Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno, lentamente, si avvicina all'Italia...

Arrivano conferme anche oggi circa un mutamento delle correnti che nei prossimi giorni affluiranno sul nostro Paese: non più aria mite da ovest o da sud, bensì venti più freddi da nord o nord-ovest. Ciò dovrebbe favorire condizioni maggiormente invernali in Italia, anche se non sono previste ( al momento) intense ondate di freddo.

La sfera di cristallo - 22 Gennaio 2014, ore 14.02

Finalmente si cambia! Dopo un lungo letargo, la stagione invernale sembra intenzionata ad entrare in scena anche sulla nostra Penisola.

Gran parte dell'Europa nord-orientale e la vicina Russia stanno sperimentando da qualche giorno il vero volto del grande freddo, con temperature alquanto basse e nevicate ovviamente fino in pianura.

L'Italia invece sta ancora pagando il dazio di un inizio stagionale dominato da correnti occidentali e meridionali; ciò si ripercuote sulle temperature presenti al suolo, che sono ancora superiori alle medie del periodo.

Nei prossimi giorni, qualcosa inizierà a cambiare: non più correnti miti e umide, bensì venti decisamente più freddi, che accompagneranno il transito di diversi impulsi perturbati che, uno dopo l'altro, sfileranno sulla nostra Penisola da nord-ovest verso sud-est.

Il primo della serie lo vediamo schematizzato nella carta sinottica poco sopra, valida per le ore pomeridiane di venerdì 24 gennaio. In questo frangente, la neve imbiancherà  l'Appennino a quote decisamente più interessanti, mentre i termometri inizieranno a puntare al ribasso, facendoci finalmente assaporare un po' d'inverno.

Non aspettiamoci per il momento grosse ondate di freddo. Solitamente, le correnti tra nord e nord-ovest sono si fredde, ma mai gelide ( per il gelo servirebbe l'est!). Tuttavia, sarà un bel passo avanti in una stagione che al momento è stata inesistente ( specie al centro-sud).

La cosa positiva sta nella ripetitività di una situazione siffatta. In poche parole, il fronte freddo che transiterà sull'Italia tra giovedì e venerdì non sarà fine a se stesso, ma potrebbe aprire un corridoio freddo ed instabile proprio verso il Mediterraneo e la nostra Penisola.

Ecco difatti un nuovo elemento perturbato, sempre con modalità abbastanza fredde, che si inserirà al centro del Mediterraneo nella giornata di martedì 28 gennaio. In questo frangente le temperature si saranno già ampiamente abbassate, tanto da consentire ( forse) possibili cadute di neve sulle pianure del nord. Su questo punto dovremo ovviamente fare maggiore chiarezza alla luce dei prossimi aggiornamenti, ma quello che conta è la prosecuzione del trend freddo che verrà intrapreso dalla metà di questa settimana e che sembra voler andare avanti almeno fino a fine mese.

E dopo? Beh, se non siete ancora sazi e volete scrutare anche nelle maglie del lungo termine, non perdetevi la rubrica Fantameteo qui di seguito riportata.

SINTESI PREVISIONALE FINO ALLA GIORNATA DI MERCOLEDI 29 GENNAIO.

Giovedì 23 gennaio: tempo in peggioramento sulla Sardegna, in estensione al Tirreno e a parte del nord, dove nevicherà sopra i 700-800 metri. Altrove situazione migliore con ampie schiarite specie al sud. Più freddo al nord.

Venerdì 24 gennaio: migliora al nord-ovest e a seguire sul resto del nord e sulla Toscana. Neve sui 500-600 metri sull'Appennino Tosco-Emiliano e Romagnolo, 700-800 metri al centro, 1000 metri al sud. Ventoso e freddo su tutta l'Italia.

Sabato 25 gennaio: migliora ulteriormente al nord, sul Tirreno e la Sardegna. Tempo instabile lungo l'Adriatico e al sud con neve fino a 500-600 metri tra Abruzzo e Molise. Ventoso e freddo.

Domenica 26 gennaio: ancora precipitazioni in transito dalla Sardegna alla Sicilia e poi al restante meridione, con quota neve sui 600-700 metri sul Molise. Al nord e sul resto del centro tempo abbastanza buono ma più freddo.

Lunedì 27 gennaio: ultime incertezze all'estremo sud in via di attenuazione. Per il resto bel tempo e clima abbastanza freddo specie al mattino.

Martedì 28 gennaio: nuovo peggioramento in Italia con pioggia e neve forse fino in pianura al nord e a quote di collina al centro. Freddo e ventoso.

Mercoledì 29 gennaio: migliora al nord e sul Tirreno, pioggia e neve a quota di media collina lungo il versante adriatico e al sud, ventoso e freddo ovunque.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum