Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO A 7 GIORNI: TURBOLENZE progressivamente più FREDDE sulla nostra Penisola

Confermato l'avvio di una fase instabile e più fredda per la nostra Penisola nel corso dei prossimi giorni.

La sfera di cristallo - 27 Gennaio 2015, ore 14.07

L'Europa e parte dell'Italia saranno presto in un gigantesco frullatore. Si tratta di un ramo del Vortice Polare che nei prossimi giorni si stabilirà sul settore centro-settentrionale del nostro Continente, dove saranno attive condizioni perturbate, ventose e fredde.

L'Italia, in un primo tempo, vedrà un'intensificazione dei fenomeni che interesseranno segnatamente il centro-sud; il tutto accompagnato da termiche solo relativamente fredde. L'impatto delle correnti occidentali lungo i versanti tirrenici sarà spesso causa di instabilità, con precipitazioni anche intense, temporali e quota neve in lento, ma progressivo calo.

Il primo impulso della serie transiterà da nord-ovest tra giovedì 29 e venerdì 30 gennaio. In questo frangente, oltre alle precipitazioni intense nelle zone sopracitate, sarà possibile avere qualche nevicata a bassa quota (localmente fino in pianura) su alcune zone del settentrione (si legga a tal proposito questo articolo: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/maltempo-la-perturbazione-di-gioved-26-al-nord-neve-o-non-neve-/48776/)

Il fine settimana vedrà un tempo nel complesso asciutto al nord (tranne locali episodi instabili sempre possibili). Al centro e al sud avremo invece un clima assai turbolento, con venti forti, mareggiate e rovesci alterni, che sopra i 700-800 metri saranno nevosi.

La corda tesa delle correnti nord-occidentali subirà una nuova ondulazione all'inizio della settimana prossima sull'Italia. Premettiamo che la posizione del minimo barico in questi casi risulta fondamentale per inquadrare meglio la previsione.

Gli aggiornamenti odierni lo pongono nuovamente in una situazione "favorevole" per precipitazioni al centro-sud, ma la previsione andrà rivisitata alla luce delle prossime uscite modellistiche.

Stando alle carte attuali, un nuovo peggioramento potrebbe colpire il centro-sud tra lunedì 2 e martedì 3 febbraio. Le temperature, in questo frangente, si saranno portate su valori interessanti per assicurare cadute di neve a bassa quota, specie nella notte su martedì 3. Le regioni maggiormente deputate sembrano essere il Lazio e l'Abruzzo, ma molte zone del centro-sud rischieranno un'imbiancata a bassa quota nel suddetto frangente temporale.

E le regioni settentrionali? Beh, stando al nuovo run del modello americano sembrano avere poche possibilità di vedere la neve, almeno in questa fase. Il modello europeo è invece più possibilista, ma per tutti i dettagli potete leggere questo articolo: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/analisi-modello-europeo-freddo-e-anche-neve-per-diverse-regioni-italiane/48771/

Se volete spingervi oltre, potete leggere la rubrica Fantameteo. Per il momento, ecco la linea di tendenza del tempo fino alla giornata di martedì 3 febbraio.

Mercoledì 28 gennaio: qualche nevicata possibile a quote collinari sul medio e basso Adriatico. Tempo instabile al sud con rischio di temporali e neve sopra gli 800-1000 metri. Altrove variabilità, ma con ampie schiarite. Venti da nord abbastanza tesi.

Giovedì 29 gennaio: peggiora lungo il Tirreno con precipitazioni inizialmente nevose sopra i 400-500 metri, ma in successivo rialzo fino a 800-1000 metri. Qualche nevicata a bassa quota anche su alcune zone del nord, per il resto nubi sparse e assenza di fenomeni. Clima freddo al nord, più mite al centro-sud.

Venerdì 30 gennaio: perturbato al centro-sud specie sulla parte tirrenica con piogge anche intense, temporali e neve sopra gli 800 metri, ventoso. Al nord tempo asciutto, ma abbastanza freddo.

Sabato 31 gennaio e domenica 1 febbraio: asciutto e parzialmente soleggiato al nord, molte nubi al centro-sud con rovesci, vento forte e neve in montagna. Più freddo al nord.

Lunedì 2 e martedì 3 febbraio: nuovo peggioramento al centro-sud con piogge e neve anche a bassa quota specie tra Lazio e Abruzzo. Ventoso e freddo. Al nord asciutto., ma freddo.

 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum