Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: tutte le ultimissime previsioni!

Instabilità in accentuazione al nord-est e sull'Emilia-Romagna tra mercoledì e giovedì, riflessi temporaleschi locali anche al centro, più estesi al sud. Venerdì ancora qualche fenomeno al nord-est, al centro e al sud, sabato schiarite, ma domenica peggiora al nord-ovest e su medio alto Tirreno, attivazione di un flusso caldo su parte del centro e del sud. Martedì possibile cedimento del cuneo anticiclonico e ulteriore maltempo al nord.

La sfera di cristallo - 18 Ottobre 2016, ore 14.39

COMMENTO
Prima il vortice freddo che influenzerà in maniera piuttosto marcata il tempo del Triveneto e dell'Emilia-Romagna tra mercoledì sera e venerdì mattina, mentre impulsi temporaleschi raggiungeranno il meridione da ovest, poi ci sarà il pesante scontro tra una saccatura in affondo da ovest e l'automatica rimonta di una lingua calda di matrice africana al centro e al sud del Paese da domenica in poi.

Una situazione tutta da vivere, che promette di continuare ad essere dinamica sull'Italia con repentini "capovolgimenti di fronte" e dunque con sbalzi di temperatura...

VORTICE FREDDO
Occhi puntati su quanto accadrà da mercoledì pomeriggio con un vortice freddo sempre più deciso nella sua manovra di aggiramento dell'arco alpino e di coinvolgimento del nord Italia, segnatamente di est Lombardia, parte della Liguria, Triveneto ed Emilia-Romagna a suon di rovesci, temporali e anche qualche nevicata sulle Alpi, a quote anche basse sui settori confinali più orientali.

TEMPORALI
La circolazione ciclonica offrirà un corridoio preferenziale per un ingresso nel Mediterraneo a correnti umide ed instabili di origine basso atlantica che andranno a coinvolgere il nostro meridione tra giovedì e venerdì portando una catena di temporali.

SCONTRO tra TITANI
Dal fine settimana una nuova depressione atlantica proverà a sfondare da ovest, ma la manovra di approfondimento del minimo depressionario ad essa associato ne frenerà l'avanzata verso levante, determinando una risposta d'aria calda sull'Italia centrale e meridionale sino a martedì 25 ottobre. Questo non impedirà di assistere a precipitazioni sul ramo ascendente della saccatura che abbraccerà il nord-ovest italiano e, a tratti, anche la Toscana e parte del medio Tirreno.

TEMPERATURE
Dapprima è attesa una sensibile diminuzione sull'arco alpino centro-orientale tra giovedì e domenica
, che coinvolgerà in parte anche il resto dell'arco alpino e moderatamente le pianure del nord; da domenica sera l'influsso dello Scirocco farà salire in modo altrettanto apprezzabile i valori al centro e al sud, mentre al nord-ovest si verificherà un'ulteriore temporanea flessione, prima di un aumento che riguarderà anche il settentrione nella giornata di lunedì 24.

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 25 OTTOBRE:
mercoledì 19 ottobre
: si attiverà l'instabilità tra Liguria, est Lombardia, Emilia-Romagna e nord-est con i primi rovesci, tempo un po' instabile anche sulla Toscana e le zone interne del centro, temporanee schiarite al sud; valori termici in calo sul nord-est.

giovedì 20 ottobre: tempo molto instabile su centro-est Lombardia, levante ligure, Emilia-Romagna e Triveneto con rovesci e qualche temporale, neve su centro-est Alpi tra i 1400 e 1600m, anche più in basso su Alto Adige, Carnia e Tarvisiano, un po' instabile anche al centro con qualche spunto temporalesco su Toscana, Umbria e Marche, peggiora in giornata al sud con temporali a partire da ovest Sicilia e basso Tirreno, temperature in calo.

venerdì 21 ottobre: ampie schiarite al nord-ovest, residui fenomeni al nord-est, anche nevosi tra i 1200 e i 1400m sui relativi settori alpini, tempo instabile al centro con qualche rovescio o temporale sparso, molto instabile al sud con temporali intermittenti, temperature sempre fresche, specie al nord-est, freddo su est Alpi.

sabato 22 ottobre: ultimi fenomeni al sud, per il resto tempo discreto, salvo addensamenti al nord-ovest al mattino per venti da est, freddo sulle Alpi, fresco al nord, più mite altrove.

domenica 23 ottobre: al nord-ovest sempre più nuvoloso con piovaschi, limite della neve a 1300m sulle Alpi e clima freddo umido, al nord-est mattinata fredda, poi nubi in aumento ma tempo secco, al centro nubi su Toscana, Sardegna, Umbria ed alto Lazio con qualche piovasco, tempo secco su basso Lazio e medio Adriatico con un po' di sole, velato al sud con prevalenza di sole e temperature in aumento.

lunedi 24 ottobre: al nord e sulla Toscana nuvoloso ma secco, velato ma spesso soleggiato altrove, piuttosto caldo al sud e sulle isole.

martedì 25 ottobre: peggiora al nord, specie ad ovest, con precipitazioni, ma con limite della neve oltre i 2000m, nubi e qualche rovescio anche in Toscana, parzialmente nuvoloso sul resto del centro ma senza fenomeni e clima molto mite, velato e caldo al sud.
 
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.52: Roma Via Flaminia Nuova

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Via Tuscania e Via dei Due Ponti..…

h 17.52: A90-GRA Salaria-Casilina

rallentamento

Traffico rallentato, traffico intenso nel tratto compreso tra 1,619 km dopo Allacciamento 10: Allac..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum