Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO A 7 GIORNI: confermata l'instabilità nel periodo pasquale

Si conferma l'arrivo di correnti più fredde sull'Italia ad iniziare da venerdì sera, che agiranno per gran parte del periodo pasquale. Non mancheranno comunque belle schiarite. Tutte le ultime novità...

La sfera di cristallo - 1 Aprile 2015, ore 15.00

Ancora 36-48 ore di relativa calma e mitezza sulla nostra Penisola, poi avrà ufficialmente inizio il "tormentone instabile pasquale".

Da giorni gli addetti ai lavori inseguono ogni piccolo cambiamento su carte e modelli, per poter comprendere meglio l'assetto meteorologico che accompagnerà una delle feste più amate dagli italiani.

Nella giornata di ieri le elaborazioni avevano un po' alleggerito il carico instabile per le nostre regioni, tant'è vero che la Pasqua si pensava fosse soleggiata su molte aree italiane.

Oggi gli stessi modelli ci hanno ripensato, optando per una maggiore ingerenza di nubi e piogge sul nostro Paese, seppure sotto condizioni di generale variabilità.

I primi segni del cambiamento si avranno nella serata di venerdì al nord, ma sarà tra sabato e domenica che la situazione si presenterà più instabile sui nostri lidi.

La cartina poco sopra ritrae uno spaccato del tempo di Pasqua e risulta incentrata per il primo pomeriggio della giornata in parola. Speravamo di dare notizie più confortanti nella giornata odierna, ma le bizze dei modelli hanno optato per questa situazione non particolarmente felice.

Sardegna, Sicilia, Calabria e (in un primo tempo) il resto del meridione dovrebbero restare all'asciutto. Su tutte le altre regioni il rischio di pioggia sarà abbastanza elevato, specie nelle zone interne del centro e sul nord-est. Tornerà anche la neve sulle Alpi e sull'Appennino settentrionale a quote basse per la stagione.

Il minimo barico, dal Tirreno, tenderà a spostarsi abbastanza in fretta prima verso le nostre regioni meridionali, poi verso la Grecia.

La giornata di Pasquetta, di conseguenza, vedrà correnti relativamente fredde da nord-est che impegneranno ancora il versante adriatico e il meridione con qualche fenomeno anche nevoso in Appennino.

Al nord e sulle regioni centrali tirreniche la situazione dovrebbe migliorare stante l'ingresso di aria più secca, che dovrebbe garantire anche una certa limpidezza della volta celeste.

Passato il periodo pasquale, le incertezze previsionali non diminuiranno, anzi la nostra Penisola si troverà compresa in una fascia barica dai connotati poco chiari. La rubrica Fantameteo proverà a fare luce su questo argomento.

Per il momento, ecco la linea di tendenza del tempo fino alla giornata di mercoledì 8 aprile.

Giovedì 2 aprile: nessun cambiamento degno di nota con tempo buono quasi ovunque.

Venerdì 3 aprile: nubi in aumento al nord e tra pomeriggio e sera arriveranno i primi rovesci. Altrove ancora tempo abbastanza buono, seppure con nubi in aumento al centro.

Sabato 4 e domenica 5 aprile: tempo instabile al nord e al centro, specie al nord-est e sulle regioni centrali, con precipitazioni a prevalente carattere di rovescio. Asciutto su Isole ed estremo sud, migliora al nord-ovest nel corso di domenica, più freddo ovunque.

Lunedì 6 aprile: migliora al nord e sul Tirreno, ancora instabile e abbastanza freddo su Adriatico e meridione con occasionali rovesci, nevosi in Appennino.

Martedì 7 e mercoledì 8 aprile: correnti orientali fresche sull'Italia, ma con scarsi fenomeni (evoluzione da confermare).

 

 

 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum