Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: attenzione alla notte tra lunedì e martedì al nord

Week-end dell'Immacolata tra variabile ed instabile con fenomeni più presenti al centro-sud, ma attenzione a quanto accadrà da lunedì sera al nord, dove arriverà aria freddo, vento e rovesci di neve sino in collina nella notte su martedì, poi ancora breve fase di maltempo ventosa al centro-sud. Da giovedì altro impulso freddo da nord-ovest?

La sfera di cristallo - 4 Dicembre 2014, ore 15.20

Primi segni di vita dell'inverno, di questa stagione che non si ha pazienza di veder decollare, nonostante si sia entrati nella stagione fredda da soli 4 giorni in meteorologia, mentre per l'astronomia siamo ancora a tutti gli effetti in autunno.

L'affondo dell'aria fredda, pur un po' strozzato da una corrente a getto ancora troppo vivace sul centro Europa, colpirà il nord dalla serata di lunedì 8 dicembre, sia in alta quota, sia dalle vallate alpine che dalla porta della Bora e dilagherà sulla Valpadana, recando rovesci di neve sino a quote collinari nella notte tra lunedì e martedì, associati a forte vento da NNE.

La neve cadrà sulle Alpi, ma soprattutto sul nord Appennino, ma l'incertezza sul posizionamento del minimo e sull'entità dell'irruzione, rende ancora difficile localizzare non solo l'ubicazione dei fenomeni, ma anche eventuali sconfinamenti della neve a quote ancora più basse.

Quel vortice poi viaggerà rapidamente verso il centro-sud, portando anche qui venti forti, rovesci, temporali e un calo delle temperature, con spruzzate di neve in quota in Appennino, mediamente oltre gli 800-1000m.

Mercoledì avrà esaurito la sua azione sullo Jonio, mentre altrove si vivrà una tregua, in attesa di capire cosa potrebbe accadere all'impulso di giovedì 11, che avrebbe tutta l'intenzione di provare a sfondare oltralpe, accompagnato da venti molti intensi da NNW, con risvolti legati tutti da comprendere e legati all'aria fredda che lo accompagnerà e soprattutto lo seguirà.

Basterebbe poco perchè l'azione delle correnti fredde risultasse deviata verso est, dal getto e dalla presenza dell'anticiclone delle Azzorre, ma altrettanto poco perchè al contrario penetrasse in modo più deciso sul nostro territorio, ma per queste ed altre riflessioni vi rimando alla rubrica del "fantameteo".

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 11 dicembre 2014: 
venerdì 5 dicembre
: al nord nuvolosità irregolare con schiarite e tempo in prevalenza asciutto. Al centro-sud e sulle isole tempo instabile con possibili rovesci sparsi e qualche temporale, localmente anche forte, lungo i settori tirrenici. Temperature senza grosse variazioni. 

sabato 6 dicembre: al nord parzialmente nuvoloso con schiarite sul Triveneto, nel pomeriggio-sera qualche rovescio su Piemonte, Appennino ligure, arco alpino ed Valle d'Aosta, con limite della neve a 1000-1200m. Al centro-sud ancora tempo instabile con schiarite, ma anche annuvolamenti associati a brevi precipitazioni, anche temporalesche. Temperature in lieve calo.

domenica 7 dicembre: ancora circolazione depressionaria sull'Italia, specie al centro-sud con nubi irregolari ed ancora rovesci sparsi o qualche isolato temporale, specie sulla fascia costiera, tendenza a temporaneo miglioramento entro sera. Più freddo al nord, specie nelle Alpi.

lunedì 8 dicembre: al mattino nubi lungo le Alpi e sulle zone di confine qualche debole nevicata oltre gli 800m, sul resto del nord velature, al centro e al sud un po' di sole, salvo residui addensamenti. Nel pomeriggio tempo simile, ma dal pomeriggio nubi e primi rovesci sulla Liguria, poi in serata maltempo su gran parte del nord con vento, rovesci, nevicate sulle Alpi e sul nord Appennino a quote sempre più basse e mediamente collinari. Al centro peggioramento durante la notte con piogge e rovesci sparsi. Temperature in brusco calo dalla sera al nord.

martedì 9 dicembre: al mattino ultime precipitazioni su Liguria, basso Piemonte ed Emilia-Romagna con neve a 400-500m, poi schiarite su tutto il nord. Al centro-sud tempo instabile e ventoso con rovesci sparsi e temporali alternati a schiarite, limite della neve oltre i 700-800 sull'Appennino toscano ed umbro-marchigiano, oltre gli 800-1000m sul resto dell'Appennino centrale, a quote più elevate su quello meridionale. Temperature in ulteriore calo al nord, in calo al centro-sud.

mercoledì 10 dicembre: ancora nubi e rovesci all'estremo sud, specie tra Sicilia e regioni joniche con vento freddo, tempo più clemente altrove, possibili gelate al nord durante la notte. 

giovedì 11 dicembre: nuovo impulso freddo in arrivo dal centro Europa, che ne sarà di lui? Probabile che si appoggi alle Alpi determinando annuvolamenti e qualche nevicata sulle zone di confine, poi sfonda in serata sulle Venezie e l'Emilia-Romagna con qualche rovescio o breve nevicata oltre i 400-500m. Al centro-sud ancora tempo d'attesa.


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum