Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La macchina dell'instabilità continuerà a far parlare di sè

Un generale aumento del geopotenziale riporterà condizioni soleggiate soprattutto lungo le coste e nelle aree pianeggianti. Una circolazione moderatamente fredda alle quote superiori, unita alla presenza di massimi anticiclonici a nord delle Alpi, potrebbe favorire l'avvio di una nuova fase d'instabilità che sarà essenzialmente relegata ai rilievi interni e montuosi. Il contesto termico sarà votato alle temperature miti, senza picchi di calore eccessivi ne freddo fuori stagione. Solo sul finire della settimana potrebbe timidamente farsi strada un cuneo anticiclonico di origine nord-africana verso i settori occidentali della penisola. Questa tendenza è ancora da confermare.

La sfera di cristallo - 2 Maggio 2013, ore 15.45

Sembra non volersi fermare nemmeno con l'arrivo di maggio la lunga sequenza di giornate dominate da instabilità ed annuvolamenti. Che la stagione stia cambiando in modo sempre più convinto è ormai sotto gli occhi di tutti; le giornate sono diventate molto lunghe, durante le ore diurne il sole scalda parecchio e la temperatura si è addolcita su tutto il Paese.

Ben presto cambieranno caratteristiche anche i fenomeni atmosferici legati all'avanzata stessa della primavera. Le pioggerelle costanti e continue diventeranno sempre più rare, lasciando frequentemente il posto allo scrosciare del rovescio di pioggia, oppure al colpo di tuono pomeridiano. Diventeranno sempre più rari anche gli annuvolamenti estesi ed i tappeti di nubi distesi per centinaia di chilometri.

Saranno segnali di cambiamento che la natura non mancherà di farci assaporare in questo primo scorcio di maggio. Nonostante la fasce anticicloniche subtropicali avranno sempre più smania di risalire verso nord andando ad interferire con la circolazione presente in Europa, i roventi bollori di un'estate anticipata restano bene alla larga dal nostro stivale.

Le temperature si scalderanno solo lentamente e le condizioni di instabilità reciteranno ancora un ruolo importante su di un panorama meteorologico che ha parecchio da dire prima di lasciare definitivamente spazio al calore ed alla quiete estiva.

Sotto un punto di vista prettamente sinottico, la novità senza dubbio più importante sarà rappresentata da un aumento del geopotenziale che partendo dalla penisola Iberica conquisterà anche l'Europa settentrionale ed orientale. La residua circolazione ciclonica, "spettro" della gloriosa depressione che per diversi giorni ha tenuto sotto assedio i paesi dell'Europa occidentale, funzionerà in questo caso da "falla barica" ideale a richiamare sin verso le nostre regioni, infiltrazioni di aria fredda in quota da est.

Queste infiltrazioni fresche alle quote superiori manterranno attive sul Paese condizioni generali di instabilità che avranno modo di manifestarsi soprattutto durante il pomeriggio e nelle aree montuose. A tal proposito mancherà un vero e proprio sistema frontale organizzato, addensamenti e nuvolosità acquisteranno carattere locale e dipenderanno molto dall'orografia della zona, non essendo più legate all'incontro / scontro tra masse d'aria molto estese.

Da segnalare infine tra mercoledì 8 maggio e giovedì 9, l'ulteriore aumento del geopotenziale che potrebbe rendersi protagonista sulla penisola Iberica e la Francia. Esso avrà con tutta probabilità carattere temporaneo, tuttavia potrebbe in parte influenzare il tempo sull'Italia settentrionale, con l'arrivo di qualche giornata più calda e stabile.

Tendenza previsionale da venerdì 3 maggio a giovedì 9 maggio:

Venerdì 3: una blanda circolazione ciclonica è ancora attiva sull'Italia, garantendo qualche episodio di instabilità sparsa. Durante il pomeriggio arriverà qualche temporale più organizzato sulle pianure del nord. Rovesci lungo l'Appennino centrale, qualche temporale su quello meridionale e zone interne della Sardegna. Tempo discreto lungo le coste. Temperatura in calo rispetto ai valori dei giorni scorsi sul mezzogiorno, stazionarie altrove. Venti deboli tendenzialmente meridionali.

Sabato 4: rovesci e temporali concentrati durante le ore pomeridiane sull'Appennino centrale e meridionale. Qualche fenomeno di instabilità anche sulla Sardegna ed in misura minore sulle regioni del nord. Temperature stazionarie ovunque, su valori miti o solo leggermente più fresche al nord. Ventilazione variabile.

Domenica 5: ancora condizioni di spiccata variabilità con occasionali rovesci o temporali pomeridiani lungo Alpi, Prealpi ed Appennini. Temperature stazionarie o in lieve aumento, venti deboli variabili.

Lunedì 6: tende ad aumentare la pressione a nord delle Alpi, mentre una residua circolazione fresca alle quote superiori persiste sul Mediterraneo centrale. Andranno rinnovandosi condizioni generali di instabilità con rovesci soprattutto durante il pomeriggio nelle aree interne e montuose.

Martedì 7: l'anticiclone sull'Europa occidentale invade parzialmente le regioni settentrionali dove il tempo risulterà più stabile anche in montagna. Persistono condizioni instabili al centro ed al sud durante il pomeriggio e sui rilievi. Venti deboli variabili, temperature stazionarie al centro e sul meridione, in lieve aumento al nord.

Mercoledì 8 - giovedì 9: ulteriore aumento della pressione e del geopotenziale sull'Europa occidentale con tempo buono e moderatamente caldo sulle regioni nord-occidentali. Altrove sarà ancora protagonista l'instabilità pomeridiana, essenzialmente relegata ai rilievi interni e montuosi con temperature miti e ventilazione variabile.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum