Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'instabilità spara le ultime cartucce, ma l'estate scalpita

Fino a martedì instabilità residua ma temperature tendenti a risalire. Da mercoledì il sole inizierà ad imporsi, a prennunciare una fiammata anticiclonica che porrà le basi dell'estate a partire dal 6-7 giugno.

La sfera di cristallo - 31 Maggio 2013, ore 15.34

 Instabilità dura a morire, ma perchè mai le nubi e le piogge non danno un po' di pace al nostro Paese? Per comprenderlo dobbiamo uscire dai nostri confini e dare uno sguardo d'insieme a ciò che avviene anche sul resto dell'Europa. Da qualche parte si sono già sentiti commenti del tipo: "2013 anno senza estate". In realtà l'estate c'è già e sapete dove? Guardate la mappa qui sotto: sul nord Europa!

Orbene, proprio questo equilibrio rovesciato si pone all'origine di questa primavera disturbata. Una anomalia non da poco e che ora l'estate, in procinto di scoccare dal punto di vista meteorologico, avrà il compito di riappianare anche dal punto di vista climatico. Ce la farà?

Le ultimissime elaborazioni mostrano in effetti segnali di cambiamento già nella prima settimana di giugno. Sarà però un cambiamento graduale, che vedrà dapprima ancora un po' di instabilità, con temporali soprattutto ad evoluzione diurna e principalmente concentrati lungo le zone montuose e settori adiacenti.

In particolare: sabato l'ultimo dei nuclei freddi partoriti dalle alte latitudini, interesserà il nostro centro-sud con fervente instabilità e rischio di temporali meteolive.leonardo.it/news/Ti-segnaliamo/49/Un-sabato-a-rischio-grandine-per-diverse-zone-del-centro-sud/41786/. A seguire, tra domenica 2 e martedì 4 giugno, ancora una scia di nubi irregolari accompagnate da isolati rovesci o temporali, soprattutto su Alpi, nord-est e zone interne del centro-sud peninsulare. Solo a seguire, ovvero tra mercoledì 5 e giovedì 6 giugno, il generale aumento della pressione alle quote superiori per l'inserimento di un campo di alta pressione di natura nord-africana, potrà dare lo start definitivo all'estate tanto attesa.

Arriveranno i primi caldi? Probabilmente si, soprattutto al centro e al sud, dove la colonnina di mercurio è prevista salire anche oltre 15°C rispetto ai valori attuali, ma anche sul resto del Paese meteolive.leonardo.it/speciali/MAPPE/73/Differenze-di-temperatura-al-suolo-dei-prossimi-giorni-rispetto-ad-oggi/32852/. Che dire, benvenuta estate!

Questa intanto è la SINTESI PREVISIONALE FINO A VENERDI 7 GIUGNO 2013

SABATO 1 GIUGNO instabilità principalmente concentrata lungo la cresta alpina, nord-est e centro-sud peninsulare, dove non mancheranno rovesci e locali temporali, soprattutto pomeridiani. Tempo migliore su nord-ovest e isole Maggiori. Temperature ancora sotto la norma del periodo.

DOMENICA 2 GIUGNO instabilità soprattutto su Alpi orientali e, nel pomeriggio, anche lungo i settori interni del centro-sud peninsulare, dove non mancheranno rovesci sparsi e locali manifestazioni temporalesche. Fenomeni a tratti forti in Alto Adige. Tempo migliore altrove, dove avremo un maggiore soleggiamento. Temperature invariate.

LUNEDI 3 e MARTEDI 4 GIUGNO schiarite al mattino, più nuvoloso nel pomeriggio con qualche rovescio o temporale ancora possibile, specie nelle zone interne e montuose della Penisola. Lieve rialzo delle temperature massime.

MERCOLEDI 5 GIUGNO abbastanza soleggiato, fatta eccezione per qualche nota di insabilità, al mattino lungo le Alpi e nel pomeriggio anche nelle zone interne e montuose del centro-sud, dove non si escludono isolati temporali. Incipiente, generale rialzo delle temperature.

GIOVEDI 6 GIUGNO prevalenza di tempo soleggiato, pur con qualche isolato rovescio pomeridiano su centro-est Alpi e sui settori centrali dell'Appennino. Velature in arrivo sulla Sardegna. Temperature in aumento.

VENERDI 7 GIUGNO velature e stratificazioni nuvolose di passaggio al centro e al sud, ma senza conseguenze. Più soleggiato al nord, con cumuli pomeridiani in montagna, anche accompagnati da qualche breve e isolato rovescio. Temperature in ulteriore aumento: primi caldi, soprattutto al centro e al sud.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum