Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La neve tenterà di baciare le pianure del nord due volte

Occhi puntati su VENERDI e DOMENICA al nord. Dubbi legati alla buona valenza precipitativa ed alle temperature. Il punto della situazione.

La sfera di cristallo - 24 Novembre 2010, ore 14.44

 

La prima ondata di freddo invernale è ormai alle porte dell'Italia. I termometri stanno scendendo ( anzi, sono già scesi) su gran parte dell'Europa centro-settentrionale, dove la pioggia si sta trasformando in neve.

In Italia ben conosciamo l'importanza dell'arco alpino. Praticamente quando il freddo arriva da nord trova un ostacolo quasi insormontabile ed aggirarlo non è sempre cosa facile.

Il freddo, tuttavia, non demorderà. L'azione di un nucleo instabile in ingresso dalla Valle del Rodano dovrebbe traghettare parte dell'aria fredda oltre i nostri confini, imbiancando forse alcuni spazi della Pianura Padana nella giornata di venerdì.

Quali regioni potrebbero avere l'imbiancata? L'est del Piemonte, la Lombardia, il Veneto e l'Emilia. In questi settori la neve potrebbe scendere fino in pianura venerdì mattina, magari mista a pioggia in prossimità delle grandi città.

Sempre venerdì, si imbiancheranno anche i rilievi del centro, ma solo sopra i 600-800 metri in media. La quota neve resterà sopra i 1000 metri solo al sud.

Inutile dire che su gran parte d'Italia le temperature tenderanno a scendere ed in alcuni casi anche in maniera sensibile.

E domenica? Qui le incertezze aumentano. I modelli oggi disponibili non danno ancora versioni convincenti. Il dubbio riguarda l'effettiva mole di freddo che entrerà sull'Italia sabato e soprattutto la posizione del minimo che si formerà sul Mediterraneo nelle prime ore di domenica.

Per il momento l'ipotesi di una nuova imbiancata resta ancora in piedi, anche se rispetto alla giornata di ieri ha perso molti punti.

Passata questa, sembra che il tempo voglia tornare "all'antico", proponendo una lunga fase piovosa e solo relativamente fredda in Italia. Se volete saperne di piu vi invitiamo a leggere il Fantameteo, qui di seguito riportato.

Ecco le previsioni per i prossimi sette giorni in Italia.

Giovedì 25 novembre: nubi sparse su tutta la Penisola, piu intense in un primo tempo al centro-sud, dove saranno possibili dei rovesci. Nel pomeriggio peggiora anche al nord con le prime precipitazioni su Alpi e Liguria orientale. Freddo al centro-nord al mattino.

Venerdì 26 novembre: giornata perturbata sull'Italia. Neve anche in pianura al nord, ma in attenuazione a partire da ovest in giornata. Rovesci e temporali al centro-sud con neve sui 600-800 metri al centro, 1200 metri al sud. Ventoso e piu freddo ovunque.

Sabato 27 novembre: incerto al centro ed al sud, con gli ultimi rovesci anche nevosi in Appennino e tendenza a miglioramento. Bel tempo, ma freddo, al nord, con gelate al mattino anche in pianura.

Domenica 28 novembre: nubi in aumento al nord ed al centro. Tendenza a successive precipitazioni probabilmente nevose al nord fino in pianura ( 60%). Al sud situazione migliore, con temperature in aumento.

Lunedì 29 novembre: instabile su tutta l'Italia con piogge sparse. Quota neve in rialzo al nord fino a 300-400 metri. Ventoso e freddo.

Martedì 30 novembre e mercoledì 1 dicembre: molto perturbato al centro-nord con piogge estese e persistenti. Quota neve in rialzo al nord fino a 800-1000 metri. Mite al sud.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.30: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Forli' (Km. 81,6) e Cesena Nord (Km. 93,6) in direzione Ancona..…

h 13.30: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Doganella (Km. 19,8) e Capodimon..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum