Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: moderato peggioramento in arrivo

Da giovedì attese piogge in pianura, neve nelle Alpi dalle quote medie, poi anche in Appennino. Le ultime regioni raggiunte saranno quelle meridionali. Da domenica altro possibile peggioramento associato a condizioni più invernali, ma probabilmente confinato in Adriatico.

La sfera di cristallo - 30 Gennaio 2018, ore 15.13

Giovedì una perturbazione spezzerà il breve dominio dell'alta pressione e, coadiuvata dall'approfondimento di una depressione mediterranea, porterà precipitazioni un po' su tutte le regioni a partire dal settentrione, più importanti su Triveneto, Emilia-Romagna e regioni centrali tirreniche.

L'inserimento di aria gradualmente più fredda garantirà anche qualche nevicata in quota, dapprima lungo le Alpi, poi anche sulla dorsale appenninica.
Le ultime regioni a risultare coinvolte dal peggioramento risulteranno quelle meridionali.

Il canale depressionario rimarrà attivo e un altro impulso instabile potrebbe intervenire da nord nel corso di domenica, favorendo precipitazioni a carattere di rovescio sul basso Veneto, la Romagna e lunedì il medio Adriatico, in un contesto ventoso e più freddo, che potrebbe determinare su queste zone anche la comparsa della neve sin sulle spiagge.

Neve è prevista anche sui crinali alpini di confine, sottovento le rimanenti zone alpine e più in generale i versanti tirrenici.

Un minor disturbo delle correnti da ovest e di conseguenza dell''alta pressione che da esse è sospinta verso levante, cioè verso di noi, potrebbe favorire una migliore penetrazione degli impulsi freddi, ma per ora tutto ciò non è previsto.

La fase meteorologica che stiamo per vivere comunque si presenta piuttosto dinamica, spiccatamente variabile, un po' più fredda, specie in quota e favorevole alla dispersione delle sostanze inquinanti nelle grandi aree urbane, grazie all'aumentata ventilazione.

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 6 FEBBRAIO 2018:
mercoledì 31 gennaio
: nuvolaglia sparsa al nord, saldata in pianura a strati nebbiosi sparsi, qualche piovasco su Liguria e pioviggine su Valpadana centro orientale. In serata prime precipitazioni più organizzate con neve oltre gli 800-1000m su centro est Alpi.
Al centro nubi su Toscana ed alto Lazio, scarsi fenomeni, più sole altrove. Temperature in aumento in Valpadana, in calo lieve o moderato altrove, specie in montagna.

giovedì 1 febbraio: su Piemonte, Valle d'Aosta ed estremo Ponente ligure irregolarmente nuvoloso ma asciutto. Su tutto il resto del nord nuvoloso e qualche debole precipitazione sparsa, più importante sulla fascia prealpina orientale, con limite della neve attorno agli 800-1000m. Al centro nubi e piogge sulla Toscana con neve oltre i 1200m in Appennino, nuvoloso su Umbria, Lazio, Sardegna ma senza piogge, poco nuvoloso sul medio Adriatico. Al sud un po' di nubi sulla Campania, bello altrove. Temperature in calo al nord e sulla Toscana.

venerdì 2 febbraio: migliora al nord, salvo sull'Emilia-Romagna e l'estremo nord-est, dove saranno ancora possibili piogge e anche nevicate sui rilievi oltre i 700-900m, al centro molto nuvoloso con piogge sui versanti tirrenici e la Sardegna, poi anche sulle Marche e l'Abruzzo, neve oltre gli 800-1000m, qualche temporale possibile., migliora sulla Toscana. Al sud tempo in peggioramento sulla Campania con piogge e rovesci, nubi anche sulle altre regioni con arrivo delle prime piogge nel corso della giornata, neve in Appenino oltre i 1200m. Temperature in aumento al nord-ovest, in calo altrove.

sabato 3 febbraio: al sud instabile con piogge e rovesci temporaleschi, specie su basso Tirreno, Molise e Puglia, neve in Appennino oltre gli 800-900m, schiarite al centro e sul nord-ovest, irregolarmente nuvoloso sul nord-est. Temperature in ulteriore calo in quota, stazionarie altrove.

domenica 4 febbraio: tendenza a nuovo peggioramento soprattutto tra est Lombardia, Triveneto ed Emilia-Romagna con precipitazioni sparse, nevose anche a quote collinari e dalla sera in localizzazione su coste venete e Romagna, nevose sino a 200m. Al centro nuvolosità irregolare, in aumento nel corso della giornata con rovesci sulla Toscana, poi sulle Marche, al sud temporanee schiarite.
 
lunedì 5 e martedì 6 febbraio: correnti instabili e relativamente fredde da nord ma con risvolti perturbati solo su medio Adriatico e meridione, dove potrebbe nevicare a quote molto basse, anche sui 150-200m su Marche ed Abruzzo, ventoso ma asciutto e più soleggiato altrove. Da confermare!



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.55: A30 Caserta-Salerno

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Salerno - Raccordo Salerno-Ave..…

h 03.54: A1 Diramazione Roma Nord

incidente

Incidente a Fiano Romano (Km. 4,2) in entrata in entrambe le direzioni dalle 03:50 del 24 giu 201..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum