Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Minimo sul meridione: freddo ed instabilità metteranno radici?

La Bise comincerà a soffiare da lunedì sull'altopiano svizzero, da noi giungerà come vento da NNE e sarà anche piuttosto freddo. Colpa dell'alta pressione che aveva tanta voglia di visitare i fiordi norvegesi. il medio-adriatico e il sud rimarranno dunque esposti a rovesci e temporali con neve sull'Appennino.

La sfera di cristallo - 6 Aprile 2001, ore 15.50

Cominciamo dal Favonio domenicale sul nord-ovest. La cosa è interessantissima. Chi dovesse mettersi in viaggio da Torino a Udine ne vedrà davvero delle belle: passerà dal sole limpido di una secca giornata favonica che lo accompagnerà sino a Milano, ad un cielo improvvisamente tapezzato da cumuli minacciosi a partire dal bresciano con rovesci anche misti a grandine. Tra una schiarita ed un annuvolamento potrà scorgere le Alpi innevate, prima di finire sotto un altro scroscio. Passerà anche dai 18°C previsti a Torino, agli 8°C di Udine. Diamo uno sguardo allora alle previsioni fino a giovedì prossimo, che riserveranno probabilmente altre sorprese, cominciando proprio dal NORD-OVEST: domenica soleggiata con qualche cumulo sparso sui rilievi nelle ore pomeridiane e una notevole intensificazione del vento da nord nel corso della giornata. La forza del Foehn sarà notevole in montagna e allo sbocco delle valli, dove potrà toccare anche i 90-100 km/h, rendendo l'aria particolarmente secca e creando qualche problema per chi dovesse mettersi alla guida verso la Valle D'Aosta. Consigliamo gli automobilisti di tenere ben saldo il volante nella guida. Solo sulle Alpi confinali, in alta Val Formazza, alta Val Susa e sulle zone più settentrionali della Valle d'Aosta, le nubi presenti sul versante estero delle Alpi riusciranno a "sfondare", provocando qualche addensamento ed isolati rovesci nevosi oltre i 1000 m di quota. La visibilità sarà ovunque eccellente. Lunedì il vento si orienterà al settore NE, attenuandosi in pianura ma risultando ancora piuttosto vivace in montagna, il tempo resterà ben soleggiato. Il sole si confermerà anche nei due giorni successivi, mentre giovedì aria umida nei bassi strati da est potrebbe dar luogo a qualche annuvolamento sul basso Piemonte. La temperatura risulterà inferiore alle medie del periodo. NORD-EST: tempo instabile a tratti perturbato per tutta la domenica con rovesci e temporali, la neve giocherà a cercare di raggiungere il fondovalle, sospinta dalle forti correnti discendenti innescate dai rovesci originati dai cumulonembi. Lunedì insiste una corrente di Bora con generale miglioramento ma tempo freddo e possibili occasionali gelate mattutine. Martedì tempo discreto e relativa tregua. Mercoledì ecco un nuovo impulso freddo che confluirà nel minimo in approfondimento sul meridione, rovesci sparsi in viaggio dal Friuli, al basso Veneto e alla Romagna, sempre piuttosto freddo con fiocchi sull'Appennino emiliano oltre gli 800 m. Giovedì tendenza a miglioramento. Regioni centrali: Domenica temporali per tutti con scariche elettriche, grandine, rinforzi del vento. Insomma si andrà al "luna park" della meteorologia. Siate prudenti alla guida. Da lunedì temporaneo miglioramento, ma con vento da NE sostenuto e Stua appenninico su Marche e Abruzzo che si accentuerà mercoledì, giornata clou dell'irruzione fredda da NE con possibili rovesci anche nevosi sull'Appennino marchigiano ed abruzzese a quote superiori agli 800-1000 m. Sul Tirreno effetto Tramontana spazza nuvole e tempo generalmente soleggiato. Da giovedì attenuazione della corrente fredda e miglioramento. SUD: l'alta pressione emigra in Scandinavia? Quale migliore occasione per approfittare di una bella innaffiata? Domenica temporali forti su Campania, Calabria e Sicilia settentrionale, in traferimento verso i cugini lucani e pugliesi. Raffiche di vento e mare da mosso a molto mosso, localmente agitato nella notte su lunedì. Poi tutto sembrerà placarsi..Invece ecco pronto un minimo che andrà a trovare energia dal continuo flusso freddo da NE, piazzando il suo quartier generale sul Golfo di Taranto. E allora altra dose di fenomeni temporaleschi in arrivo tra mercoledì e giovedì. L'Etna sarà senz'altro imbiancato. E PASQUA? Un po' di pazienza, lunedì ne sapremo qualcosa di più!

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum