Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: l'inverno prova a movimentarsi sull'Italia

Fine settimana tra le braccia di una perturbazione, mentre la prima parte della settimana prossima sarà contraddistinta da un po' di freddo sulla nostra Penisola.

La sfera di cristallo - 15 Gennaio 2020, ore 16.00

La noia dell'ennesimo inverno fantasma sta per essere violata da una perturbazione atlantica. Il corpo nuvoloso interesserà l'Italia tra la sera di venerdi 17 e la giornata di domenica 19 gennaio. Sarà seguito da aria più fredda che tra lunedi 20 e mercoledi 22 gennaio farà riscoprire sentori invernali alla nostra Penisola

Non si tratterà tuttavia di un passaggio "risolutivo"; la circolazione a larga scala seguiterà a rimanere penalizzante in chiave invernale per l'Italia almeno fino al termine di gennaio. 

La prima mappa mostra la situazione in Italia attesa nella giornata di venerdi 17 gennaio: 

La mattinata presenterà la solita staticità atmosferica sul Bel Paese, mentre tra il pomeriggio e la serata le nubi tenderanno ad aumentare al nord; sul settore di nord-ovest arriveranno le prime precipitazioni, nevose sui rilievi inizialmente sopra gli 800-1000 metri, ma con quota neve in calo durante la notte. 

Proprio nella notte tra venerdi 17 e sabato 18 gennaio la perturbazione scaverà una depressione all'altezza del Golfo Ligure; questo determinerà una maggiore insistenza dei fenomeni sull'Italia centro-settentrionale: 

Nella prima parte di sabato 18 gennaio la neve si farà vedere sopra i 600-700 metri sulle Alpi centro-occidentali, 700-900 metri sull'Appennino Ligure e settentrionale. Sulle pianure le piogge faranno scendere il tasso di inquinamento,"lavando" letteralmente l'atmosfera dopo quasi un mese di completa stasi. 

La medesima depressione nella giornata di domenica 19 si porterà (anche se più attenuata) verso sud-est. Questa mossa aprirà le porte a correnti fredde di matrice orientale che determineranno un calo dei termometri segnatamente al centro e al nord. 

Il massimo del freddo dovrebbe essere toccato nella notte tra lunedi 20 e martedi 22 gennaio; ecco le temperature a 1500 metri previste in Italia per il lasso di tempo in parola: 

Da notare il getto atlantico che continuerà a correre come un forsennato sul centro-nord Europa, mentre la nostra Penisola verrà interessata da una circolazione secondaria da est. Le regioni meridionali e le Isole, inoltre, si troveranno sotto una confluenza tra la sopracitata aria fredda e correnti più miti di provenienza africana. Tutto ciò darà origine a piogge e rovesci anche intensi specie sulle Isole e all'estremo sud. 

Questa situazione, ovvero di freddo al centro-nord e maltempo al sud, andrà avanti fino a mercoledi 22 gennaio, poi lasciamo volutamente al Fantameteo l'onere di enunciare la tendenza futura. 

Sintesi previsionale fino a mercoledi 22 gennaio: 

Giovedi 16 gennaio: bello al centro e al sud, nubi al nord con residui piovaschi in Liguria, in attenuazione. Mite al centro e al sud, un po' freddo al nord. 

Venerdi 17 gennaio: nubi sparse con belle schiarite ovunque, ma peggiora in serata al nord-ovest con pioggia e neve sopra gli 800-1000 metri. Mite quasi ovunque. 

Sabato 18 gennaio: molto nuvoloso su tutto il nord e il centro con piogge e rovesci in pianura; neve sulle Alpi sopra i 600-700 metri, sull'Appennino centro-settentrionale attorno a 800-1100 metri; fenomeni meno probabili sulle Isole e al sud. Temperature in calo al nord, invariate altrove. 

Domenica 19 gennaio: migliora al nord, precipitazioni al centro e parte del meridione, nevose sui 500-700 metri in Appennino. Insorgenza di venti freddi da nord-est, temperature in calo ovunque. 

Da lunedi 20 a mercoledi 22 gennaio: bel tempo, ma freddo, al nord e al centro, maltempo sulla Sardegna e al meridione con piogge anche intense, ma clima più mite. 

Le previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum