Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno prosegue tra alti e bassi: fino al 15 gennaio mitezza protagonista, per il freddo vero dovremo attendere dopo la metà del mese

Gli aggiornamenti confermano la linea morbida di questo scorcio d'inverno fino a metà gennaio. Ciononostante al nord ritroveremo cieli grigi e tempo spesso piovoso. Il sole abbraccerà tutta l'Italia dal 12 al 15 gennaio, ma scatterà il rischio nebbia in pianura al nord.

La sfera di cristallo - 7 Gennaio 2011, ore 15.30

L'inverno entra in fase di stanca. Dopo le correnti fredde protogoniste sull'Europa per diverse settimane, e sull'Italia per qualche giorno, la parola passa ora ad una circolazione del tutto opposta.

Sarà il tiepido respiro atlantico a condurre la partita. La spinta della Corrente a Getto in alta quota ci metterà anche un contributo dinamico a tutto l'impianto, favorendo il rinforzo di un promontorio di alta pressione subtropicale sul bacino centrale del Mediterraneo. Le nostre regioni meridionali, parte del centro e le Isole Maggiori, risulteranno maggiormente coinvolte dalla fase mite e soleggiata, fino al 10 del mese e poi ancora dal 12 al 15.

Un lungo nastro umido sfilerà invece dal vicino Atlantico fin sul nord Italia, dove il tempo mostrerà caratteristiche pressochè autunnali, spesso grigio, umido e uggioso, anche se non freddo.

Il temporaneo cedimento del diaframma mite tra l'11 e il 13 non porterà grandi fenomeni, al più un temporaneo raffreddamento, neanche tanto rilevante, accompagnato da un rinforzo del vento e da qualche piovasco isolato, specie al centro-sud, poi nuovamente aria tiepida in arrivo da ovest. Questa volta l'alta pressione avrà anche un contributo marittimo e si renderà protagonista probabilmente anche al nord fino alla metà del mese, se non altro con un diradamento almeno parziale della grigia coltre nuvolosa, sempre ammesso che le nebbie permetteranno di vedere il sole anche sulle zone di pianura.

Solo dopo la metà del mese, lo ribadiamo in questa sede e lo conferma anche la nostra rubrica a lungo termine "Fantameteo", si tornerà probabilmente a condizioni più propriamente invernali. Non dimentichiamo, a tal proposito, che "inverno" in Italia non significa un'unica tirata di freddo da dicembre a marzo, ma un alternanza di periodi anche molto freddi seguiti da fasi più miti, un infinito (e fisiologico) tira e molla che rende il clima mediterraneo tra i più particolari, appetibili e gradevoli al mondo.

SINTESI PREVISIONALE FINO A VENERDI 14 GENNAIO

SABATO, 8 GENNAIO 2010

Banchi nuvolosi in transito un po' su tutto il Paese, più organizzati al nord, dove si avranno anche deboli precipitazioni, nevose sulle Alpi tra i 1000-1200 metri dei settori occidentali e i 1400 di quelli orientali. Al centro, al sud e sulle Isole Maggiori si avranno invece ampi spazi soleggiati, in un contesto asciutto e decisamente mite per la stagione.

DOMENICA, 9 GENNAIO 2010

Coperto al nord, con qualche precipitazione, soprattutto nella seconda parte del giorno. Nevicate sulle Alpi sopra i 1400 metri. Sul resto del Paese nuvoloso al mattino, ma con schiarite nel pomeriggio, quando il cielo si presenterà per gran parte velato o solo parzialmente nuvoloso. Mite al centro-sud e sulle Isole, non farà freddo neanche al settentrione.

 

LUNEDI, 10 GENNAIO 2010

Copertura nuvolosa estesa un po' su tutta l'Italia, ma con eventuali piovaschi solo brevi e occasionali. Con il passare delle ore tende a rasserenare su Valle d'Aosta, Piemonte, Ponente ligure e Alpi lombarde. Temperature stazionarie, con clima mite ovunque per il periodo.

MARTEDI, 11 GENNAIO 2010

Qualche pioggia sparsa al centro-sud e sulle Isole Maggiori. Nubi sparse anche sugli altri settori, ma con tendenza a schiarite, soprattutto in montagna e sulla Toscana. Temperature in lieve ma generale flessione.

MERCOLEDI, 12 GENNAIO 2010

Passaggi nuvolosi sulle Alpi e al sud. Su quest'ultimo settore saranno possibili rovesci sparsi. Più sole e tempo asciutto sui rimanenti settori. Temperature in lieve generale calo per venti settentrionali, più avvertibili al centro-sud.

GIOVEDI, 13 GENNAIO 2010

Alta pressione in rimonta, con passaggio a tempo per gran parte soleggiato su tutto il Paese. Temperature in rialzo in montagna e al centro-sud. Possibili nebbie e inversione termica in val Padana.

VENERDI, 14 GENNAIO 2010

Bella giornata soleggiata su tutta l'Italia e, per di più, anche con temperature miti e gradevoli per la stagione, specie durante il giorno al centro e al sud. Ancora rischio nebbia in val Padana.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.41: A19 Palermo-Catania

incidente

Incidente a 3,307 km prima di Svincolo Trabia (Km. 19,6) in direzione Svincolo Palermo…

h 22.29: SS3bis Bis tiberina (e45)

problema sdrucciolevole

Riduzione di carreggiata causa fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra Incrocio Madonnucc..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum