Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: ondata di calore storica per alcune regioni d'Italia

Un potente anticiclone determina netto rialzo delle temperature su una vasta porzione di Europa. Il peggio deve ancora arrivare, picco massimo delle temperature stimato tra mercoledì e venerdì, alcuni record potrebbero essere infranti.

La sfera di cristallo - 25 Giugno 2019, ore 15.00

Era stata ipotizzata con diversi giorni di anticipo, all'inizio non volevamo crederci neppure noi ma con il trascorrere dei giorni i modelli hanno confermato passo dopo passo l'arrivo di questo acuto della stagione estiva, accompagnato da temperature davvero elevate. Il crearsi di questa delicata situazione è da attribuire ad una potente elevazione dell'anticiclone africano, frutto di un intreccio tra due movimenti sinottici, da un lato una circolazione fresca ed instabile ormai sganciata dalla corrente a getto, costretta ad arricciarsi su sé stessa al largo del Portogallo, un evento che pone le basi per un vero e proprio spostamento del fulcro dell'anticiclone sull'Europa occidentale, dall'altro la presenza di un'ansa depressionaria in sede balcanica, atta a fornire stabilità a tutta la struttura. Ecco la previsione del modello americano riferita a giovedì 27 giugno:

L'asse di risalita dell'aria rovente africana, seguirà un percorso ben collaudato ma questa volta riuscirà a spingersi ancora oltre, laddove infatti in eventi simili avvenuti nel passato le temperature più elevate restavano confinate alla Penisola Iberica oppure alle regioni meridionali italiane, questa volta l'onda calda avrà la forza di spingere isoterme estremamente elevate sino alla Francia e poi al cuore del continente europeo. Con questo tipo di sinottica, le temperature più elevate colpiranno le regioni italiane settentrionali, laddove nell'immediato futuro (mercoledì 26 - sabato 29 ) verranno raggiunti valori da vero record. L'esame delle temperature ad 850hpa (circa 1500 metri) previste dal modello americano per giovedì 27, mette in mostra tutta l'eccezionalità dell'evento che stiamo vivendo, l'isoterma +25 riuscirà a spingersi sino alle regioni di nord ovest:

Volgendo lo sguardo al tempo previsto a cavallo tra il fine settimana ed i primi giorni di luglio, l'anticiclone tenderà a stemperare gradualmente e molto lentamente le temperature elevatissime contenute al suo interno. Stiamo parlando di un processo lento e non privo di ostacoli. Dopo una fase iniziale di caldo piuttosto secco (torrido), la ricetta dell'estate nei primi giorni di luglio, potrebbe essere il caldo afoso e fastidioso. L'aumento dell'umidità relativa associata ad una lieve flessione del campo barico, potrebbe portare un incremento dell'attività temporalesca locale, concentrata soprattutto lungo i rilievi tra sabato e domenica. Di questo aspetto parleremo dettagliatamente più avanti. Ecco la previsione del modello americano riferita a martedì 2 luglio:

Sintesi previsionale da mercoledì 26 a martedì 2 luglio:

Mercoledì 26 caldo intenso al centro e soprattutto al nord, con valori massimi che nelle zone interne saranno compresi tra +35 e +38°C. Relativamente più fresco al meridione, dove potranno manifestarsi anche degli annuvolamenti in più sui rilievi.

Giovedì 27 la giornata più calda della settimana, con picchi probabili sino a +40°C ed oltre su alcuni settori della Valpadana, soprattutto occidentale. Caldo intenso anche al centro, con picchi sino a +38°C. Valori termici meno esasperati al sud.

Venerdì 28 bel tempo con ancora temperature comprese tra +37 e +39°C sulle pianure del nord. Caldo intenso anche al centro ed al sud.

Weekend sabato 29, domenica 30 arriva qualche temporale sulle regioni settentrionali, fenomeni accompagnati da una lieve flessione termica. Bel tempo al centro ed al sud, caldo.

Lunedì primo luglio e martedì 2 soleggiato con passaggio di consegne tra il caldo secco ed il caldo afoso, aumenta il disagio fisico su diverse regioni italiane.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum