Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 10 giorni: BOTTA TEMPORALESCA seguita dal ritorno del sole, ma...

L'arrivo del vortice depressionario che determinerà un deciso cambiamento del tempo, dapprima al nord, poi sul resto d'Italia, sarà seguito da un temporaneo riscatto anticiclonico. In seguito sembra probabile un nuovo peggioramento al nord e su parte del centro, mentre al sud giungerebbe aria molto calda.

La sfera di cristallo - 13 Maggio 2015, ore 14.27

La modesta offensiva del caldo di queste giornate verrà spazzata via dal "vortice pazzo" che raggiungerà il settentrione già nella tarda serata di giovedì, provocando i primi temporali e scavando anche un minimo al suolo che venerdì rinvigorirà ulteriormente il maltempo sul settentrione, favorendo la formazione di fenomeni diffusi, localmente anche forti.

Sulle regioni centrali il malloppo perturbato giungerà per la verità un po' spento nella giornata di sabato, giacchè il suo nocciolo freddo in quota sorvolerà il Tirreno e non la terraferma. E il mare in questo momento reagisce poco mentre la terraferma lo avrebbe fatto molto di più: dunque sembra probabile che l'attività temporalesca sulle regioni centrali potrebbe risultare solo moderata.

Diverso invece il discorso del meridione, dove la goccia fredda andrà ad approdare sabato sera ritrovando un certo vigore sul basso Tirreno e dove l'instabilità, qui anche marcata, si farà sentire anche nella giornata di domenica, coinvolgendo soprattutto Calabria, Sicilia e Lucania.

Assolto il suo compitino temporalesco, la goccia andrà a colmarsi sullo Jonio già nella mattinata di lunedì, abbandonando anche il meridione. Nel frattempo l'alta pressione sarà tornata a prendere possesso della Penisola, regalando una bella domenica di sole al nord e su gran parte del centro, salvo residui addensamenti in Adriatico.

La fase soleggiata dovrebbe proseguire indisturbata sino a mercoledì, quando il nord potrebbe essere nuovamente raggiunto da un flusso di aria umida ed instabile da sud-ovest, il prodromo dell'inserimento sempre più deciso di una saccatura, sulla quale ovviamente i modelli hanno ancora qualche dubbio, ma che sembra decisa inizialmente a provocare acquazzoni al nord e su parte delle regioni centrali tirreniche, ma nel contempo a favorire un afflusso di aria calda di origine africana sulle nostre regioni meridionali.

Successivamente invece, entro sabato 23 o domenica 24, la saccatura sfonderebbe ovunque, portando una scarica di temporali ed allontanando il caldo anche dal meridione. Il condizionale però è d'obbligo, così come lo sono in questi casi gli aggiornamenti sul portale.

SINTESI PREVISIONALE SINO A SABATO 23 MAGGIO:
giovedì 14 maggio:
ancora tempo buono ma con nuvolaglia in crescita al nord, seguita dai primi rovesci temporaleschi nelle Alpi, in estensione alle zone pianeggianti in tarda serata. Nuvolaglia anche in Toscana, velature sul resto del centro, bel tempo al sud. Caldo moderato al centro-sud, valori in lieve calo al nord.

venerdì 15 maggio:
maltempo al nord con piogge e temporali sparsi, localmente forti e grandinigeni, accompagnati da un brusco calo termico e da qualche rovescio di neve nelle Alpi oltre i 1700-2100m. Al centro peggiora con temporali sparsi sulla Toscana, rovesci anche su Umbria, nord Marche ed alto Lazio, poco nuvoloso sul resto del centro, solo velato al sud. Temperature in calo anche nelle aree del centro soggette a pioggia, altrimenti ancora un po' caldo.

sabato 16 maggio: al nord nuvolaglia, residue piogge o rovesci con tendenza a miglioramento con il passare delle ore, instabile al centro con rovesci soprattutto in Sardegna e poi nel pomeriggio su tutte le zone interne peninsulari, tende a peggiorare anche al sud con rovesci sparsi e isolati temporali a partire dalla Campania, temperature in calo al centro-sud, in lieve ripresa al nord.

domenica 17 maggio:
bello al nord e ulteriore rialzo termico, abbastanza soleggiato al centro, salvo residui addensamenti mattutini su Marche ed Abruzzo con moderato rialzo termico, instabile al sud con rovesci o temporali, localmente forti su Sicilia, Calabria e Lucania e temperature in calo.

lunedì 18 maggio: bello ovunque salvo modeste velature passeggere nelle Alpi e residui addensamenti mattutini al sud. Temperature gradevoli.

martedì 19 maggio:
soleggiato e un po' caldo all'interno nel pomeriggio.

mercoledì 20 maggio: tende a peggiorare al nord-ovest e sulle Alpi con brevi rovesci, specie lungo la fascia montana e pedemontana. Al centro-sud bel tempo e più caldo.

giovedì 21 e venerdì 22 maggio:
ancora tempo instabile al nord, coinvolte anche Toscana, Umbria, nord Marche ed alto Lazio con annuvolamenti associati a rovesci sparsi e locali temporali pomeridiani, tempo migliore altrove, caldo al sud.

sabato 23 maggio:
possibile sfondamento della saccatura su tutto il Paese con transito di temporali sparsi e calo delle temperature, anche sul meridione.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum