Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le perturbazioni proveranno a scalfire lo scudo anticiclonico

A partire dalla settimana prossima, l’alta pressione subirà un indebolimento su buona parte dell’Europa occidentale. Questo potrebbe consentire l’entrata di masse di aria caldo-umide che si presenteranno più attive al settentrione.

La sfera di cristallo - 20 Febbraio 2003, ore 16.55

Somiglia veramente ad un gigantesco “pallone gonfiato” l’alta pressione che da giorni sta proteggendo buona parte dell’Europa centro-settentrionale e parte della nostra Penisola. La sua struttura spiccatamente dinamica al suo interno, ovvero supportata da aria piuttosto calda alle quote superiori, impedisce alle perturbazioni atlantiche di entrare decise sul Continente, deviandole in direzione delle basse latitudini mediterranee, dove riescono a determinare anche qualche pioggia. I continui afflussi di aria più fredda dai quadranti orientali, che a fasi alterne colpiscono la nostra Penisola, non fanno altro che “gonfiare” ulteriormente l’anticiclone, che diventa ogni giorno più potente. A partire dal prossimo fine settimana, tuttavia, le cose cominceranno a cambiare. A giudicare dalle nostre ultime analisi, sembra che i massimi di pressione smettano di “incombere” sul centro-nord Europa, per spostarsi in direzione dell’Europa orientale. Questo determinerà un ulteriore calo della pressione su tutto il settore occidentale europeo, oltre che sull’Europa centrale. Le correnti atlantiche non staranno certamente a guardare e proporranno una saccatura anche abbastanza complessa che nella giornata di martedì piloterà un sistema frontale in direzione delle nostre regioni settentrionali. L’alta pressione rimarrà molto forte su tutto il settore orientale europeo e farà resistenza all’avanzata del suddetto fronte perturbato. Questo potrebbe innescare correnti di Scirocco piuttosto tese che si faranno sentire in termini di piogge al settentrione e con un aumento delle temperature altrove. Nel corso della giornata di giovedì, il “braccio di ferro” tra la saccatura atlantica e l’alta pressione sembra risolversi a favore di quest’ultima, che potrebbe nuovamente prendere possesso della nostra Penisola. Vediamo, allora, la possibile linea di tendenza del tempo fino alla giornata di giovedì 27 febbraio. Venerdì 21 febbraio: tempo buono al nord e sul Tirreno. Qualche addensamento sulla dorsale appenninica, lungo il versante adriatico e soprattutto sulle due Isole maggiori, dove prevediamo anche qualche pioggia. Sabato 22 febbraio: ancora bel tempo al nord, medio e alto Tirreno. Nubi più intense su Marche e Abruzzo con occasionali precipitazioni. Tempo incerto sulla Sardegna e sulla Sicilia con qualche pioggia locale. Temperature in temporaneo calo ovunque. Domenica 23 febbraio: ancora tempo buono al nord e sul Tirreno, con qualche nube alta e sottile in arrivo da W. Locali annuvolamenti lungo la dorsale appenninica centro-meridionale, ma senza fenomeni. Nubi più intense sulla Sicilia e sul settore ionico con brevi rovesci. Temperature in aumento. Lunedì 24 febbraio: annuvolamenti alti e sottili sul nord-ovest e sul medio e alto Tirreno, ma senza piogge. Nubi anche sulle due Isole maggiori con qualche pioggia sparsa. Altrove tempo buono. Temperature in ulteriore aumento. Insorgenza di venti di Scirocco sui bacini di ponente. Martedì 25 febbraio: peggiora al nord-ovest, specie nella seconda parte della giornata, con piogge in pianura e neve inizialmente al di sopra dei 400-500 metri, ma con limite in netto rialzo fino a 800-900 metri in serata. Nubi anche su Toscana e Sardegna, ma con scarsi fenomeni. Su tutte le altre regioni tempo buono. Temperature in aumento al centro-sud. Venti di Scirocco anche sostenuti sui bacini di ponente. Mercoledì 26 febbraio: tempo perturbato al nord, specie al nord-ovest, con piogge sparse e locali rovesci. Limite delle nevicate fissato sui 1000-1200 metri. Al centro nubi e qualche pioggia su Toscana, Lazio e Sardegna. Altrove tempo buono, con temperature al di sopra delle medie del periodo. Venti di Scirocco al centro-nord, tendenti a ruotare a Libeccio sull’alto Tirreno. Giovedì 27 febbraio: ancora nubi al centro-nord con residue precipitazioni, ma con tendenza a miglioramento. Altrove poche nubi. Attenuazione dei venti meridionali e temperature in lieve calo.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.00: SS191 Di Pietraperzia

blocco frana

Tratto chiuso causa frana nel tratto compreso tra Incrocio Barrafranca (Km. 30,8) e Incrocio Mazzar..…

h 07.48: A14 Ramo Casalecchio

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto (Km. 5) e Bologna Casalecchio (..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum