Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno deve decidersi: attaccare il Mediterraneo o limitarsi al nord Europa?

Molteplici i dubbi sull'evoluzione prevista da lunedì in poi. Intanto per il fine settimana un po' di neve cadrà anche sulle regioni tirreniche centro-meridionali.

La sfera di cristallo - 22 Gennaio 2004, ore 16.33

Da tempo abbiamo ipotizzato per la fine del mese, nell'area mediterranea, un episodio freddo simile a quello verificatosi nello stesso periodo del 1986 con la neve che cadde prima al centro-sud e poi raggiunse anche molte zone del nord. Non si trattò di un periodo eccezionalmente freddo ma nevoso si ed è questo risultato quello che ci si prefiggeva di raggiungere anche in questa occasione. Ebbene, rispetto a 24 ore fa, qualcosa è cambiato ed è doveroso tenerne conto; nella fattispecie quella maggioranza, per così dire, qualificata, cioè ad ampio respiro, è diventata relativa, risicata, e MeteoLive non è abituato ad ingannare nessuno con la scusa dell'audience; lo share su questi "schermi" conta al momento davvero poco. E allora abbiamo coinvolgere anche voi in questa riflessione; evidenziamo allora i protagonisti sulla scena europea: -le depressioni atlantiche ci sono ancora -c'è un vortice freddo sull'est europeo -due centri anticiclonici: uno sulla Russia e l'altro è l'amico Fritz delle Azzorre. -l'Italia si trova alla convergenza tra una corrente nord-occidentale in arrivo dall'Atlantico e la circolazione fredda legata al vortice sull'est europeo Queste masse d'aria di origine diversa interagiranno fino a domenica, quando è previsto il passaggio di un fronte perturbato che troverà proprio al centro-sud temperature sufficientemente basse da causare qualche bella nevicata sino a quote collinari. E da lunedì? Riecco il tormentone. Arriva questo benedetto Vortice Polare? Si, si, nelle carte si vede benissimo, affonda nel cuore dell'Europa con baldanza: immaginate un proiettore cinematografico con due bobine: la prima offre alla seconda il nastro e si collocherà sulla Scandinavia, la seconda si posizionerà a ridosso delle Alpi. Il problema resta l'azionamento del motorino: ci sarà energia sufficiente, o il nostro proiettore verrà spazzato via da una rimonta anticiclonica di stampo subtropicale? Addirittura? E perchè? Come mai? L'Africa, ancora? Perchè nel frattempo in pieno Atlantico si svilupperà un bel vortice depressionario che potrebbe far impennare la pressione davanti a sè, soprattutto nella sua fase di approfondimento. Non è comunque ancora detto che questo sia il nostro destino. Vediamo allora la soluzione che ci propone oggi "la sfera di cristallo": Venerdì 23 gennaio 2004: NORD nuvoloso su Piemonte, Liguria, bassa Valle d'Aosta, Varesotto, Comasco, Pavese con un po' di neve fino in pianura e piovaschi lungo la costa ligure, nel corso della giornata attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni, sul resto del settentrione nuvolosità irregolare e nel primo mattino non si può escludere qualche fiocco sulle Prealpi. Temperatura in lieve ulteriore calo. CENTRO nuvolosità irregolare su tutte le regioni con qualche spunto nevoso in mattinata, specie su Toscana, Umbria, zone interne marchigiane ed abruzzese, ma con tendenza a miglioramento. Cielo molto nuvoloso con piogge e rovesci sulla Sardegna, specie nel pomeriggio-sera con neve sul Gennargentu. Anche qui ulteriore lieve calo termico. SUD perturbato con rovesci di neve al mattino su Molise, Puglia e Basilicata, tendenza a miglioramento; sulle restanti regioni nuvolosità irregolare e qualche fiocco di neve possibile sui monti calabresi e campani. Sulla Sicilia tempo in peggioramento con piogge e rovesci, neve sui rilievi oltre 800 m. Lieve ulteriore calo termico. Sabato 24 gennaio 2004: NORD si partirà con una giornata discreta, in seguito tendenza a moderato peggioramento al nord con qualche fiocco di neve nel pomeriggio-sera su rilievi lombardi, piemontesi, valdostani ed Appennino ligure in estensione alle montagne trentine ed altoatesine. In nottata miglioramento, temperatura in lieve aumento. CENTRO parzialmente soleggiato, ancora un po' di vento, in serata nubi in aumento sulla Toscana con qualche rovescio, nevoso sino a 400-500 m. Temperatura in lieve rialzo. SUD Al mattino ultime precipitazioni sulla Sicilia ma con tendenza a miglioramento, altrove abbastanza soleggiato, ancora ventoso. Temperatura stazionaria. Domenica 25 gennaio 2004: al nord tempo in miglioramento, al centro e sulla Sardegna nuvoloso con qualche nevicata anche a quote basse (400-500 m), specie su Reatino, Viterbese, Frusinate. Nubi e fenomeni andranno trasferendosi verso sud nel corso della giornata, provocando nevicate di debole intensità su Irpinia, Cilento, monti calabresi e siculi. Temperatura in aumento nei valori minimi, massime stazionarie. Lunedì 26 gennaio 2004: una saccatura abbraccerà gradualmente il nord Italia, provocando un peggioramento nel corso della giornata, che coinvolgerà in serata anche la Toscana. Altrove tempo buono o parzialmente soleggiato ma con nubi in aumento sul Tirreno. Nella notte su martedì possibili nevicate sino in pianura in Valpadana. Temperatura in calo al nord. Martedì 27 gennaio 2004: coperto al nord con neve a tratti sino in pianura, tendenza ad attenuazione dei fenomeni, al centro coperto e piovoso con neve oltre gli 800-1000 m sull'Appennino ma con quota neve in rialzo, al sud nuvolosità irregolare ma in prevalenza asciutto. Temperatura in aumento. Mercoledì e giovedì: al nord nuvolosità variabile con qualche precipitazione solo lungo le Alpi, sul resto del Paese almeno in parte soleggiato, temperature in ulteriore rialzo al centro-sud, stazionarie al nord.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum