Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO A 7 GIORNI: disturbi d'instabilità confermati anche nei prossimi giorni

Pur in un contesto di Vortice Polare compatto, nuove circolazioni di bassa pressione sono previste interessare il Mediterraneo centrale e quindi anche il nostro Paese nei prossimi giorni. Vediamo nel dettaglio cosa dobbiamo aspettarci.

La sfera di cristallo - 21 Gennaio 2020, ore 16.00

Un grande anticiclone governa il tempo dell'Europa, portando con sè una nuova, potente avvezione d'aria calda che in queste ore interessa soprattutto il Regno Unito e la Penisola Scandinava. Proprio su questo settore d'Europa, le temperature registrate ieri hanno fatto registrare dei nuovi record, diverse stazioni hanno reggiunto temperature pomeridiane estremamente elevate. Sunndalsøra, ubicata su un fiordo della Norvegia occidentale, ha toccato un valore di +16,9°C ma molte altre località hanno sforato il muro dei +10°C, facendo toccare nuovamente dei record al rialzo.

Sul nostro Paese si esauriscono gradualmente gli effetti portati dalla modesta irruzione di aria fredda affluita tra domenica e lunedì,
con riduzione del quadro termico generale che si è fatta vedere soprattutto al nord. Nei prossimi giorni la circolazione di bassa pressione tutt'ora presente sui settori di basso Mediterraneo, farà ancora sentire i suoi effetti sul nostro territorio nazionale, tra venerdì e sabato un corpo nuvoloso raggiungerà il nord, accompagnato da precipitazioni e forse qualche timida nevicata fino a quote modeste sul versante padano dell'Appennino.

Con l'inizio della prossima settimana l'instabilità toccherà nuovamente il sud, questa volta colpendo soprattutto Sicilia. Calabria, Basilicata.

Ecco la previsione della pioggia calcolata dal modello americano per la serata di venerdì 24 gennaio, nella quale possiamo osservare lo sviluppo di un corpo nuvoloso che porterà alcune precipitazioni al nord. Ancora da stabilire la quota delle nevicate che su alcuni settori del nord, potrebbe essere piuttosto bassa:

Nella terza decade di gennaio, il comune denominatore della circolazione atmosferica resterà sempre lo stesso; le correnti occidentali faranno capo ad un Vortice Polare sempre molto compatto, grandi depressioni accompagnate da venti tempestosi, potranno interessare le latitudini settentrionali europee, mentre alle latitudini inferiori saranno frequenti le situazioni anticicloniche. Mancheranno grossi contributi di freddo e le temperature, soprattutto sui settori europei nord-orientali, continueranno ad essere superiori alle medie stagionali.

Ecco la previsione del modello americano GFS riferita a lunedì 27 gennaio, nella quale possiamo osservare ancora la presenza di grandi circolazioni depressionarie alle latitudini settentrionali, contrapposte ad anticicloni altrettanto vigorosi alle latitudini inferiori. Il vero inverno europeo continua a latitare anche nella terza decade di gennaio: 

Sintesi previsionale da mercoledì 22 a martedì 28:

Mercoledì 22 nubi sparse sulla Sardegna, e sull'angolo nord-occidentale. qualche velatura si estende anche alle centrali e meridionali tirreniche. Soleggiato altrove. Temperature in rialzo. 

Giovedì 23 ancora nuvolosità lungo i versanti tirrenici, più sereno su quelli adriatici. Temperature stazionarie. 

Venerdì 24
arriva qualche precipitazione al centro ed al nord, con possibilità di qualche fiocco a bassa quota nelle zone interne delle regioni settentrionali. Nubi di passaggio altrove, con maggiori schiarite al sud. Valori termici miti al centro ed al sud, un po' di freddo umido al nord. 

Sabato 25 nubi sparse al centro ed al nord ma con attenuazione dei fenomeni. Soleggiato altrove. Temperature stazionarie. 

Domenica 26 migliora al nord, nubi in arrivo al sud. Temperature stazionarie. 

Lunedì 27 e martedì 28 gennaio, aumento della nuvolosità al sud, con tendenza a qualche pioggia, nubi di passaggio anche al centro. Soleggiato al nord. Temperature in flessione al sud, stazionarie altrove. 

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum