Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: tornano VENTO, NEVE in quota e ROVESCI

Si scuote tardi la stagione. Doppio passaggio perturbato in pochi giorni, poi tanta variabilità e al nord temperature inferiori alla media del periodo.

La sfera di cristallo - 1 Marzo 2016, ore 15.29

Marzo si ricorda di essere mese pazzerello ma soprattutto di aver quasi sempre portato nevicate tardive anche a bassa quota; così, dopo un inverno da dimenticare, ha deciso di ospitare un ramo del vortice polare in Europa e di dar vita ad una fase vibrante, dinamica e a tratti perturbata del tempo.

Nei prossimi 7 giorni sperimenteremo ben 2 fasi perturbate, non ovunque, ma su molte regioni, sbalzi termici, colpi di vento, il ritorno della neve in quota e anche qualche temporale e grandinata.

Insomma la staticità dell'inverno sembra lontana. Il primo mese della primavera meteorologica parte con il piede instabile. Si comincerà già mercoledì sera con i primi rovesci o temporali sulle regioni di nord-est e la Lombardia, in discesa verso l'Emilia-Romagna.

Il fronte darà origine ad un piccolo vortice in Adriatico che dispenserà rovesci di neve sull'Appennino romagnolo oltre i 600m nella mattinata di giovedì; nel frattempo muoverà alla volta del centro-sud, risultando più attivo sulle regioni meridionali, ove sono attesi temporali sparsi, localmente anche grandinigeni. Al seguito del passaggio frontale ritroveremo il Maestrale, anche turbolento sulla Sardegna.

Non passeranno 24 ore e già un altro fronte si avvicinerà alle Alpi, scavando una depressione sul Ligure ed insistendo tra nord e Toscana sino a sabato mattina, poi ancora tra nord-est e regioni centrali, specie del versante tirrenico.

Da domenica il vortice freddo che giungerà sul centro Europa allungherà ulteriormente la sua influenza verso sud spedendo aria fredda in quota sul settentrione e generando instabilità con rovesci temporaleschi pomeridiani, nevosi anche a quote basse.

Nel contempo andrà formandosi una linea di "contrasto" tra masse d'aria all'altezza delle regioni centrali che sino a lunedì darà luogo a molti rovesci, più a sud tempo asciutto e aria mite.

Tra martedì e mercoledì c'è ancora molta incertezza: i modelli prevedono la possibile formazione di un'altra depressione in sede mediterranea con rovesci nevosi anche a quote molto basse al nord e basse sull'Appennino centrale, ma l'attendibilità non è altissima; in ogni caso il tempo NON si ristabilirà e non tornerà l'alta pressione.

SINTESI PREVISIONALE SINO A MERCOLEDI 9 MARZO:
mercoledì 2 marzo
: peggiora al nord entro sera ma con fenomeni praticamente assenti su ovest Piemonte, rovesci intensi tra Lombardia e Triveneto, poi su Emilia-Romagna con neve oltre gli 800-1000m sulle Alpi, 1300m in discesa a 700m sull'Appennino settentrionale. Tanta nuvolaglia anche sul Tirreno con piovaschi sparsi e qualche rovescio, specie in Toscana. Più asciutto e schiarite in Adriatico.

giovedì 3 marzo: instabile su Venezia Giulia, basso Veneto, Romagna con neve a 600m sul relativo Appennino, migliora sul resto del nord, instabile al centro-sud con rovesci sparsi o isolati temporali ma con miglioramento al centro e turbolento Maestrale in Sardegna, temporali in arrivo al sud a carattere sparso. Temperature in generale calo su nord-est e centro-sud, in aumento per foehn al nord-ovest.

venerdì 4 marzo: nuovo aumento della nuvolosità al nord e sulla Toscana con precipitazioni dal pomeriggio, specie sul settore alpino e prealpino centro-orientale, anche intense sul nord della Toscana, limite della neve sui 900-1000m, nella notte su sabato fenomeni anche in pianura e neve in calo sino a 600-700m su diversi settori alpini. Sul resto del Paese dapprima schiarite, poi nubi in aumento su Umbria e Lazio con i primi rovesci sparsi, asciutto sulle centrali adriatiche, nubi in arrivo sulla Campania e sulla Sardegna, bello sui restanti settori. Temperature in calo al nord.

sabato 5 marzo: al mattino presto maltempo su nord, centrali tirreniche e nord Campania, poi migliora al nord-ovest, rovesci su nord-est, temporali sulle centrali tirreniche, rovesci su ovest Sardegna, asciutto altrove, ventoso, temperature in temporaneo rialzo al centro-sud, in rialzo al nord-ovest, stazionarie al nord-est, dove la quota neve si porterà oltre i 1000m in giornata.

domenica 6 marzo: instabile al nord con locali rovesci o spunti temporaleschi, specie il pomeriggio e tra Liguria di levante, Lombardia meridionale, Triveneto ed Emilia-Romagna con neve a 600-700m e più freddo, al centro instabile con rovesci sparsi, anche temporaleschi, neve oltre i 1200m. Al sud parzialmente nuvoloso con schiarite, tempo mite. 

da lunedì 7 marzo a mercoledì 9 marzo: ancora tempo instabile al centro, poi probabile peggioramento anche al sud, con passaggio piovoso. Non si esclude però la formazione di un minimo depressionario sul medio-alto Tirreno in grado di determinare un coinvolgimento anche del settentrione nel maltempo con neve a quote collinari. Più freddo al centro-nord, ancora mite al sud, specie sulle regioni estreme. Previsione da rivisitare ed affinare alla luce dei nuovi aggiornamenti!

 
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.17: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Dalmine (Km. 169,8) e Capriate (Km. 162,7) in direzione Milano..…

h 01.06: TG-BO Tangenziale Di Bologna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Bologna Casalecchio (Km. 0,8) e Bologna S.Lazzar..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum