Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La lunga marcia dell'autunno verso l'Italia

Settimana che potrebbe risultare decisiva per il cambio stagionale. Dopo alcuni tentativi ad opera delle correnti sudoccidentali che porteranno qualche pioggia nei prossimi giorni, a metà della prossima settimana potremmo ritrovarci con una configurazione barica prettamente autunnale. Questo finale non è però del tutto certo.

La sfera di cristallo - 7 Ottobre 2004, ore 15.41

Da giorni stiamo seguendo le vicende della depressione britannica e di quel lungo serpentone di nubi che attualmente si snoda dalla Spagna alla Finlandia e che, in un modo o nell'altro è riuscito ad indebolire, per erosione, il muro anticiclonico, portando nubi al nord con qualche debole pioggia. Stando così le cose, le perturbazioni atlantiche e la depressione d'Islanda avrebbero ben poche possibilità di entrare nel Mediterraneo per annunciare l'arrivo dell'autunno, così stanno sul punto di adottare una tattica diversa: tra venerdì e sabato isoleranno una goccia fredda che genererà un vortice depressionario poco a nord di Spagna e Portogallo e che avrà il merito (e tra un attimo ne capiremo l'utilità) di far calare i geopotenziali anche sull'angolo sudoccidentale europeo. Un leggero spostamento verso levante della saccatura nel fine settimana disporrà, a partire da domenica, correnti da sudovest umide ed instabili in quota sulle nostre regioni centromeridionali, portando un primo carico di pioggia, specie sui versanti tirrenici. L'alta pressione, preoccupata dalla possibilità di perdere il controllo della situazione europea tenterà subito una reazione d'orgoglio insinuando un cuneo di natura dinamica fin sulla Scandinavia. Parallelamente chiamerà rinforzi dall'Atlantico e questa mossa potrebbe decretare l'arrivo (finalmente) dell'autunno sull'Italia. Perché? Il minimo spagnolo, nel frattempo quasi colmato, rappresenterà un terreno poco fertile per una rimonta anticiclonica da ovest ad est; rimonta che dunque troverà il via libera lungo i meridiani, fin quasi sull'Islanda. Tra questi 2 cunei anticiclonici (quello atlantico e quello Scandinavo) potrebbe prendere vita una massiccia irruzione di aria ARTICA di ORIGINE MARITTIMA che insinuerebbe una stretta saccatura proprio nel cuore del Mediterraneo e dunque sull'Italia, a partire da mercoledì 14. L'evento è ancora ad una settimana di distanza e troppe sono ancora le variabili in gioco per una sua sicura riuscita. Sarà dunque importante non perdere tutti i prossimi aggiornamenti. SINTESI PREVISIONALE VENERDI' 8. Irregolarmente nuvoloso al nord con qualche rovescio sui settori prealpini, sul Friuli, sulla Liguria e, più sporadicamente, sulle pianure a nord del Po e sull'alta Toscana. Prevalentemente soleggiato al centro-sud. Temperature invariate. SABATO 9. Qualche scroscio su Alpi, Prealpi e Triveneto, parziali annuvolamenti sul resto del nord ma più asciutto. Sereno o velato al centro-sud dove aumenteranno leggermente le temperature. DOMENICA 10. Nuvoloso a tratti al nord con qualche pioggia su Friuli, Liguria e Prealpi. Coperto al centro con piogge moderate su Sardegna, Lazio, alta Campania, Umbria e in serata, Toscana. Nubi senza fenomeni su Marche, Abruzzo e Molise. Ancora bello al sud con nuvolosità in aumento dalla serata. Temperature in calo al centro-nord, invariate al sud. LUNEDI' 11. Instabile al nord con acquazzoni serali su Piemonte, Lombardia e Liguria. Coperto al centro con rovesci sparsi, anche forti su Sardegna, Lazio e bassa Toscana. Tendenza a rapido miglioramento dal pomeriggio. Nubi in aumento al sud con piogge su Campania, Molise e alta Puglia. Inserimento della Bora in serata. Temperature in diminuzione. MARTEDI' 12. Alternanza di schiarite ed annuvolamenti su tutte le regioni con spunti di instabilità nel tardo pomeriggio lungo le Alpi e l'Appennino. In serata possibili temporali marittimi sulle coste ioniche di Sicilia e Calabria. Temperature in ulteriore diminuzione, più sensibile al sud. MERCOLEDI' 13. Bello al mattino al settentrione con nubi in aumento e prime piogge al nord-ovest in serata. Spiccata variabilità al centro-sud con possibili rovesci in miglioramento col passare delle ore. Temperature senza grandi variazioni. GIOVEDI' 14. Ingresso dell'autunno sull'Italia con probabile formazione di un minimo sul Ligure: nuvole e piogge sparse al centro-nord in graduale estensione al meridione. Temperature in calo sulla Valpadana e all'estremo sud, stazionarie altrove.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum