Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 12 giorni: primi timidi caldi, ma in seguito il tempo potrebbe peggiorare

L'anticiclone proverà a proteggere l'Italia ma le insidie si moltiplicheranno. Primi disturbi in Adriatico e poi al sud tra domenica e martedì, in seguito possibile inserimento di una saccatura da ovest entro venerdì 17, prima di un più serio guasto da mercoledì 22 aprile.

La sfera di cristallo - 10 Aprile 2015, ore 15.25

Le temperature salgono, la gente si spoglia e si gode la primavera. E fa benissimo, perchè non è detto che il volto più amato di questa stagione, ma anche il più sofferto per gli allergici, debba lasciare presto il posto a condizioni più dinamiche, piovose e fresche, del resto tipiche del periodo.

Intanto si comincerà con dei disturbi lungo le regioni adriatiche e meridionali tra domenica e martedì, lì infatti andrà scavandosi un'ansa depressionaria caratterizzata da aria fresca in quota che, supportata ormai da un soleggiamento più che generoso, potrebbe generare condizioni di instabilità con temporali pomeridiani sulle zone interne di queste zone, più difficilmente sul mare ancora peraltro decisamente fresco.

Con la cessazione della corrente fresca da nord o da nord-est, mercoledì il tempo si stabilizzerà ovunque, ma da ovest si farà strada una modesta saccatura atlantica che proverà a portare le prime piogge sul nord-ovest tra venerdì 17 e sabato 18, prima di arretrare un po' timidamente in attesa di rinforzi dall'Atlantico.

I rinforzi dovrebbero arrivare nel corso dei giorni successivi ed entro martedì 21 o mercoledì 22 potremmo vivere una fase perturbata di tipo primaverile, di quelle che portano piogge anche diffuse, questa volta soprattutto al nord e lungo le regioni tirreniche. 

Sarà vero? Che attendibilità ha questa linea di tendenza previsionale? Al momento il modello americano la ritiene piuttosto probabile. In tal senso infatti è orientata anche la media degli scenari proposta dal modello gemello GEFS.

In pratica dal nord Atlantico arriverebbero costanti insidie alla stabilità primaverile e il quadro barico che per diverso tempo ha visto un anticiclone sbilanciato verso la Scandinavia e l'Italia ancora coinvolta da correnti fredde da nord-est, parrebbe destinato a tramontare del tutto.

E' questa la vera novità suggerita oggi dal modello.

SINTESI PREVISIONALE SINO A MERCOLEDI 22 APRILE:
sabato 11 aprile
: un po' di nuvolaglia tra nord e Toscana con isolati piovaschi o rovesci lungo le zone alpine, sul resto del centro poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso, al sud bel tempo. Mite.

domenica 12 aprile: migliora al nord, un po' di instabilità lungo la dorsale appenninica del centro-sud e sull'estremo nord-est con locali rovesci pomeridiani o brevi spunti temporaleschi. Temperature senza grandi variazioni.

lunedì 13 e martedì 14: un po' di instabilità su medio Adriatico, zone interne appenniniche del centro e basso Lazio, meridione con locali spunti temporaleschi pomeridiani, asciutto sulle coste con schiarite, bel tempo al nord, sulla Toscana, sulla Sardegna e l'alto Lazio, salvo addensamenti su estremo nord-est e Romagna. Temperature invariate al nord e sul Tirreno, in lieve calo altrove. 

mercoledì 15: migliora ovunque per l'esaurimento della corrente fresca settentrionale e bel tempo dal mattino alla sera. Mite.

giovedì 16: un po' di nuvolaglia su Alpi e nord-ovest ma senza fenomeni di rilievo, altrove ancora bel tempo mite.

venerdì 17: lieve peggioramento su Alpi, nord-ovest ed alta Toscana con brevi piogge o rovesci, parzialmente nuvoloso sul resto del nord, bello sul resto del centro e al sud, lieve calo termico sul nord-ovest e sulle Alpi.

sabato 18: condizioni stazionarie, ancora tempo incerto al nord, specie sulle Alpi, bello e abbastanza caldo al centro-sud.

domenica 19: temporanee schiarite anche al nord e clima molto mite, anche un po' caldo.

lunedì 20
: al nord-ovest e sulle Alpi nubi in aumento con possibili piovaschi, tempo buono altrove, un po' caldo al centro-sud con valori al di sopra delle medie.

martedì 21 e mercoledì 22: probabile peggioramento piovoso al nord e sulle centrali tirreniche con piogge, temporali e neve oltre i 1800-2100m sulle Alpi, temperature in diminuzione. Sulle centrali adriatiche irregolarmente nuvoloso con locali piovaschi, al sud peggiora in Campania con temporali sparsi, parzialmente nuvoloso altrove con schiarite e tempo secco. 





 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum