una testa di ponte collegata con un collega sulla Scandinavia ed ignorando il Mediterraneo centrale, che fino a stamane poteva sembrare il suo obiettivo finale. In questo contesto sembra potersi isolare una depressione sul centro Europa che potrà avere un'influenza parziale anche sul tempo del nostro Paese in coincidenza del fine settimana lungo 23-25 aprile perlomeno nei termini di un afflusso di aria più fresca e forse instabile da nord. Vista l'incertezza previsionale nel lungo, meglio pensare all'immediato che ci consegna invece la quasi certezza della pioggia per sabato sui 3/4 dello Stivale. SINTESI PREVISIONALE sino a giovedì 21 aprile: VENERDI 15 APRILE: tempo in peggioramento al nord-ovest con le prime piogge dal pomeriggio-sera, un po' intermittenti per la verità. Altrove dapprima bello, in seguito aumento della nuvolosità a partire dalla Sardegna, in estensione al medio e alto Tirreno, temperature in temporaneo aumento al meridione e al centro. Venti meridionali. SABATO 16 APRILE: perturbato su tutto il centro-nord con piogge e rovesci, abbondanti sul settentrione e temporalesche a tratti su Lazio, Toscana e Sardegna, nuvole anche al sud con piogge su Campania, Molise e Calabria tirrenica, Golfo di Policastro, asciutto con alcune schiarite su Sicilia, Puglia, Basilicata centro-orientale. Temperature in calo, specie verso sera. Neve abbondante sulle Alpi dapprima oltre i 1900-2000m in seguito sino a 1500m, Verso sera anche sul centro-nord Appennino neve intorno ai 1300-1500m. DOMENICA 17 APRILE: in mattinata ancora instabile ovunque con piogge nlle prime ore in Valpadana e ancora fiocchi sulle Alpi oltre i 1800m. Nuvolaglia ma tempo asciutto in Liguria. Rovesci sparsi invece sulle regioni centrali e su Sardegna, Campania, Calabria, Molise. Incerto ma asciutto altrove. Nel pomeriggio miglioramento al nord, ancora rovesci su Campania, Calabria, Lazio e forse sulla Basilicata, nuvolosità irregolare con isolati piovaschi altrove. Temperature senza variazioni di rilievo. LUNEDI 18 APRILE: transito di una nuova debole perturbazione con piogge sparse in rapido trasferimento dalle zone occidentali ai versanti adriatici, fenomeni sporadici o assenti sul Piemonte e la Liguria di Ponente, temperature stazionarie. MARTEDI 19 APRILE: nonostante le ultime piogge mattutine sul medio e basso Adriatico giornata in gran parte soleggiata con nubi passeggere, temperature in aumento. MERCOLEDI 20 APRILE e GIOVEDI 21 APRILE: nuova saccatura sull'Italia con probabile formazione di una depressione dalle conseguenze. incerte. (Seguire gli aggiornamenti)

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.18: A14 Pescara-Bari

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Vasto Nord-Casalbordino (Km. 437,3) e Vasto Sud (Km. 454,6) i..…

h 10.17: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Camaldoli (Km. 14,7) e Capodimon..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum