Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: prosegue la stasi anticiclonica per gran parte della settimana, soltanto locali disturbi

Staticità atmosferica e anticiclone come marchio di fabbrica in questa prima metà di genanio 2020. L'unico metro di paragone che ci torna alla mente, è l'inverno del 1988-89. Speriamo che anche quest'anno non faccia la stessa fine.

La sfera di cristallo - 7 Gennaio 2020, ore 15.00

In questi giorni il nostro Paese deve confrontarsi con la presenza di una figura di alta pressione destinata a durare ancora a lungo; gli scenari di maltempo invernale restano ancora lontani, con tutti gli aspetti positivi (per alcuni) e negativi (per altri) che ne conseguono. Gli anticicloni invernali, quando durano per molti giorni, sono in grado di portare una condizione di completa stasi atmosferica che nelle valli interne e sulla Pianura Padana, possono determinare lo sviluppo di nebbie conseguenti alla presenza di tenaci inversioni termiche. Spesso queste inversioni non riescono ad essere dissolte nemmeno nelle ore centrali del giorno. È il caso delle nebbie che in queste ore stanno interessando ampi tratti della Valpadana, accompagnate da temperature sotto lo zero e che tenderanno a dissolversi soltanto a partire da domani pomeriggio, quando è previsto un parziale rimescolamento dell'aria. Ecco la previsione della nuvolosità nella prima mattinata di domani, nubi basse e nebbie sulla Valpadana, addensamenti disorganizzati al meridione:

La porta dell'inverno sull'Italia resterà chiusa ancora per diversi giorni, la circolazione prevista su larga scala europea, rimane condizionata dalla presenza di un Vortice Polare compatto che nei prossimi giorni sarà il regista dietro le quinte responsabile della persistenza delle condizioni anticicloniche atte a ricoprire tutta la fascia delle medie e delle basse latitudini del nostro continente. Le circolazioni di bassa pressione avranno molta difficoltà ad organizzare sistemi perturbati in grado di coinvolgere in maniera decisa il nostro territorio. Un fronte perturbato proverà a penetrare sul Mediterraneo tra venerdì e sabato prossimo ma con scarsi risultati. Previsione del modello americano riferita a domenica 12 gennaio; intense depressioni alle latitudini polari, fascia di anticicloni alle medie e basse latitudini d'Europa:

Sintesi previsionale da mercoledì 8 a martedì 14:

Mercoledì 8 nebbioso sulla Valpadana, nubi sparse al centro ed al sud, senza conseguenze significative. Temperature stazionarie su valori miti sui rilievi e lungo le coste, freddo umido nelle conche e sulla Valpadana. Vento debole.

Giovedì 9 si attenua la nebbia sulla Valpadana, soleggiato altrove, con qualche innocua velatura. Temperature in rialzo sulle pianure del nord, stazionarie altrove. Venti deboli.

Venerdì 10 aumenta temporaneamente la nuvolosità soprattutto al nord-ovest, la Sardegna e sui versanti tirrenici. qualche piovasco non escluso. Temperature stazionarie, venti deboli meridionali.

Sabato 11
e domenica 12, qualche addensamento al centro ed al sud. Maggiori schiarite al nord. Temperature stazionarie, venti deboli nord-orientali.

Lunedì 13 e martedì 14 annuvolamenti possibili lungo i versanti tirrenici, qualche nebbia torna a visitare il nord. Temperature stazionarie, venti deboli.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum