Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO a fasi alterne nei prossimi giorni in Italia

Mercoledì possibili temporali sulla Sardegna. Fine settimana abbastanza compromesso al nord e poi sul Tirreno. Tra lunedì e mercoledì piogge soprattutto al centro-sud e calo delle temperature.

La sfera di cristallo - 30 Ottobre 2013, ore 14.06

La terza decade di questo strano mese di ottobre passerà alla storia come una delle più calde e stabili degli ultimi anni sul nostro centro-sud. Dopo un inizio mese alluvionale soprattutto sulla Puglia, l'alta pressione mediterranea è uscita allo scoperto, contrapponendosi alla vasta circolazione ciclonica presente sull'Europa centro-settentrionale.

Il nord Italia e la Toscana hanno avuto invece un tempo diverso, sempre mite, ma con alcuni passaggi piovosi che hanno lasciato il segno laddove le precipitazioni si sono accanite maggiormente, sia come intensità che durata.

Ora si guarda avanti, nell'intento di scoprire come potrebbe comportarsi ( nella sua fase iniziale) l'ultimo mese dell'autunno meteorologico, ovvero novembre.

Stando alle ultime elaborazioni disponibili, il debutto del nuovo mese non sembra avvenire sotto i migliori auspici. Due perturbazioni di origine atlantica si daranno appuntamento sul Bacino del Mediterraneo; la prima agirà soprattutto al centro-nord nel prossimo week-end, mentre la seconda impegnerà il centro-sud nella giornata di martedì, con piogge anche intense ed un calo delle temperature.

Il tepore tardo estivo che ancora avvolge alcune regioni centro-meridionali sarà destinato a sparire. Non arriverà il freddo, ma i valori termici si riporteranno attorno alle medie del periodo e sulle Alpi tornerà la neve a quote di media montagna, specie domenica.

La prima cartina che vi presentiamo è valida per le ore centrali della giornata di domenica 3 novembre e ci mostra le precipitazioni che agiranno al nord e su parte del versante tirrenico.

La perturbazione sarà seguita da aria più fredda di matrice nord atlantica che farà scendere il limite delle nevicate sulle Alpi fino a 1400-1500 metri.

Si tratterà di una perturbazione abbastanza veloce. Già tra il pomeriggio e la sera i fenomeni (anche se più attenuati) veleggeranno verso il centro-sud, mentre al nord si apriranno alcune schiarite ad iniziare da ovest.

Lunedì avremo probabilmente una fase di intervallo, mentre martedì una nuova perturbazione busserà alla porta dell'Italia, con effetti più intensi al centro-sud.

Ecco la perturbazione che agirà segnatamente al centro-sud nella giornata di martedì 5 novembre.

Dopo una lunga attesa, anche il centro-sud peninsulare tornerà ad accumulare pioggia, che sarà anche piuttosto intensa e a carattere di rovescio specie lungo le regioni del versante tirrenico.

Il settentrione non avrà fenomeni degni di nota a parte qualche pioggia tra la Liguria di Levante e l'Emilia Romagna, ma in rapido allontanamento.

Le temperature caleranno e si riporteranno su valori più consoni al periodo in questione.

Se volete sapere la linea di tendenza a lungo termine vi invitiamo a leggere la rubrica "Fantameteo" qui di seguito riportata. Per il momento, ecco come potrebbe comportarsi il tempo nei prossimi sette giorni in Italia.

SINTESI PREVISIONALE FINO A MERCOLEDI 6 NOVEMBRE

Giovedì 31 ottobre: peggiora sulla Sardegna con possibili temporali alternati a pause asciutte. Ultime precipitazioni al mattino al nord-ovest, in attenuazione, in serata arriverà qualche pioggia anche sulla Sicilia occidentale, per il resto asciutto ed in parte soleggiato.

Venerdì 1 novembre: ultimi rovesci locali sulle due Isole Maggiori e il basso Tirreno, in attenuazione. Per il resto bel tempo, ma con nubi in aumento sulle Alpi in serata. Clima mite.

Sabato 2 novembre: piogge sparse in arrivo al nord e lungo il Tirreno fino alla Campania. Per il resto condizioni almeno in parte soleggiate e miti.

Domenica 3 novembre: ulteriore peggioramento al nord, con piogge sparse in estensione alla Toscana e al Tirreno nell'arco della giornata. Neve sulle Alpi sopra i 1400-1500 metri. Ancora in attesa il meridione. Temperature in calo specie al centro-nord.

Lunedì 4 novembre: ultimi fenomeni al sud ed in Adriatico, in allontanamento. Per il resto giornata di tregua con temperature miti.

Martedì 5 novembre: peggiora al centro-sud con piogge anche a carattere di rovescio o temporale sul Tirreno. Al nord assenza di fenomeni a parte qualche precipitazione su Alpi, Levante Ligure ed Emilia Romagna. Ventoso ovunque e più fresco.

Mercoledì 6 novembre: ancora instabile al sud e sul medio Adriatico, con possibili rovesci e vento forte, per il resto situazione in miglioramento. Clima fresco ovunque.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum