Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La "Sfera" si raffredda dopo le feste

Previsto un calo delle temperature su tutta la Penisola da lunedì prossimo

La sfera di cristallo - 3 Gennaio 2001, ore 15.56

Certamente chi si trova in vacanza sulle Alpi si sta davvero facendo delle belle vacanze innevate: i cannoni servono solo per completare l'opera che la natura ha generosamente realizzato. Tanta neve soffice in un contesto naturale che non ha eguali in tutto il mondo. Anche domani la neve cadrà ad intermittenza su gran parte dell'arco alpino e le temperature non dovrebbero discostarsi molto da quelli registrati negli ultimi giorni ma, da sabato, il gran tepore che sta facendo arrossire di rabbia l'Appennino e che ha costretto molti impianti a rimanere chiusi lasciando gestori ed albergatori a bocca asciutta e a portafogli vuoti, potrebbe visitare anche le Dolomiti, grazie all'intensificarsi delle correnti di Scirocco. La tendenza sembrerebbe ridimensionata dagli ultimi modelli ma un ulteriore temporaneo rialzo termico su tutta la Penisola ci sarà sicuramente. Ecco però la novità: dopo il passaggio dell'attivo fronte di sabato, collegato ad una depressione sull'Iberia, le correnti piegheranno più decisamente da nord-ovest e un generale calo della temperatura investirà tutte le regioni, in particolare le Alpi centro-orientali. Ma col vento da nord, si sa, torna anche il sereno, anche se prima il centro-sud vedrà gli immancabili temporali. La perturbazione della Befana porterà neve sugli 800 m sulle Alpi Occidentali (fino a 500m in Valle d'Aosta), a quota 1000-1200 m su quelle centrali, a quote superiori a 1300 m sulle Dolomiti, ancora più in alto sulle Alpi orientali (1600-1700 m). Poi, come detto, il calo termico. Fino a mercoledì 10 il tempo rimarrà sereno ma freddo, grazie alla corrente da nord che si infilerà in uno stretto canale compreso tra un'alta pressione sulla Groenlandia ed una depressuione sull'Inghilterra. Ad ovest ecco però avanzare una nuova perturbazione pronta per giovedì 11. A dire no al suo ingresso nel Mediterraneo ci si metterà un redivivo anticiclone delle Azzorre, che piazzerà un massimo di 1032mb tra Spagna e Baleari. Chi vincerà la nuova sfida? A domani sulla "Sfera" per scoprirlo insieme.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum