Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'ORA DELLA NEVE: sull'Appennino domenica, lunedì sera sulle pianure del nord

Sciolta la prognosi: prepariamoci a giorni di passione. Non mancheranno occasioni per nevicate anche a bassa quota. Il Vortice polare si spingerà sino all'Europa centrale.

La sfera di cristallo - 23 Gennaio 2004, ore 15.04

Stiamo vivendo in queste ore l'antipasto freddo che il Generale Inverno ha preparato per noi, ma ci saranno presto ben altre pietanze, autentici manicaretti che verranno sfornati in esclusiva per gli italiani nel corso della prossima settimana. Dunque il Vortice Polare comincerà a fare sul serio a partire da lunedì. Abbiamo già parlato ieri di due bobine: quella principale, che dal nord Europa si spingerà sul Mediterraneo e una secondaria che andrà a posizionarsi proprio nel cuore del Mediterraneo. La prima rimarrà praticamente stazionaria e sarà costantemente rifornita da aria artica marittima, la seconda farà capo a due distinti minimi al suolo che caratterizzeranno il tempo della prossima settimana: -il primo minimo transiterà tra lunedì e martedì -il secondo minimo tra giovedì e sabato mattina Lungi dall'essere una situazione previsionale definitiva, quella che vi stiamo tracciando è però quella che ormai appare più probabile. I giorni più freddi della settimana risulteranno: lunedì, mercoledì e giovedì al NORD mercoledì e giovedì al CENTRO mercoledì e giovedì anche al SUD Al nord nevicherà soprattutto: lunedì sera e martedì quasi ovunque mercoledì e giovedì (qualche rovescio) sul Triveneto venerdì nuovamente fino in pianura ovunque. Al centro nevicherà soprattutto: mercoledì e giovedì, praticamente sino alle zone costiere o al massimo collinari. Insomma l'ultima settimana di gennaio che coinciderà con i giorni della MERLA, saranno davvero i più turbolenti di tutta la stagione invernale. Una vera boccata d'ossigeno per una stagione ormai troppe volte privata del suo fascino in pianura. La prognosi si è sciolta soprattutto in base al rapporto sulla Nao, prevista negativa sino alla prima decade di febbraio e grazie alla convergenza di molti modelli sull'ipotesi della discesa del Vortice Polare. Un secondo 86? (non 85 eh) Beh, ormai il dado è tratto... SINTESI PREVISIONALE sino a venerdì 30 gennaio: Sabato 24 gennaio: al nord nuvolaglia su Piemonte; Liguria e Lombardia, altrove in parte soleggiato. Peggiora nel pomeriggio-sera a partire da ovest con qualche sporadica nevicata. Al centro banchi nuvolosi sparsi ma con tendenza a temporanee schiarite, nel pomeriggio nubi in aumento su Sardegna e Toscana. Al sud cielo irregolarmente nuvoloso con qualche fiocco di neve fino a bassa quota nella mattinata, tendenza a temporaneo miglioramento. Temperature in lieve aumento. Domenica 25 gennaio: al mattino nuvoloso su Triveneto, Emilia-Romagna, Toscana con qualche leggera nevicata sino in pianura al nord, sino a 300 m sulla Toscana, schiarite sul nord-ovest, nuvoloso con qualche pioggia sulla Sardegna, incerto altrove con tendenza a peggioramento. Nel pomeriggio migliora sul Triveneto e l'Emilia-Romagna, peggiora su tutto il centro-sud con neve in quota oltre i 500-700 m e con quota neve in leggero rialzo in serata. Temperatura in lieve ulteriore aumento. Lunedì 26 gennaio: nord: dapprima in parte soleggiato, in seguito nuvoloso e possibili nevicate verso sera a partire dal Piemonte, la Lombardia e la Liguria. Assai probabili accumuli al suolo anche nelle città. Bora. Temperatura in forte calo. centro: nuvolosità in progressivo aumento a partire dalla Sardegna con piogge sparse dalla serata e neve sui rilievi oltre i 700 m, a quote anche più basse nelle zone interne. Temperatura stazionaria. Sud. giornata abbastanza soleggiata ma con peggioramento serale su Campania e Sicilia. Temperatura in aumento. Martedì 27 gennaio: nord: nuvoloso con possibili nevicate, migliora sul nord-ovest nel pomeriggio, temperatura in lieve aumento. centro: coperto con pioggia, neve in Appennino oltre gli 800 m, temperatura in forte calo dalla serata. sud: nuvoloso con piogge sparse e neve in Appennino oltre i 1200 m, temperatura in lieve calo dalla serata. Ventoso ovunque. Mercoledì 28 gennaio: nord: variabile e ventoso con rovesci di neve sul Triveneto, temperatura in netto calo. centro: instabile con rovesci di neve sino in collina, temperatura in forte calo. sud: anche qui instabile con rovesci di neve sino in collina, temperatura in netto calo. Giovedì 29 gennaio: nord: giornata fredda ma sostanzialmente soleggiata, al centro-sud nuvolosità irregolare con gli ultimi rovesci nevosi sino in collina, tendenza a miglioramento. Temperature stazionarie. Venerdì 30 gennaio: generale peggioramento, al nord tornerà la neve sino in pianura, al centro-sud solo sugli Appennini.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum