Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: ancora tanto maltempo in agguato

Mercoledì pioggia su gran parte delle regioni, tra giovedì e venerdì tregua temporanea, ma sabato nuovo peggioramento al nord e sulle centrali tirreniche; domenica variabilità con ampie schiarite. Lunedì e martedì altro peggioramento con strascichi anche nella giornata di mercoledì, quando però potrebbe intervenire un’area di alta pressione a stabilizzare la situazione.

La sfera di cristallo - 11 Novembre 2014, ore 15.08

Sta diventando davvero molto pesante l’ondata di maltempo che da giorni insiste soprattutto sulle regioni tirreniche e settentrionali del Paese. Le perturbazioni si fanno strada con relativa facilità sino al Mediterraneo centrale, poi rallentano a causa dell’ostacolo costituito da un anticiclone posizionato sull’est del Continente.

Questa situazione determina una persistenza dei fenomeni sui medesimi luoghi, favorita dall’azione incalzante dello Scirocco, che spinge aria umida contro i rilievi sopravento.

Un quadro barico tanto penalizzante per le nostre regioni si sbloccherà temporaneamente solo tra giovedì e venerdì, grazie all’effimera rimonta di un piccolo cuneo anticiclonico. Il maltempo però si ripresenterà sin dalle prime ore di sabato al nord-ovest con piogge talora battenti, sin sulla Liguria che lungo la fascia alpina piemontese e prealpina lombarda, per poi coinvolgere con rovesci o temporali le regioni centrali tirreniche.

Il passaggio di questo fronte risulterà tuttavia sufficientemente rapido da consentire di trascorrere una domenica almeno parzialmente soleggiata e ancora relativamente mite per il periodo. Altre minacce però renderanno l’inizio della prossima settimana particolarmente turbolento.

L’ennesima saccatura infatti verrà a farci visita tra lunedì e mercoledì, rinnovando condizioni di maltempo su gran parte del Paese, ma ancora una volta più intenso ed insistente sul settore nord-occidentale e sui versanti tirrenici.

E’ dunque appena il caso di notare come questo mese di novembre, sin qui per molte regioni decisamente perturbato, abbia però risparmiato da fenomeni di un certo rilievo le regioni del medio Adriatico, grazie alla parziale protezione offerta dalla dorsale appenninica alle correnti in quota di Libeccio.

Una nuova fase del tempo, dai risvolti invernali, potrebbe aprirsi nell’ultima decade del mese? Forse. Scopritene di più leggendo qui di seguito la consueta rubrica del “fantameteo”: http://meteolive.leonardo.it/news/Fantameteo-30gg/45/meteo-a-15-giorni-ipotesi-fredde-confermate-ma-/47966/

SINTESI DA MERCOLEDI 12 a MERCOLEDI 19 NOVEMBRE
mercoledi 12 novembre
: al mattino maltempo quasi ovunque con piogge e rovesci, anche qualche temporale lungo la fascia costiera ed in mare aperto. Nel pomeriggio i fenomeni si localizzeranno lungo i versanti occidentali e al nord-ovest. Limite della neve sulle Alpi tra i 1800 e i 2200m. Temperature senza grandi variazioni in pianura.

giovedì 13 novembre: al mattino prime schiarite su nord-ovest e Sardegna, ultime piogge sul Triveneto, l’Emilia-Romagna, il centro-sud e la Sicilia, ma con successiva tendenza a graduale miglioramento. Graduale rotazione del vento dai quadranti nord occidentali. Temperature in lieve calo nei valori minimi, massime in lieve aumento nelle aree più soleggiate.

venerdì 14 novembre: bel tempo ovunque, salvo modesti e residui passaggi nuvolosi, specie sul basso Tirreno e formazione di locali banchi di nebbia sulle zone pianeggianti, specie del Veneto. Temperature minime in calo, massime in aumento. Prima di sera nuovo rapido aumento della nuvolosità sulla Liguria, poi su tutto il nord-ovest con precipitazioni dalla nottata.

sabato 15 novembre: maltempo al nord e sulle centrali tirreniche, Sardegna compresa, con piogge e rovesci, anche temporaleschi sulle regioni centrali; limite della neve tra i 1500 e i 1800m, ma anche più in basso nelle vallate più strette e più fredde, specie del Piemonte. Tempo più clemente sul resto del Paese con schiarite. Temperature in calo nelle aree interessate dalla pioggia.

domenica 16 novembre: cielo irregolarmente nuvoloso su tutte le regioni ma con ampie schiarite e basso rischio di precipitazioni. In pianura possibile presenza di strati nebbiosi, sia al nord che nelle valli del centro con un po’ di freddo umido, più sole sui rilievi in genere.

lunedì 17 novembre: peggiora al nord e lungo le regioni tirreniche sino alla Campania con piogge, parzialmente nuvoloso e asciutto lungo le regioni adriatiche e sul basso Tirreno; limite della neve sulle Alpi tra i 1500 e i 1800m. Temperature in lieve flessione nelle aree soggette a precipitazioni. Ventoso con ennesimo richiamo di venti meridionali.

martedì 18 novembre: ancora tempo perturbato, questa volta sull’insieme del Paese. Temperature in lieve calo.

mercoledì 19 novembre: ultime precipitazioni, in un contesto meno compromesso e con tendenza a graduale miglioramento, nonostante la presenza di strati nuvolosi bassi residui. Temperature in lieve aumento.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.38: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Carsoli-Oricola (Km. 50,5) in dir..…

h 02.33: A1 Firenze-Roma

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Arezzo (Km. 358,5) e Fabro (Km. 428) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum