Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: dopo il forte MALTEMPO (anche NEVOSO) si prospetta una TREGUA

Tra mercoledì e venerdì occasione per assistere a nevicate anche in pianura su diverse zone del nord, in parte anche sull'Appennino centrale, fine settimana instabile su gran parte d'Italia, specie su nord-est, centro e sud con nevicate solo oltre i 1000m.

La sfera di cristallo - 29 Gennaio 2019, ore 15.14

Il nord aspetta la neve: chi prima, chi dopo, chi poca, chi tanta, molti la vedranno anche in pianura; il centro si dovrà accontentare di un breve episodio in Appennino, il sud ha già avuto e per ora di fiocchi non ne vedrà altri, ma l'inverno non finisce certo con questi episodi e fino a marzo colpi di scena e di coda quasi certamente non mancheranno.

Abbiamo già parlato delle nevicate di mercoledì 30 su Lombardia, est Piemonte, Emilia e Liguria, sino in pianura, pur con temperature un po' al limite, che potranno rendere la neve bagnata o mista a pioggia.

Questa neve poi si dirigerà anche al centro, coinvolgendo l'Appennino centrale tra la serata e la notte e scaricando alcuni centimetri sino a 300-500m su tutte le vallate, con particolare insistenza tra Toscana, Umbria e Marche.

Giovedì 31 la tregua sarà di breve durata e si riattiveranno ben presto le precipitazioni per via di un richiamo d'aria umida sempre più deciso che tra il tardo pomeriggio e la serata riporterà la neve sulle pianure del nord-ovest e sulle Alpi, pioggia mista a neve sulle pianure del nord-est e dell'Emilia, sensibile afflusso di aria mite al centro e al sud.

Venerdì 1 tra la notte e la mattinata ancora neve, anche abbondante su Piemonte, Lombardia, Valle d'Aosta ed arco alpino in genere, pioggia su Liguria, ad est dell'Adda e in genere sull'Emilia-Romagna, nubi e piogge anche sulle regioni centrali e meridionali, dove non si potrà nemmeno parlare di neve.

Nel pomeriggio neve solo su Alpi e Piemonte occidentale, altrove solo pioggia. Sabato e domenica instabile su nord-est, centro e sud, limite della neve attorno ai 900-1000m su Alpi e Appennino centrale e settentrionale, oltre i 1500m su quello meridionale.

Lunedi 4 e martedì 5 febbraio tempo ancora un po' instabile al sud, variabile al centro, in netto miglioramento al nord, non farà particolarmente freddo, tranne nelle zone ancora innevate che potranno registrare temperature minime di tutto rispetto.

SINTESI PREVISIONALE sino a MARTEDI 5 FEBBRAIO:
mercoledì 30 gennaio
: neve, a tratti mista a pioggia o bagnata, su Lombardia, estremo est del Piemonte, Emilia, Liguria centrale ed orientale a quote molto basse, spruzzate su basso Trentino, altopiano di Asiago e basso Cadore, poi neve su Appennino centrale a quote collinari, specie su Toscana, Umbria e Marche e in serata. Tempo migliore altrove con nuvolosità irregolare ma pochi fenomeni o assenza di fenomeni. Temperature in netto calo al nord nei valori massimi, più lieve al centro, quasi stazionaria al sud.

giovedì 31 gennaio: nubi e piogge in arrivo su Toscana e Lazio, nubi residue al mattino su Emilia-Romagna con sporadiche nevicate, poi schiarite, peggiora sul nord-ovest dal pomeriggio con le prime nevicate bagnate sino in pianura, in serata nevicate in estensione a quasi tutto il nord, salvo su coste e Romagna, ma miste a pioggia su pianura veneta, friulana ed emiliana, poi limite in rialzo notturno sino a 1200m su Appennino emiliano. Sul resto d'Italia nubi in arrivo da ovest ma ancora tempo asciutto, netto rialzo termico al sud, più moderato al centro, al nord solo su estremo nord-est ed Emilia-Romagna dalla sera e soprattutto in quota.

venerdì 1° febbraio: al mattino perturbato con neve abbondante su Valle d'Aosta, Piemonte, ovest Lombardia, resto dell'arco alpino, nubi e piogge sul resto d'Italia, poi trasformazione della neve in pioggia anche sulla Lombardia occidentale sino a 400-500m, sul resto dell'arco alpino rialzo a 800m entro sera. Clima mite al centro, al sud e sulle pianure di Veneto, Friuli e Romagna.

sabato 2 febbraio e domenica 3 febbraio: nubi ma pochi fenomeni al nord-ovest, piovoso invece sul nord-est con quota neve oltre i 1000m, nubi e rovesci sparsi al centro con neve a 1000m, nuvolaglia con piogge e locali temporali al sud ma in un contesto ancora mite.

lunedì 4 febbraio e martedì 5 febbraio: ancora residua instabilità al sud con piogge e temporali, neve sull'Appennino dalle quote medie, tempo migliore al centro e soprattutto al nord, dove interverranno gelate notturne nelle zone dove sarà ancora presente neve al suolo.
 


Autore : Team di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum