Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La primavera muove i primi passi ma non decolla...

Sembra invernale la situazione sull'Europa centrale ed orientale ed in parte anche sull'Italia. La situazione migliorerà leggermente nel corso della settimana ma marzo potrebbe riservare nuove sorprese.

La sfera di cristallo - 13 Marzo 2006, ore 16.10

Mentre il nord-ovest e il Trentino Alto Adige fanno la collezione di belle giornate che, favorite dal vento, si ripetono senza sosta, sul resto del Paese prevale una situazione molto più dinamica con un vortice freddo che ancora insiste sulle nostre regioni meridionali adriatiche. la neve, il freddo significativo in montagna. Ad impedire alla primavera di guadagnare strada c'è proprio questa regia fredda di un inverno che almeno su Scandinavia e gran parte dell'Europa centro-orientale non molla la presa. Niente di eccezionale, nelle scorse primavere è successo anche di peggio, nel senso che vedere la neve a marzo o ad aprile in pianura non deve certo far gridare allo scandalo. C'è chi vorrebbe già i 25°C: lasciamo fare alla natura. Prima di sole e caldo occorre che la primavera si manifesti con le piogge e i temporali e non solo al sud, dove le piogge negli ultimi anni non sono mancate, ma soprattutto in Sardegna e su quell'angolo d'Italia dove piove sempre meno, a dispetto dei due-tre episodi alluvionali che l'hanno interessato dal 94, stiamo parlando del nord-ovest. Che le correnti provengono sempre da nord può dipendere da molti fattori, tra cui ora si parla anche della Nina, ma anche da un trend naturale che non riusciamo bene ad interpretare. Comunque sia questo vasto lago di aria più fredda in quota ci girerà intorno ancora per alcuni giorni, determinando a tratti instabilità. L'alta pressione che ora è presente sul settore settentrionale del Continente verrà scalfita nel corso del fine settimana dalla discesa di una massa d'aria gelida che poi potrebbe anche tentare di raggiungere l'Europa centrale e parte dell'Italia inaugurando da lunedì 20 una nuova fase perturbata. Le probabilità che questo avvenga sono al momento del 58-60%. SINTESI PREVISIONALE sino a LUNEDI 20 MARZO Martedì, 14 marzo 2006 Avremo solo della moderata instabilità sul versante adriatico, specie Abruzzo, Molise e Puglia con qualche residuo rovescio, nevoso in Appennino, sulle altre regioni prevarrà il sole, salvo addensamenti sul Triveneto. Temperature in lieve aumento. Mercoledì, 15 marzo 2006 Dapprima bel tempo ovunque, in seguito aumento della nuvolosità sul nord-ovest, la Toscana e il nord Sardegna in serata; vento da est in Valpadana. Temperature stazionarie. Giovedì, 16 marzo 2006 Molto nuvoloso al nord-ovest, la Toscana, l'alto Lazio, l'Umbria occidentale con qualche pioggia, neve sull'Appennino oltre i 1200m, altrove parzialmente nuvoloso con ampie schiarite, tendenza a miglioramento al nord, temperature in lieve calo nelle zone interessate da nuvolosità. Venerdì, 17 marzo 2006 Nuvole e qualche pioggia sulle regioni centrali tirreniche, la Sardegna, la Campania, la Calabria tirrenica e il nord Sicilia, altrove prevalenza di sole e tempo asciutto, miglioramento anche sulle zone tirreniche nel corso della giornata, temperature in leggero aumento ma sempre leggermente sotto la media. Sabato, 18 marzo 2006 NORD-OVEST Nubi sparse, meglio organizzate sul settore alpino e sul Piemonte, ma con tempo asciutto ovunque. Relativamente mite. NORD-EST Nubi sparse ma senza conseguenze. Relativamente mite. CENTRO Disturbi nuvolosi ma senza conseguenze sul litorale adriatico e sulla dorsale appenninica, per il resto prevalenza di sole. Temperature stazionarie su valori vicini alla media. SUD Ultime incertezze su Puglia e Calabria, per il resto nuvolosità irregolare ma tempo asciutto. Temperature nella media. Domenica, 19 marzo 2006 NORD-OVEST Aumento della nuvolosità sull'arco alpino e la Liguria, altrove prevalenza di cieli soleggiati. Temperature in ripresa. NORD-EST Abbastanza soleggiato salvo residui addensamenti in Romagna. Aumento delle temperature. CENTRO Un po' di nuvolaglia sulla Sardegna con isolate piogge, nubi residue anche in Abruzzo, per il resto abbastanza soleggiato. Mite. SUD Qualche addensamento su Molise e Puglia, per il resto bel tempo, mite. Lunedì, 20 marzo 2006 NORD-OVEST Nuovo peggioramento, con piogge in pianura e neve sulle Alpi oltre i 1000m. Temperature in calo. NORD-EST In mattinata ultime schiarite, dal pomeriggio nuvoloso e tendenza a piogge, neve sulle Alpi oltre i 1200m. Temperatura in lieve calo. CENTRO Nuvoloso su Toscana e Sardegna, con qualche pioggia; velature altrove. SUD Giornata perlopiù soleggiata, con qualche nube locale. Mite.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.26: A14 Pescara-Bari

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Pescara Sud-Francavilla (Km. 392,6) e Pescara Ovest-Chieti (K..…

h 20.21: A11 Firenze-Pisa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Svincolo Di Sesto Fiorentino (Km. 1,9) e Allacciamento Raccordo D..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum