Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: l'anticiclone snobba l'Italia, grande variabilità con colpa di scena freddo?

Veloce passaggio perturbato tra mercoledì e giovedì con calo termico e primi fiocchi sulle Alpi, poi schiarite ma nel week-end l'alta pressione andrà alla conquista dell'Europa centrale, dimenticandosi del nostro Paese. Subito da est si faranno sotto le correnti fresche...

La sfera di cristallo - 22 Settembre 2015, ore 14.59

La perturbazione in arrivo nelle prossime ore rappresenta proprio lo spartiacque stagionale: una sorta di benvenuto all'entrata in scena ufficiale ed astronomica dell'autunno, in attesa di capire se dall'est europeo potrebbe arrivare per fine mese il colpo di grazia.

In ogni caso il fronte di mercoledì porterà i primi fiocchi sulle Alpi centro-orientali e metterà fine alla sofferenza dei ghiacciai, almeno per quest'anno. Fenomeni molto intensi sono attesi su Venezie ed alta Lombardia, ma temporali non trascurabili potranno svilupparsi anche su Liguria di Levante, Lazio e Campania.

L'impulso verrà accompagnato da un piccolo ma insidioso vortice freddo in quota che viaggerà un po' random lungo l'Italia centrale, andando poi a localizzarsi tra la regione balcanica ed il medio Adriatico, rinnovando parzialmente le condizioni di instabilità sino a venerdì su queste zone.

Nel frattempo l'alta pressione si distenderà sul centro Europa e così facendo aprirà la strada ad un'altra configurazione barica che nel passato contribuiva spesso a scacciare l'estate e portare i primi segnali d'autunno sul nostro Paese: il rientro fresco da est, più secco al nord e sul Tirreno centrale, più umido sul medio Adriatico e sul meridione, dove può essere anche associato a qualche precipitazione.

Se nel week-end nel complesso i disturbi legati a questo tipo di circolazione risulteranno minimi o modesti, dall'inizio della prossima settimana l'iniziativa delle correnti da est potrebbe risultare più massiccia accentuando l'instabilità su tutto il Paese, in coincidenza di un possibile passaggio in senso antizonale, cioè retrogrado, di una goccia fredda in quota, con fenomeni soprattutto a ridosso delle isole maggiori, lungo la dorsale appenninica e in genere al centro-sud, ma con calo termico evidente anche e soprattutto al settentrione. Sull'attendibilità di questo tipo di circolazione discute il "fantameteo".

SINTESI PREVISIONALE sino a MARTEDI 29 SETTEMBRE:
mercoledì 23:
passaggio perturbato al nord e poi al centro con rovesci, temporali, spruzzate di neve sulle Alpi centro-orientali oltre i 1800m circa e calo delle temperature. Migliora in giornata sul Piemonte, peggiora sulla Campania e in serata sul meridione con temporali sparsi, temperature in calo a partire dal nord.

giovedì 24: bel tempo ma freddo per la stagione al mattino su Alpi e nord-ovest, residui fenomeni tra Veneto orientale, Friuli Venezia Giulia; instabile sulla Romagna con rovesci temporaleschi sparsi. Sereno ma ventoso sulla Sardegna, miglioramento anche sui restanti settori centrali tirrenici, instabile sul medio Adriatico con acquazzoni sparsi, un po' instabile anche al sud al mattino con residui acquazzoni o temporali, poi rovesci solo tra Molise e Puglia, schiarite altrove.

venerdì 25: un po' di nuvolaglia in Adriatico con residui fenomeni sulle zone interne appenniniche tra Marche ed Abruzzo, tempo migliore altrove, temperature in lieve aumento al nord, stazionarie altrove.

sabato 26: e domenica 27 parziali addensamenti su Alpi e Valpadana occidentale per venti da est ma senza fenomeni e con schiarite nel corso della giornata, un po' di nubi anche sul medio Adriatico, variabile al sud con schiarite ma anche locali acquazzoni pomeridiani (o anche notturni se in mare aperto). Temperature in lieve flessione.

lunedi 28: tempo inaffidabile al sud con annuvolamenti associati a brevi rovesci o isolati temporali, parzialmente nuvoloso in Adriatico, poco nuvoloso altrove. Fresco.

martedì 29: possibile accentuazione dell'instabilità su gran parte del Paese, specie su isole e centro-sud, ulteriore calo termico (ipotesi tutta da verificare)


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum