Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: ponte di Ognissanti salvo, poi torna il MALTEMPO di stampo autunnale

L'azione di un blando ma insidioso vortice depressionario dispenserà ancora instabilità sulle estreme regioni meridionali sino a giovedì, specie su Sicilia e Calabria, altrove dominerà l'azione stabilizzante dell'alta pressione e si attenuerà il flusso di correnti fresche orientali. Da venerdì a domenica bello ovunque ma con rischio di nebbia sulle pianure del nord e nelle valli del centro. Da lunedì peggiora al nord-ovest, in seguito anche sul resto del Paese.

La sfera di cristallo - 28 Ottobre 2014, ore 15.12

L'aria fredda affluita dai Balcani ha alimentato e mantenuto attivo un lando ma insidioso vortice depressione sulle nostre regioni meridionali, che ha attivato numerosi temporali in mare aperto sul basso Tirreno e sullo Jonio, ma anche sulla terraferma tra la Sicilia e la Calabria.

In più l'irruzione fredda, sia pur moderata, ha fatto sensibilmente calare le temperature minime sul settentrione e nelle zone interne del centro e la prossima notte risulterà probabilmente la più fredda del periodo.

Da mercoledì l'afflusso orientale si andrà spegnendo, mentre l'instabilità sul meridione rimarrà ancora attiva almeno sino a giovedì, specie sullo Jonio. Una temporanea rimonta dell'anticiclone delle Azzorre tra venerdì ed il fine settimana spingerà aria molto più mite in quota, mentre nei bassi strati sarà ancora attiva aria relativamente fredda.

Si tratterà di una classica inversione termica in cui potranno fare la loro comparsa nebbie sparse sulle zone pianeggianti del nord e del centro durante la notte e nelle prime ore del mattino.

Da domenica l'avvicinamento della saccatura atlantica, spingerà aria progressivamente più umida sul nord-ovest, facendo aumentare la nuvolosità a partire dalla Liguria.

Da lunedì 3 novembre comincerà il braccio di ferro tra la saccatura e una zona di alta pressione centrata sull'est europeo per il possesso del Mediterraneo, ma con probabile sfondamento da parte della saccatura e con condizioni di maltempo anche intenso sull'Italia a partire dai versanti tirrenici e nord-occidentali.

La situazione di potenziale pericolo per la Liguria, descritta stamane in un nostro articolo, rimane assolutamente confermata, in quanto la convergenza tra la Tramontana scura e lo Scirocco, soprattutto in fase prefrontale, potrebbe dar luogo a formazioni temporalesche marittime di notevole intensità tra lunedì e le prime ore di martedì, qui l'approfondimento:
http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/peggioramento-del-3-novembre-c-nuovamente-da-temere-per-un-evento-estremo-in-liguria-/47773/

L'avvento di questa fase di maltempo autunnale sarà accompagnato da miti correnti di Libeccio, Ostro e Scirocco, che determineranno un rialzo termico al centro-sud, mentre al nord lo strato freddo che si è andato consolidando in questi giorni e l'arrivo di rifornimenti di aria fredda dalla Francia potranno regalare all'arco alpino anche qualche nevicata.

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 4 NOVEMBRE:
mercoledì 29 ottobre:
al nord e sulle centrali tirreniche bel tempo, salvo locali nebbie sulle pianure nottetempo e al mattino. Su Sardegna e medio Adriatico nuvolaglia irregolare con locali rovesci sull'est dell'isola, al sud bello in Campania, irregolarmente nuvoloso altrove con altri rovesci o brevi temporali su Calabria, Sicilia, Lucania Jonica ed isolati sulla Puglia. Temperature minime in ulteriore lieve calo, massime in lieve aumento. Ventilazione ancora presente da est al centro-sud ma in attenuazione.

giovedi 30 ottobre: 
ancora residui fenomeni all'estremo sud, specie su est Sicilia e Calabria jonica ma con tendenza a miglioramento, bel tempo sulle altre regioni. Ancora locali nebbie al nord e nelle valli del centro. Temperature minime stazionarie, massime in aumento in quota e sulle coste.

venerdì 31 ottobre:
bel tempo ovunque, salvo residui addensamenti sul Mar Jonio, locali nebbie sulle pianure del nord e nelle valli del centro, specie di notte e al mattino presto, temperature in lieve aumento, specie in quota e al sud.

sabato 1° novembre:
bel tempo ma sempre con nebbie in agguato su pianure e vallate del centro, occasionalmente anche al sud. Velature in transito al nord nel corso della giornata.

domenica 2 novembre:
arrivano le nubi sulla Liguria, nebbie sparse in Valpadana, saldate a strati bassi, poi nubi in aumento anche su tutto il resto del settentrione e sulla Toscana, bel tempo o cielo velato altrove. Temperature massime in lieve calo al nord, in aumento altrove.

lunedì 3 novembre: 
al nord-ovest coperto e piovoso con neve a 1800-2000m, forti rovesci possibili sulla Liguria. Sul resto del nord nuvoloso ma asciutto; nubi anche sulla Toscana con piogge nel nord della regione, parzialmente nuvoloso sulla Sardegna e su Umbria e Lazio, nubi basse o nebbie sul medio Adriatico, velato sulle zone appenniniche, al sud nubi basse o nebbia al mattino sulle coste e nelle zone pianeggianti interne, poi schiarite. Mite al centro-sud.

martedì 4 novembre:
maltempo al nord-ovest, centrali tirreniche, poi anche resto del nord, specie a ridosso dei rilievi, possibili temporali marittimi possibili sul Mar Ligure e sul Tirreno centro-settentrionale, altrove ancora tempo d'attesa. Limite della neve sulle Alpi a 1800-2200m, in calo dalla sera su ovest Alpi.




 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum