Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

LA SFERA DEL SABATO

Nel corso della prossima settimana, l’alta pressione tenderà a puntare verso nord, in direzione della Scandinavia. Di conseguenza ci attendiamo un aumento dell’attività temporalesca, specie al nord e parte del centro a partire dalla giornata di giovedì 26 giugno.

La sfera di cristallo - 21 Giugno 2003, ore 10.25

L’alta pressione prima ci protegge, ma poi “osa” troppo. Ecco come potrebbe essere sintetizzata la situazione del tempo per la settimana prossima sul nostro Paese. Se fino alla giornata di mercoledì l’alta pressione sarà saldamente ancorata al Mediterraneo, a partire da giovedì comincerà a migrare verso nord-ovest, protendendo un cuneo in direzione delle Isole Britanniche e il Mare del nord, fino a raggiungere la Scandinavia. Sul suo bordo sud-orientale, di conseguenza, scorrerà aria più fresca ed instabile che in un primo tempo interesserà le zone alpine, mentre in un secondo tempo potrebbe dilagare su quasi tutta la Penisola sul finire della settimana. Diciamo subito che non arriverà nessuna perturbazione atlantica in grado di distribuire fenomeni a tappeto sulle nostre regioni, ma si tratterà di temporali localizzati, che preferiranno ancora una volta ( e purtroppo) i rilievi. Poche le novità per il sud, che vedranno un aumento dell’attività temporalesca nelle zone interne probabilmente solo nella giornata di domenica 29 giugno. Ecco, quindi, la possibile linea di tendenza del tempo fino alla giornata di domenica 29 giugno. Lunedì 23, martedì 24 e mercoledì 25 giugno il tempo si manterrà stabile su tutta la nostra Penisola. Solo sui settori alpini nelle ore pomeridiane vi sarà la possibilità di temporali, che però difficilmente scenderanno sulle pianure. Qualche nube temporalesca sarà presente anche nelle zone interne del centro con locali e brevi acquazzoni. Temperature alte, su valori superiori alle medie del periodo, con caldo opprimente nelle grandi aree urbane e nelle zone più lontane dal mare. Ventilazione scarsa. Giovedì 26 giugno vi sarà qualche speranza in più di vedere un temporale anche sulle zone di pianura del nord, specie nelle ore serali. Nubi temporalesche affolleranno sempre le Alpi e localmente l’Appennino. Per il resto nessun cambiamento. Venerdì 27 giugno: i temporali potrebbero spingersi sulle pianure del nord in maniera più cospicua ed invadere con più decisione i rilievi del centro nelle ore pomeridiane. Nessun cambiamento per il sud. Temperature in calo al nord, stazionarie altrove. Sabato 28 e domenica 29 giugno: probabile estensione dell’instabilità a tutta la Penisola, soprattutto nelle zone interne del centro e a seguire anche del sud. Temperature in calo ovunque.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.42: A32 Torino-Bardonecchia

blocco incendio

Tratto chiuso causa incendio nel tratto compreso tra Svincolo Avigliana Ovest (Km. 8,7) e Svincolo..…

h 02.20: A90-GRA Aurelia-Salaria

problema sdrucciolevole

Entrata chiusa causa fondo stradale scivoloso a Svincolo 1: SS1 Via Aurelia in direzione Salaria..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum