Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: sino a lunedì più freddo, specie al nord, poi breve parentesi variabile ma mite...

L'anticiclone russo-scandinavo sarà allontanato oltre gli Urali da un'improvvisa accelerazione delle correnti occidentali: così il freddo che proverà a raggiungerci nel fine settimana avrà vita breve.

La sfera di cristallo - 11 Gennaio 2018, ore 15.12

Dopo la fase di maltempo mite intervenuta durante la prima decade del mese su molte regioni, la stagione sarebbe sul punto di mostrarci l'inverno vero se da lunedì non intervenisse una corrente da ovest assai intensa e mite, pronta a spazzare via sin oltre gli Urali il "regista" di questa circolazione fredda: l'anticiclone russo-scandinavo.

Così la corrente da est che interverrà nel fine settimana ad abbassare le temperature soprattutto nel nord Italia e in parte anche sulle regioni centrali, lascerà rapidamente il posto ad aria nettamente più mite in arrivo dall'Oceano Atlantico entro mercoledì 17 e almeno sino a venerdì 19. 

Evidentemente la stagione ha in mente altri piani, quello dell'anticiclone russo-scandinavo non rientra più tra i "preferiti" e risulta ormai molto spesso snobbato e dimenticato. Intendiamoci: episodi di maltempo invernale possono arrivare anche così, specie nella seconda parte della stagione, quando l'Oceano diventa progressivamente più freddo, l'aria in arrivo non risulta più così mite e contributi artici da nord possono determinare fasi fredde abbastanza significative.

In ogni caso il centro e il sud sono ancora alle prese con una depressione che insisterà per almeno altre 24 ore, pur localizzandosi sempre più verso sud ed abbandonando le regioni centrali, mentre al nord il tempo sta già migliorando e si aspetta solo l'inserimento di venti più freddi orientali.

Il freddo per la verità si farà sentire soprattutto in quota, un po' meno in pianura, specie laddove insisterà della nuvolaglia notturna che impedirà la dispersione del calore e dunque le gelate.

Poi, entro martedì 16, ecco un gran trenino di perturbazioni raggiungere il centro Europa da ovest, sfiorando anche il nostro Paese e determinando condizioni di variabilità ma con scarse precipitazioni e in un contesto asciutto. 

Solo sui settori alpini confinali si prevedono nuove importanti nevicate indotte dalle correnti umide da WNW.

Tutto potrebbe cambiare da sabato 20, ma di questo parlerà la rubrica del "fantameteo".

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 18 GENNAIO:
venerdì 12 gennaio: al nord irregolarmente nuvoloso per venti da est, con nubi più compatte su Piemonte, ovest Lombardia ed Emilia occidentale, più sole su Alpi e Triveneto. Al centro ancora nubi e rovesci su est Sardegna ed Abruzzo, schiarite altrove ma un po' ventoso, neve sui monti abruzzesi oltre i 1100m. Al sud instabile con rovesci sparsi e qualche temporale, specie su Molise, Puglia, regioni joniche e basso Tirreno. Temperature in diminuzione.  

sabato 13 gennaio: nuvolosità irregolare al nord-ovest e sul medio Adriatico, più sole sul resto del nord e del centro, moderata instabilità al sud con residui rovesci ma con tendenza a miglioramento. Ulteriore LIEVE calo termico al nord e marginalmente al centro, più marcato in quota.

domenica 14 gennaio: nubi sparse su nord-ovest, Mar Tirreno e Sardegna ma senza fenomeni di rilievo, sereno al nord-est, ma ventoso, un po' di nubi anche sul medio Adriatico, parzialmente soleggiato al sud, più freddo per venti di Bora e Grecale.

lunedì 15 gennaio: nuvolaglia al nord-ovest e su regioni tirreniche e Sardegna, ma senza fenomeni, bel tempo altrove. Freddo moderato al nord e nelle zone interne del centro, più intenso su Alpi orientali e in genere Triveneto, grazie alla serenità notturna del cielo.

Da martedì 16 a giovedì 18 gennaio: passaggi nuvolosi stratiformi su tutto il Paese, più compatti nelle Alpi con precipitazioni sui settori confinali, specie valdostani, lombardi ed altoatesini, nevose oltre i 1200m, nubi basse su Liguria di Levante e regioni tirreniche ma senza fenomeni di rilievo, clima più mite.


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.47: A4 Milano-Brescia

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Palazzolo (Km. 195,2) e Ponte Oglio (Km. 193) in dire..…

h 09.46: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento Tangenziale Est Di Milano (Km. 146) e Agrate (Km. 1..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum