Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: in arrivo maltempo e sbalzi termici

Novembre si congederà con l'arrivo di una depressione mediterranea dispensatrice di maltempo e di un temporaneo e marcato rialzo delle temperature al centro-sud; subito dopo però pescherà aria progressivamente più fredda dall'est europeo, che raggiungerà il settentrione ed il medio Adriatico tra mercoledì e giovedì. Attenzione ad una possibile recrudescenza dei fenomeni a ridosso delle isole tra giovedì sera e venerdì.

La sfera di cristallo - 28 Novembre 2014, ore 15.18

Ad un autunno estremamente piovoso e mite non è detto che segua un inverno fotocopia, è successo l'anno scorso per i motivi più volte indicati, ma non c'è nulla di automatico in meteorologia e la regola del 2 è solo empirica e ha trovato applicazione  in alcune particolari circostanze.

L'inverno degli ultimi anni è andato a corrente alternata, ma è pur vero che quello italiano si è quasi sempre manifestato ad episodi, e solo raramente si è imposto per molte settimane di fila.

MeteoLive fa le sue proiezioni sull'inverno e continuerà a farle, ma non perde certamente d'occhio l'ennesima delicata situazione di maltempo autunnale, prevista in arrivo proprio tra domenica e lunedì.

Il ciclone mediterraneo, che noi preferiamo presentare con la definizione meno impegnativa di depressione, colpirà soprattutto il nord e le regioni tirreniche in una prima fase, riservando al sud e marginalmente anche al centro, una temporanea ma spettacolare rimonta di un'onda calda dal nord Africa, che porterà le temperature in quota a 1500m a sfiorare i 20°C, mentre in pianura tra Sicilia, Calabria e Campania potranno anche raggiungersene anche 26 o 27. 

La vampata calda esaurirà comunque la sua azione già entro la serata di domenica.

Le precipitazioni più intense sono attese domenica tra Liguria, Piemonte ed ovest Lombardia, lunedì sul Triveneto.

Tra martedì e mercoledì la depressione sposterà invece il suo centro d'azione, pur attenuato, segnatamente al centro-sud, prima di riservare ancora qualche brutta sorpresa temporalesca su Jonio ed isole maggiori, segnatamente la Sardegna orientale. 

Nel contempo essa riuscirà a pescare un po' anche dal serbatoio freddo presente sull'est europeo raffreddando progressivamente il settentrione e parte del medio Adriatico, con picco di freddo moderato per l'alba di giovedì 4 dicembre, quando nelle vallate alpine i valori crolleranno di alcuni gradi sotto lo zero e un po' di brina potrà fare la sua apparizione anche nelle aree rurali della Valpadana.   

L'evoluzione successiva potrebbe riservare ancora qualche sorpresa, che sarò al vaglio dei previsori sin dalle prossime emissioni modellistiche, ma appare evidente che la corrente a getto abbia voglia di accelerare almeno un po' tra l'8 e i giorni seguenti, così come ci spiega coerentemente la nostra rubrica del "fantameteo".
http://meteolive.leonardo.it/news/Fantameteo-30gg/45/meteo-a-15-giorni-affondo-invernale-verso-met-dicembre-/48164/

SINTESI PREVISIONALE SINO A VENERDI 5 DICEMBRE 2014:
sabato 29 novembre:
tempo instabile al nord-ovest con piogge e rovesci sparsi tra Piemonte e Liguria, più intensi lungo la costa ligure, piovaschi sulla Lombardia, uggioso sul resto del nord, nuvolaglia al centro ma senza fenomeni, Scirocco in intensificazione, velato o parzialmente nuvoloso al sud con rialzo delle temperature.

domenica 30 novembre:
maltempo al nord con piogge intense ed estese a partire da ovest e quota neve oltre i 2000m, peggiora con rovesci o temporali anche sulla Toscana, entro sera anche su tutto il versante tirrenico sino alla Campania, ma sino a mezzogiorno caldo anomalo per la stagione al sud e su parte del centro con punte di 26-27°C. Scirocco intenso.

lunedì 1 dicembre:
maltempo quasi ovunque, tranne all'estremo sud, calo delle temperature, specie al centro-sud, neve sulle Alpi oltre i 1500-1800m.

martedì 2 dicembre:
al nord ancora piogge sull'Emilia-Romagna con neve a 1300m in Appennino, nuvolosità irregolare altrove, ma senza fenomeni; al centro e al sud instabile con rovesci o temporali sparsi, alternati a timide schiarite, temperature in ulteriore calo.

mercoledì 3 dicembre:
al nord passaggi nuvolosi ma tempo secco e clima piuttosto freddo, al centro-sud ancora instabile e a tratti rovesci o brevi temporali, più probabili sulle coste o in mare aperto, bora e grecale sempre più freschi al nord e lungo l'Adriatico, un po' di foehn sulle vallate alpine superiori, mistral e tramontana sul Tirreno, Libeccio sullo Jonio.

giovedì 4 dicembre:
al nord sereno e freddo con gelate notturne, al centro nuvolaglia irregolare con pochi fenomeni ma con tendenza a peggioramento sulla Sardegna orientale con temporali, freddo moderato anche sul medio Adriatico, specie in montagna, con spruzzate di neve su Sibillini e Gran Sasso. Al sud variabile con ampie schiarite ma anche temporali sparsi sullo Jonio, la Sicilia e in genere le regioni joniche.

venerdì 5 dicembre:
nuvolaglia su tutte le regioni ma con pochi fenomeni. Sulla Sardegna e lo Jonio però ancora maltempo con temporali sparsi. Temperature in lieve aumento in quota al nord, stazionarie altrove.
 



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.52: A30 Caserta-Salerno

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Sarno (Km. 36,2) e Palma Campania in..…

h 15.52: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Allacciamento Tangenziale Ovest Di Milano (Km. 3,5) in direzione Ge..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum