Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: bel tempo e CALDO, ma nuovi TEMPORALI sono già in agguato...

La stabilità e il caldo dureranno fino al week-end, seppure con qualche disturbo specie sull'Appennino centro-meridionale e rispettive zone tirreniche. Da lunedì 8 avremo un crescendo di instabilità che dal centro-sud si estenderà lentamente alle regioni settentrionali.

La sfera di cristallo - 3 Giugno 2015, ore 15.00

Il mese di giugno ci ha abituato spesso a partenze improvvise dell'estate mediterranea, seguite poi da ritorni instabili e più freschi.

Succede molto raramente che il bello stabile esploda nel sesto mese dell'anno senza lasciarsi più sorprendere da figure di natura opposta. E' successo nelle annate di caldo record, una su tutte il 2003 (dove il caldo era partito già dai primi di maggio).

La stagione estiva a giugno è ancora "acerba"; può presentarsi per alcuni giorni, ma solitamente non possiede ancora la giusta "personalità" per durare a lungo. Andrà così anche questa volta, anche se il biglietto da visita estivo sarà di tutto rispetto in fatto di stabilità e caldo sul nostro Paese.

L'apice di questa fiammata calda è prevista sull'Italia tra le giornate di venerdì e sabato. La cartina sinottica prevista per venerdì (prima cartina in alto a sinistra) ci mostra la parte più forte dell'alta pressione ubicata "a palloncino" tra il centro-nord della nostra Penisola e l'Europa centrale. Il distaccamento dell'alimentazione sub-tropicale risulta già evidente da questa immagine, dove emergono correnti orientali che lambiscono il meridione.

L'azione di limaggio di tali correnti ai danni della parte più forte dell'anticiclone risulta molto più evidente nella cartina di previsione valida per la notte tra domenica 7 e lunedì 8 giugno.

Il centro-sud della nostra Penisola (e in parte anche il nord) verranno interessati da una circolazione orientale alle quote superiori (frecce gialle) che lentamente minerà la solidità del colosso stabilizzante. La parte più forte dell'alta pressione migrerà in direzione del Regno Unito e come una coperta troppo corta non riuscirà più a proteggere adeguatamente la nostra Penisola dagli attacchi di correnti più fresche e moderatamente instabili provenienti da est.

La situazione potrebbe complicarsi ulteriormente all'inizio della settimana prossima, non solo in Italia, ma su buona parte dell'Europa centrale.

Ecco l'alta pressione forte che migrerà in direzione delle Isole Britanniche. L'Europa centrale e parte della nostra Penisola risulteranno di conseguenza esposte ad un flusso più fresco orientale (frecce blu) che oltre a determinare un certo calo delle temperature, accentuerà i fenomeni di instabilità sul nostro Paese.

Se volete allungare lo sguardo verso il lungo termine vi ricordiamo la rubrica "Fantameteo". Per il momento, ecco la tendenza del tempo fino alla giornata di mercoledì 10 giugno.

Da giovedì 4 fino a sabato 6 giugno prevalenza di bel tempo quasi ovunque. Qualche temporale possibile nel pomeriggio su Alpi, Dorsale appenninica e basso Tirreno. Caldo. Domenica 7 giugno qualche temporale in più su Alpi, nord-ovest, Appennino e Tirreno, bello altrove, sempre caldo. Da lunedì 8 fino a mercoledì 10 giugno instabilità in accentuazione con estensione dei temporali dal centro-sud al nord, temperature in calo.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum