Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La stagione invernale titubante nel decollo...

L'inverno proverà a dire la sua dopo la metà del mese, intanto prepariamoci al peggioramento tra l'Immacolata e sabato. Attese forti piogge soprattutto al nord e in parte lungo il versante tirrenico. Da domenica alta pressione un po' fiacchina ed evoluzione davvero incerta.

La sfera di cristallo - 6 Dicembre 2006, ore 16.30

Come al solito qualcuno non ha perso occasione per strumentalizzare l'attuale periodo eccezionalmente mite per portare avanti la solita campagna ambientalista che addebiterebbe all'uomo ogni capriccio del clima. Oggi addirittura un quotidiano ha fatto credere agli italiani che l'autunno che hanno vissuto sia stato il più caldo da 1500 anni. Incredibile ma vero: a stento siamo riusciti a campionare esattamente quanto è accaduto negli ultimi 150 anni e addirittura qualcuno si è sentito in dovere di aggiungerci uno zero. Come abbiamo già riferito, il dato ufficiale a cui ci affidiamo è quello dell'Arpav e parla di un precedente storico solo 45 anni, non 450, dunque nemmeno mezzo secolo fa. Insomma, cicli e ricicli storici. Certo non siamo soddisfatti nel constatare che ha fatto così caldo, che non c'è un filo di neve sulle Alpi, che in alcune località la perturbazione dell'Immacolata è attesa come un'autentica manna dal cielo, che i ghiacciai soffrono tremendamente, ma guardate se questi signori, parlo degli ambientalisti, di certi ambientalisti, mica tutti per carità, hanno speso un RIGO per dire: ha fatto caldo? Bene, un motivo per sorridere c'è. Abbiamo risparmiato metano, gasolio, gli italiani hanno risparmiato qualche soldino, abbiamo inquinato un po' meno le nostre città; NO, nessun riferimento, niente! Solo e sempre negatività. Ma pensate se tutta l'Europa, il mondo occidentale, fosse collocato all'altezza della Siberia, siete sicuri che non saluteremmo questo autunno mite con GIOIA? Io credo di si. Il Mediterraneo, per via della latitudine, è una delle aree al mondo in cui anche i cambiamenti climatici si sentono in modo più sensibile ma questo non significa che la rotta un giorno non possa essere invertita, sia che l'uomo ci sia, sia che non ci sia. Sta a noi certamente rispettare l'ambiente ma senza flagellarci ad ogni stagione più calda del normale. Lo dico perchè certamente ne verranno altre e nel momento in cui arrivasse l'ondata di gelo record state pur certi che saremo sempre noi i colpevoli per certa stampa. Bene, mi sono quasi mangiato tutto lo spazio a disposizione ma era necessario secondo me chiarire questo punto e siccome di MeteoLive molti leggono solo questa rubrica per motivi di tempo, ho pensato bene di inserire qui questo breve fondo, non certo degno di un Bettiza, ma ritengo sufficientemente chiaro per farvi intendere come la pensiamo. Adesso arriverà questa seconda perturbazione: porterà una bella dose di neve sulle Alpi, dapprima a quote medie, poi medio-basse (1000m), piogge importanti al nord, abbondantissime sul Friuli, temporali sul Tirreno e poi lascerà spazio ad un'alta pressione che ci verrà spinto addosso dal rinforzo della corrente a getto sulla media Europa. Come ho già segnalato negli ultimi interventi, non vedo questa alta pressione capace di durare a lungo nell'area mediterranea senza essere in qualche modo disturbata da qualche saccatura capace di creare lo scompiglio nelle previsioni a medio termine. In altre parole dobbiamo capire quale regione sarà il prossimo obiettivo del Vortice Polare, in quale zona vorrà portare il suo contributo e distribuire aria fredda. Solo così potremo capire come trascorrerà la seconda parte del dicembre, che al momento si presenta incerta come non mai. Noi però il dado l'abbiamo gettato, ci siamo esposti: dopo la metà del mese l'Europa centrale vivrà un raffreddamento, presto per dire se questo sarà poi in grado di raggiungerci. NB: in occasione del Ponte dell'Immacolata MeteoLive giovedì 7 e venerdì 8 sarà on-line in forma ridotta. SINTESI PREVISIONALE SINO a MERCOLEDI 13 DICEMBRE Giovedì 7 dicembte 2006 Ancora qualche pioggia sparsa al nord, specie sul Triveneto, asciutto sull'Emilia-Romagna, tendenza a successiva attenuazione dei fenomeni. Altrove parzialmente nuvoloso ma asciutto, sulla Calabria jonica, la Sicilia e la Sardegna invece nuvoloso con rovesci. Temperature stazionarie su valori miti. Venerdì, 8 dicembre 2006 Perturbato al nord-ovest, fenomeni in estensione verso sera sul resto del nord e sulla Toscana con piogge diffuse, talora intense a ridosso del settore montano e pedemontano, vento, mare molto mosso e neve in quota oltre i 1500m. Possibili temporali. Rovesci anche in Sardegna in serata. Altrove tempo incerto ma secco, ad eccezione della Calabria jonica, della costa lucana e del Salento dove si avranno piogge sparse e rovesci. Temperature in calo al nord-ovest. Sabato, 9 dicembre 2006 NORD-OVEST Su Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria tendenza a miglioramento sin dal mattino, ancora qualche nevicata residua sui crinali di confine, un po' di Favonio al piano, finalmente più freddo in quota. Sulla Lombardia ancora perturbato sino al mezzogiorno, poi anche qui schiarite e Favonio moderato. NORD-EST Molto nuvoloso con piogge in pianura e neve sulle Alpi sin verso gli 800-1000m; FENOMENI INTENSI SUL FRIULI VENEZIA GIULIA; tendenza a miglioramento dal pomeriggio. Temperature in diminuzione. CENTRO Molto nuvoloso su tutti i settori con rovesci anche intensi lungo il versante tirrenico, migliora sulla Sardegna per l'ingresso del Maestrale, dal pomeriggio schiarite anche in Toscana. Neve sulle cime appenniniche. Temperature in diminuzione. SUD Molto nuvoloso sul versante tirrenico con piogge sparse o temporali sulla Campania, ovest Basilicata, punta Garganica, Salento, Calabria e nord Sicilia. Più asciutto altrove. Lieve calo termico. Domenica, 10 dicembre 2006 NORD-OVEST SERENO. Freddo all'alba con gelate in montagna e localmente anche al piano. Temperature in ulteriore calo. Venti deboli. NORD-EST Bel tempo, gelate notturne e mattutine in montagna e localmente anche al piano. CENTRO Soleggiato ovunque salvo addensamenti sulla Sardegna e lungo il versante tirrenico. Temperature in lieve calo. SUD Nuvoloso sulla Sicilia, sulla Calabria tirrenica e sul Salento con qualche debole rovescio o piovasco, altrove tempo in miglioramento. Temperature in lieve calo. Lunedì, 11 dicembre 2006 NORD-OVEST Tempo nel complesso buono, salvo nubi sulle Alpi. Freddo al mattino. Possibili nebbie al piano. NORD-EST In prevalenza soleggiato in pianura con nubi sparse in transito sui monti; possibili nebbie nottetempo al piano. Freddo al mattino. CENTRO Nubi sparse sulla Sardegna e lungo il versante tirrenico ma con fenomeni limitati all'isola. Altrove velato o parzialmente soleggiato. SUD Nubi irregolari con piogge sparse sulla Sicilia e la Calabria, altrove parzialmente nuvoloso ma senza fenomeni. Martedì, 12 dicembre 2006 NORD-OVEST Annuvolamenti stratiformi lungo le Alpi ma senza fenomeni, nubi basse sulla Liguria e la Lombardia con locali pioviggini, poco nuvoloso altrove ma con possibili nebbie, freddo umido. NORD-EST Annuvolamenti stratiformi lungo le Alpi ma senza fenomeni, nubi basse o nebbie sulle pianure, poco nuvoloso altrove, freddo umido. CENTRO Nubi sulla Toscana. Per il resto bel tempo. Mite di giorno. SUD In prevalenza soleggiato con qualche passaggio nuvoloso. Mite. Mercoledì, 13 dicembre 2006 NORD-OVEST Abbastanza soleggiato in pianura; nuvoloso su Alpi. Possibili nebbie al piano in parziale dissolvimento durante il giorno. Temperature oltre la media del periodo in quota. NORD-EST In prevalenza soleggiato in pianura, nubi in montagna. Possibili nebbie al piano in parziale dissolvimento durante il giorno. Temperature oltre la media in quota. CENTRO Bel tempo salvo addensamenti sulla Sardegna orientale. SUD Soleggiato con passaggi nuvolosi sulla Sicilia orientale e meridionale ma senza piogge.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum