Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'urlo del burian per ora resta strozzato ma...

L'anticiclone posizionato sulla Russia potrebbe favorire un afflusso di aria molto fredda sull'Europa centrale, ma al momento sul Mediterraneo sembra prevalere la tesi mite. Sarà davvero una lotta all'ultimo millibar.

La sfera di cristallo - 2 Gennaio 2006, ore 16.17

L'anticiclone russo tenderà ad inviare masse d'aria fredda sull'Europa centrale nel corso dei prossimi giorni ma la sua posizione non propriamente perfetta e la mancanza di una depressione che faccia da esca all'aria fredda nell'aria balcanica, impediranno che il freddo, almeno in questa prima fase, possa tuffarsi sul nostro Paese. Questo non significa che non vi saranno occasioni per nevicate. A quanto sembra un refolo freddo riuscirà a raggiungere il nord in quantità sufficiente a preparare il terreno per i fiocchi bianchi a cavallo tra l'Epifania e l'ultimo fine settimana festivo. Si tratta però di una situazione un po' al limite. Nei prossimi giorni infatti al nord non si avrà un raffreddamento importante, specie nei bassi strati, a causa di una certa copertura nuvolosa presente anche nelle ore notturne, che limiterà il raffreddamento e le gelate. Speriamo però che quanto di buono abbia costruito finora la stagione sulle Alpi non venga vanificato dalla pioggia che sarebbe un danno per l'Appennino, il setorre alpino centro-orientale e suonerebbe come una beffa per quello occidentale, che ancora deve ottenere la sua razione di neve per le Olimpiadi. Eh si, perchè invece del gelido burian in una prima fase potrebbe arrivarci addirittura lo Scirocco (probabilità elevate che si manifesti con forza al centro-sud). Nonostante questo però, l'accumulo di aria tanto gelida su tutto l'est europeo costituirà un serbatoio davvero importante che in qualsiasi momento potrebbe venire improvvisamente aperto. Infatti l'influenza di questo robusto anticiclone, che per ora ha radici dinamiche, ma che dovrebbe finire per termicizzarsi, non va mai visto in un'ottica immediata, ma sempre a lungo termine. Prendiamo atto per il momento che ha bussato alla porta e ci ha fatto sapere: "io sono tornato", poi vedremo se saprà anche far parlare di sè. SINTESI PREVISIONALE sino a LUNEDI 9 GENNAIO: MARTEDI 3 gennaio: instabile su medio Adriatico e meridione con neve già a partire dai 600-700m su Appennino marchigiano ed Abruzzese, quota neve più alta sul Molise e in genere sull'Appennino meridionale, altrove nuvolosità irregolare con ampie schiarite sulle regioni tirreniche e assenza di fenomeni. Temperature senza grandi variazioni. MERCOLEDI 4 gennaio: ancora nuvolaglia sparsa per la Penisola con qualche rovescio al sud e sul medio Adriatico, nevoso oltre i 600-800m, anche a quote più basse temporaneamente sulle Marche, temperature in lieve flessione, ma solo in montagna. Maggiori schiarite al nord e sul medio-Alto Tirreno. GIOVEDI 5 gennaio: ancora nuvolosità irregolare ovunque con deboli nevicate sui monti marchigiani ed abruzzesi oltre i 500-600m, qualche rovescio al sud, per il resto asciutto. Sul settentrione temperature in calo per venti moderati di Bora, altrove scarse variazioni termiche. VENERDI 6 gennaio: Venerdì, 6 gennaio 2006 Sul Nord-ovest nuvoloso con deboli nevicate tra Piemonte, Lombardia ed Appennino ligure, altrove irregolarmenhte nuvoloso ma asciutto, vento freddo da est. Temperature in calo. Sul nord-est muvolosità irregolare ma con basso rischio di nevicate, schiarite nelle Alpi, temperature in diminuzione per venti di Bora. Al centro sulla Sardegna tempo in peggioramento con piogge dalla serata. Altrove nuvolosità irregolare ma con basso rischio di fenomeni. Temperature in aumento per venti sciroccali. Al sud residue condizioni di instabilità ma con pochi fenomeni, inserimento dello Scirocco, temperature in graduale aumento. SABATO, 7 gennaio 2006 Al nord-ovest peggioramento con nevicate sparse tra Piemonte, Emilia Valle d'Aosta, Appennino ligure ed ovest Lombardia, pioggia sulla costa ligure o gelicidio. Venti moderati di Tramontana sulla Liguria. Al nord-est su est Lombardia, molto nuvoloso con piogge miste a neve sino al piano, nevicate importanti sulle Orobie, sulle altre regioni nuvolosità in aumento ma ancora asciutto sino a sera, poi neve sul Trentino e le Prealpi venete, pioggia sulle pianure, ancora asciutto su Alto Adige e Friuli. Al centro sulle regioni tirreniche e la Sardegna tempo instabile con qualche acquazzone o temporale; altrove nuvoloso ma asciutto. Temperature miti a causa dei venti sciroccali. Al sud sulla Campania moderata instabilità con isolati acquazzoni; per il resto abbastanza soleggiato, con qualche nube di passaggio e forte vento di Scirocco con temperature in aumento. DOMENICA, 8 gennaio 2006 Al nord-ovest molto nuvoloso su tutti i settori con piogge in pianura e neve sulle Alpi oltre i 400-500m, sul Piemonte occidentale ancora neve sino in pianura, temporali sul levante ligure, temperature in lieve aumento. Al nord-est peggioramento con piogge sparse in pianura e sulle zone collinari; sulle Alpi nevicate moderate diffuse, pioggia sull'Appennino. Scirocco moderato e temperature in rialzo. Al centro perturbato con piogge sparse e qualche temporale sulla fascia costiera, pioggia fino a quote elevate in Appennino. A tratti pause asciutte, ancora scirocco e temperature miti. Al sud nuvolosità irregolare su tutte le regioni, pipgge sulla Campania, più sporadiche altrove, molto mite sulla Sicilia per venti sciroccali. LUNEDI, 9 gennaio 2006 Al nord-ovest nuvoloso con qualche nevicata in montagna sino a quote collinari, per il resto asciutto o deboli piogge. Al nord-est nuvoloso con qualche precipitazione sparsa, nevosa in montagna. Temperature in ulteriore aumento. Al centro molto nuvoloso su Lazio ed Abruzzo con piogge e rovesci temporaleschi, altrove nuvolaglia ma con basso rischio di fenomeni. Al sud temporaneamente perturbato con piogge e temporali. Temperature in lieve calo.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum