Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La stabilità resta ancora un miraggio

Fase marcatamente instabile per il nostro Paese. Fino all'inizio della settimana prossima la situazione resterà compromessa, anche se a fasi alterne.

La sfera di cristallo - 10 Dicembre 2008, ore 15.17

Erano anni che sul nord Italia non si vedeva un inizio inverno come questo. Le Alpi sono cariche di neve, i fiumi gonfi di acqua. Le precipitazioni interessano anche il centro e parte del sud, ma viste le temperature elevate è la pioggia a farla da padrona su questa parte d'Italia, anche a quote abbastanza elevate. L'alta pressione seguita a restare confinata in pieno Atlantico. Da questa posizione il colosso anticiclonico pone la sua "spalla" sull'Europa occidentale, spalla che viene sfruttata spesso dalle correnti nord atlantiche per entrare nel Mediterraneo e determinare ciclogenesi foriere di maltempo. Dopo la pausa che ha coinciso (fortunatamente) con il fine settimana dell'Immacolata, le condizioni meteorologiche sono tornate a peggiorare. Sono tornate le piogge, i temporali e le nevicate al nord anche in pianura. Nei prossimi giorni il minimo barico responsabile di questo stato di cose seguiterà a "danzare" tra il Mar Ligure e l'alto Tirreno. Solo tra venerdì e sabato si sposterà verso levante, ma una nuova saccatura fredda sarà già pronta ad entrare, impegnando il nord-ovest tra sabato e domenica. Instabilità in agguato anche per l'inizio della settimana prossima sull'Italia. Insomma, un inizio inverno davvero instabile, come non eravamo più abituati ad avere. Ecco le previsioni per i prossimi sette giorni in Italia. Giovedì 11 e venerdì 12 dicembre: tempo instabile, se non perturbato, su tutta l'Italia. Neve al nord fino in pianura solo sul Cuneese, sopra gli 800-1000 metri sul resto del nord-ovest, 1200 metri sul nord-est. Temporali al centro-sud. Ventoso ovunque. Sabato 13 dicembre: nubi irregolari ovunque con qualche precipitazione al centro-nord, nevosa sopra gli 800-1000 metri. Freddino e ventoso. Domenica 14 dicembre: perturbato al nord-ovest con precipitazioni nevose localmente fino in pianura. Precipitazioni anche sulla Sardegna e lungo il Tirreno. Più asciutto altrove. Freddo al nord. Lunedì 15 dicembre: instabile su tutto il Paese con precipitazioni sparse, più intense al nord. Neve sui rilievi centro-settentrionali. Abbastanza freddo ovunque. Martedì 16 dicembre: moderatamente instabile al centro-nord con precipitazioni in attenuazione. Per il resto ampie schiarite e tempo asciutto. Mercoledì 17 dicembre: ultimi piovaschi al sud, in attenuazione. Per il resto ampie schiarite e tempo asciutto. Freddo al mattino al nord.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum