Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: fase di complessiva variabilità, con sorpresa finale!

Sull'Italia si prepara una fase variabile, con qualche rovescio specie al centro-nord. A seguire sarà possibile la prima vera ondata di caldo stagionale.

La sfera di cristallo - 27 Aprile 2015, ore 15.00

L'intensa perturbazione che nelle prossime ore interesserà gran parte d'Italia sarà seguita da condizioni di variabilità. La primavera ci mostrerà quindi il suo volto più classico, contemplando una situazione mutevole e ventosa che ci accompagnerà per gran parte di questa settimana.

Il ponte del Primo Maggio non farà eccezione. La prima cartina inquadra la situazione prevista per le ore centrali della giornata festiva.

Risulta ben evidente la variabilità sopra descritta, indotta da correnti di matrice occidentale sul Mediterraneo.

Piovaschi o rovesci saranno possibili su Alpi, Prealpi, alta pianura e in misura minore nelle zone interne dell'Italia centro-meridionale, specie nel pomeriggio. Si tratterà di precipitazioni alternate a schiarite che potrebbero però disturbare le gite fuori porta.

Sabato 2 maggio la situazione sarà abbastanza simile, con i rilievi del nord, l'alta pianura e le zone interne del centro a rischio piovaschi o rovesci, specie nelle ore del pomeriggio. Sulle restanti zone il tempo dovrebbe garantire un maggiore soleggiamento, accompagnato da temperature massime gradevoli.

Il fatto nuovo, (la "sorpresa" del titolo) è rappresentato da una probabile rimonta dell'alta pressione africana che potrebbe avvenire sul Mediterraneo all'inizio della prossima settimana.

La seconda carta che vi mostriamo è valida per le ore centrali della giornata di lunedì 4 maggio. La fase calda mostrata dal modello americano è forse esagerata, tuttavia la possibilità che il nord Africa partorisca la prima ondata calda stagionale non è del tutto remota.

Notate la classica cupola di aria calda che monta verso il Bacino centro-occidentale del Mediterraneo. A dare manforte a tutto ciò lo sprofondamento di una saccatura al largo del Portogallo, come avviene sovente in estate.

Quanto potrà durare? Lasciamo volutamente la parola al Fantameteo per maggiori dettagli. Per il momento, ecco la linea di tendenza del tempo fino alla giornata di lunedì 4 maggio.

Martedì 28 aprile: maltempo al centro, sul nord-est e sulle zone peninsulari del meridione con piogge e temporali. Migliora al nord-ovest e sulla Sardegna, temperature in calo al centro-sud. Da mercoledì 29 aprile a sabato 2 maggio condizioni di variabilità sullo Stivale. Rischio di rovesci più probabili su Alpi, Prealpi, alta pianura, zone interne appenniniche centro-meridionali specie nel pomeriggio. Altrove avremo una probabilità di pioggia minore, clima mite e ventoso. Domenica 3 e lunedì 4 maggio bel tempo quasi ovunque e temperature in sensibile aumento specie sulle Isole e al centro-sud.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum