Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno verso il suo acuto più alto

Settimana molto fredda e nevosa, con le precipitazioni che concentreranno le loro attenzioni al centro e su parte del meridione, al nord week-end gelido ma asciutto. Il freddo durerà almeno sino a venerdì 10.

La sfera di cristallo - 2 Febbraio 2012, ore 16.00

 Neve, neve e ancora neve. Tutto l'inverno concentrato in 15 giorni a cavallo tra la fine di gennaio e la prima parte di febbraio. Dopo aver ammantato con generosità diverse regioni del nord, ora la bianca precipitazione concentrerà tutte le sue potenzialità al centro, dove farà la sua apparizione perfino su diversi settori di pianura o addirittura costieri, in particolare lungo l'Adriatico. Sabato sarà la giornata dell'allerta anche per Roma, dove è prevista una nevicata simile a quelle del febbraio e del dicembre del 2010 e forse ancor più generosa. La Capitale si divide già tra chi attende con ansia l'evento e chi fa scongiuri affinchè non si verifichi. 

Procedendo verso sud il limite delle nevicate salirà quel tanto da imbiancare comunque ancora le quote collinari, in particolare nella giornata di domenica, quando il freddo sibilo del vento siberiano avrà fatto suo l'intero Stivale. Su queste zone le nevicate si accompagneranno talora a improvvisi fenomeni temporaleschi, soprattutto lungo i versanti tirrenici, grazie ai quali si potrà assistere a qualche locale fioccata "a sorpresa" perfino lungo le coste.

E il nord? Al settentrione si passerà dalla neve al grande gelo. L'apice del freddo a cavallo del fine settimana con valori notturni negativi a due cifre anche su diverse località padane. In compenso le giornate concederanno un claudicante soleggiamento, ma con i cieli azzurri che illuderanno ad una risalita delle temperature che non ci sarà. Elevatissimo il rischio di gelate, persistenti anche durante il giorno.

Con il passare dei giorni poi i freddo seguiterà a prendere la via del Mediterraneo, tendendo un filo diretto Russia-Italia almeno per tutta la prossima settimana, seppur con toni meno esasperati. Saranno comunque possibili ulteriori nevicate a quote pianeggianti o costiere lungo l'Adriatico e forse, tra lunedì 6 e martedì 7, anche su parte del Triveneto, l'unico settore del nord finora lasciato in disparte dalla dama bianca.

SINTESI PREVISIONALE FINO A GIOVEDI 9 FEBBRAIO 2012

VENERDI 3 FEBBRAIO: maltempo su quasi tutto il centro, Romagna, Sardegna, Campania, Molise e Puglia con rovesci frequenti e locali temporali lungo i versanti tirrenici. Nevicate fin sul litorale adriatico dalla Romagna all'Abruzzo, a quote collinari su Lazio, Molise, Foggiano e nord Sardegna, oltre 1000-1200 metri altrove. Asciutto e parzialmente soleggiato in Toscana. Sereno al nord ma con temperature gelide ed estese gelate persistenti anche duante il giorno fino in val Padana. Mari in pessime condizioni.

SABATO 4 FEBBRAIO: maltempo al centro (Toscana esclusa), al sud, Isole e Romagna, con rovesci diffusi, localmente temporaleschi al mattino lungo i versanti tirrenici. Nevicate a tratti fino al piano su Romagna, Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio. Possibile nevicata anche su Roma, specie tra la seconda parte della notte e la mattina. Fiocchi a quote collinari su Campania, Molise, Foggiano e Sardegna, oltre i 600-800 metri sul resto del sud. Nel corso della giornata aumentano le nubi anche su Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia, con qualche fiocco probabile su quest'ultima regione. Molto freddo ovunque, gelido al nord, specie sulle Alpi e in val Padana. Ventoso ovunque, specie al centro e al sud. Mari in cattive condizioni.

DOMENICA 5 FEBBRAIO: ancora maltempo al centro, al sud e sulle Isole, con possibilità di ulteriori precipitazioni, nevose fino al piano su Marche, Umbria, Abruzzo, a tratti anche su Molise, Lazio nord Campania, Foggiano, Barese, in collina su Basilicata, resto della Puglia e Sardegna, intorno a 600-700 metri su Calabria e Sicilia. Nubi al nord-est ma senza fenomeni di particolare rilievo, più aperto al nord-ovest. Ulteriormente freddo, con valori notturni da primato al settentrione, anche inferiori a -10°C in pianura.

LUNEDI 6 FEBBRAIO: instabile al centro e al sud, con possibilità di ulteriori nevicate fino al piano e ai litorali su regioni del medio versante adriatico, a quote collinari, a tratti pianeggianti su Sardegna e nord Puglia, intorno a 400 metri sul nord della Sicilia, intorno a 600 metri sul resto del sud. In serata nuove nevicate in Romagna, in parziale estensione al basso Veneto e al Friuli Venezia Giulia. Più sole al nord-ovest. Ancora molto freddo ovunque, con temperature in ulteriore diminuzione al sud.

MARTEDI 7 e mercoledi 8 FEBBRAIO: nevicate intermittenti fin sulle coste in Adriatico dalla Romagna alla Puglia, in collina sulla Sardegna, intorno a 400-500 metri su Calabria e Sicilia. Altrove parzialmente nuvoloso ma asciutto. Schiarite al nord-ovest e sulle Alpi. Temperature stazionarie su valori molto bassi.

GIOVEDI 9 FEBBRAIO: ancora moderata instabilità sul medio Adriatico e al sud, con deboli nevicate residue a quote collinari e ancora sui litorali in Adriatico. Altrove incerto ma asciutto. Molto freddo ovunque. 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.13: A1 Firenze-Roma

coda incidente

Code per 4 km causa incidente nel tratto compreso tra Valdarno (Km. 335,8) e Arezzo (Km. 358,5)..…

h 10.13: A11 Firenze-Pisa

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Svincolo Di Sesto Fiorentino (Km. 1,9) e Allacciamento..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum