Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO 7 GIORNI: dopo la sfuriata al centro-sud, da domenica sera nuovo peggioramento al nord-ovest

Una nuova saccatura impegnerà nuovamente tutta la Penisola, insistendo però inizialmente soprattutto al nord-ovest e sulla Sardegna, per poi sfondare nel corso di lunedì sul resto del nord e tra martedì e mercoledì sul resto del Paese, in un contesto peraltro sempre piuttosto mite.

La sfera di cristallo - 6 Novembre 2014, ore 15.24

Il maltempo che si sta accanendo ed ancora si accanirà sulle regioni centro-meridionali e soprattutto all'estremo sud, è destinato gradualmente ad attenuarsi entro la serata di venerdì, anche se alcuni strascichi si faranno sentire anche nella giornata di sabato, segnatamente tra Lucania, Calabria e Puglia.

L'alta pressione sull'est europeo proverà a rientrare in possesso del territorio, ma nella giornata di domenica una nuova saccatura sfonderà sulle regioni nord-occidentali e sulla Sardegna, accompagnata da un nuovo rinforzo delle correnti meridionali.

Ne scaturirà un peggioramento piovoso su Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Lombardia e rovesci in arrivo anche per la Sardegna. La quota neve si attesterà tra i 1200m del Piemonte e della Valle d'Aosta sino ai 1500-1800m delle restanti zone alpine occidentali.
 
Nella giornata di lunedì la saccatura proverà a spingere ulteriormente verso levante, ma risulterà temporaneamente frenata (ancora una volta) da una parziale azione di blocco dell'anticiclone sull'est Europa.

Ne conseguirà un rinforzo della corrente meridionale, con afflusso di aria ulteriormente mite sull'Italia ed un rialzo della quota neve in montagna, ma con piogge che riusciranno pian piano ad estendersi al resto del nord.

Martedì da ovest giungeranno ulteriori rinforzi perturbati sinchè la figura depressionaria riuscirà ad avere la meglio e a sfondare sul nostro Paese, determinando una graduale estensione dei fenomeni a tutta la Penisola entro mercoledì con lieve calo delle temperature e nuovamente anche della quota neve sul settore alpino.

Il passaggio perturbato di mercoledì porterà inevitabilmente ad un'altra scarica di temporali sulle regioni centro-meridionali.

Novembre insomma non si smentisce, quale mese autunnale piovoso DOC.

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 13 NOVEMBRE
venerdì 7 novembre:
pesante maltempo con nubifragi su Sicilia, Calabria jonica, Salento, Campania e Lazio, molto instabile il tempo sul resto del centro-sud con rovesci e qualche temporale, ancora pioggia sul Friuli Venezia Giulia, per il resto migliora al nord, poi anche in Sardegna.

sabato 8 novembre:
al sud ancora tempo instabile con locali rovesci o temporali alternati a schiarite. Fenomeni più probabili su Basilicata, Puglia e Calabria jonica, tendenza a miglioramento. Al centro nuvolosità irregolare con schiarite e basso rischio di fenomeni. Al nord parzialmente nuvoloso con ampie schiarite e qualche banco di nebbia.

domenica 9 novembre:
al nord dapprima bel tempo con locali situazioni nebbiose in pianura, poi nubi in aumento sul settore occidentale con le prime piogge verso sera a partire dalla Liguria e dall'arco alpino con limite delle nevicate a 1200-1300m sul Piemonte e la Valle d'Aosta. Sul resto del nord asciutto, nubi in arrivo anche su Toscana e Sardegna con locali piovaschi, velato sul resto del centro, bello al sud. Mite al centro-sud.

lunedì 10 novembre: al nord, sull'alta Toscana e sulla Sardegna nuvoloso o molto nuvoloso con piogge sparse e qualche rovescio anche temporalesco; fenomeni più intensi a ridosso dei rilievi del nord e sulla Liguria, scarsi i fenomeni sull'Emilia-Romagna che potrebbe rimanere sottovento; limite della neve sui 1500m su ovest Alpi, 1600-2000m sul restante settore alpino, parzialmente nuvoloso sul resto del centro con alcune schiarite, bello al sud.

martedì 11 novembre: al nord, sulla Sardegna e sulla Toscana molto nuvoloso con piogge e temporali, con coinvolgimento anche dell'Emilia-Romagna, tendenza a peggioramento anche sul resto del centro e sulla Campania, resisterà ancora un po' di sole al sud. Limite della neve sulle Alpi tra i 1400 ad ovest e i 1900m ad est.

mercoledì 12 novembre: maltempo ovunque con piogge e temporali, anche forti lungo le regioni tirreniche centro-meridionali. Neve sulle Alpi oltre i 1300-1500m. Temperature in diminuzione.

giovedì 13 novembre: tendenza a schiarite sui versanti occidentali, ancora piogge sui versanti adriatici e al sud.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.32: A1 Firenze-Roma

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Sasso Marconi (Km. 207,1) e Fabro (Km. 428) in entrambe le dire..…

h 12.31: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente a Lodi (Km. 22,7) in uscita in entrambe le direzioni dalle 12:29 del 25 feb 2018…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum