Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: FREDDO nuovamente protagonista al nord a partire da sabato...

Giovedì e venerdì parentesi più mite, ma non per tutti. Tra sabato e martedì temperature nuovamente in calo sull'Italia per un rientro di aria fredda da est, specie sulle regioni settentrionali.

La sfera di cristallo - 30 Novembre 2016, ore 15.00

La parentesi fredda che ha portato molto vento, spruzzate di neve sui nostri rilievi e un generale calo delle temperature sta lentamente abbandonando l'Italia.

Al suo posto subentreranno correnti più miti che invaderanno l'Italia da nord a sud tra giovedì e venerdì. In quota il freddo verrà spazzato via in tempi brevi, mentre a livello del suolo la massa fredda potrebbe ristagnare, specie su pianure e bassure in assenza di ventilazione.

In altre parole, se sulle Alpi la mitezza si farà sentire già da domani, sulle pianure lo scorrimento mite sopra un preesistente substrato freddo potrebbe dare origine a formazioni nebbiose segnatamente tra la notte e le prime ore del mattino.

Questa situazione non dovrebbe durare a lungo. A partire dalla giornata di sabato 3 dicembre (prima mappa) l'alta pressione tenderà ad indebolirsi, spostando i suoi massimi poco a sud della Scandinavia. Sul bordo meridionale della figura stabilizzante si attiveranno correnti moderatamente fredde da est richiamate da una depressione in prossimità della Penisola Iberica.

Tutto ciò, oltre a favorire un aumento della nuvolosità ovunque e qualche pioggia al centro e al sud, determinerà un calo termico sulle regioni settentrionali, segnatamente in Valpadana.

La lingua fredda, propaggine occidentale del vasto lago gelido presente sulla Vicina Russia, si allungherà in maniera più decisa verso il nord Italia tra lunedì 5 e martedì 6 dicembre.

Le analisi odierne mostrano isoterme per il medesimo lasso temporale comprese tra -4° e -6° a 1500 metri sulla verticale di Milano. Un po' di freddo interesserà anche il centro, segnatamente le zone appenniniche e adriatiche, mentre il meridione e le Isole resteranno ai margini del calo termico, anche se saranno alle prese con alcune precipitazioni.

Si arriverà quindi alle porte dell'Immacolata con una situazione invernale per alcune regioni italiane. Durerà? Per tutti i dettagli vi rimandiamo alla rubrica "Fantameteo". Per il momento, ecco la linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Giovedì 1 e venerdì 2 dicembre: correnti più miti sull'Italia, ma nubi sparse al nord e sul Tirreno senza piogge. Possibili banchi di nebbia sulle pianure del nord di notte e al mattino, molto mite in quota, più freddo sulle pianure in assenza di ventilazione. Sabato 3 e domenica 4 dicembre nubi sparse ed irregolari ovunque. Qualche pioggia non si esclude su Toscana, nord Sardegna, basso Lazio, Marche e Abruzzo. Al nord temperature in progressivo calo, ma tempo nel complesso asciutto. Lunedì 5 e martedì 6 dicembre freddo al nord, ma con assenza di fenomeni. Un po' freddo anche al centro, specie in Adriatico, qui sarà possibile anche qualche rovescio unitamente alle zone orientali della Sardegna; più mite al sud con rischio di qualche pioggia su Sicilia, Calabria e Campania. Mercoledì 7 dicembre ultimi rovesci al sud in attenuazione, tempo abbastanza buono altrove, sempre freddo al nord.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum