Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L’instabilità continuerà a frequentare il meridione, farà più freddo su tutto il Paese

Nel corso dei prossimi giorni, più di mezza Europa verrà abbracciata da un potente anticiclone che lascerà scoperta solo parte della Penisola Iberica, il meridione d’Italia e l’area balcanica.

La sfera di cristallo - 11 Marzo 2003, ore 16.17

Veramente colossale la struttura anticiclonica che a partire da giovedì prossimo interesserà il centro e il nord Europa. I valori di pressione supereranno agevolmente i 1040mb. Le perturbazioni atlantiche nulla potranno contro questo autentico muro, che verrà ulteriormente fortificato dall’aria fredda che nel corso di questa settimana interesserà anche la nostra Penisola. L’anticiclone in questione sarà composto da una parte termica, che agirà soprattutto sull’Europa orientale con basse temperature e una parte dinamica, che sarà alimentata direttamente da aria calda di matrice sub-tropicale e che si farà sentire sull’ovest del Continente. La nostra Penisola godrà solo in parte di questo “abbraccio” anticiclonico, risultando esposta alle correnti di ritorno da est che scorreranno sul bordo meridionale dell’alta pressione in questione. Tali correnti, nella giornata di domenica 16 marzo, potrebbero addirittura contrastare con aria più calda proveniente dalla Libia; questo porrà le basi per la nascita di una struttura depressionaria centrata tra il Mar Ionio e la Sicilia, foriera di tempo perturbato per il sud e parte del centro. Le regioni settentrionali rimarranno ai margini della struttura perturbata e potranno ancora godere dell’influsso stabilizzante dell’alta pressione. Da mettere sicuramente in evidenza il calo delle temperature che tra giovedì e venerdì potrà essere in qualche caso anche sensibile, a causa di venti freddi provenienti dai quadranti orientali. La neve potrebbe fare nuovamente la sua comparsa sui settori appenninici rivolti ad est, al di sopra dei 500-600 metri. A partire dalla giornata di domenica è atteso, invece, un graduale rialzo termico. Vediamo quale potrebbe essere la linea di tendenza del tempo fino alla giornata di martedì 18 marzo. Mercoledì 12 marzo: nuvolaglia al nord, più intensa sulla Liguria, ma con scarsi fenomeni. In serata peggiora sui settori esteri delle Alpi con qualche nevicata. Altrove tempo buono o discreto. Giovedì 13 marzo: cielo parzialmente nuvoloso al nord, con ampie schiarite e qualche precipitazione possibile sul nord-est, in attenuazione. Al centro tempo instabile su Marche, Umbria orientale, entroterra laziale e Abruzzo con possibili rovesci anche nevosi al di sopra dei 900-1000 metri. Altrove maggiori schiarite. Al sud tempo in peggioramento nel corso della giornata con piogge e qualche rovescio. Nevicate al di sopra dei 1200-1400 metri. Temperature in calo ovunque. Venerdì 14 marzo: al nord qualche addensamento sul cuneese e sull’Emilia Romagna in attenuazione, per il resto tempo buono. Al centro tempo instabile sui settori orientali con rovesci anche nevosi al di sopra dei 500-600 metri. Ampie schiarite sul Tirreno. Occasionali rovesci anche sulla Sardegna orientale. Al sud nubi irregolari con possibilità di precipitazioni anche a carattere di rovescio e nevicate al di sopra dei 700 metri specie sul Molise. Temperature in ulteriore calo ovunque. Sabato 15 marzo: al nord tempo nel complesso buono, salvo limitati addensamenti. Temporaneo miglioramento anche al centro, ma con nubi lungo il versante adriatico e l’Appennino in genere, con qualche occasionale precipitazione. Al sud tempo ancora inaffidabile con rischio di qualche rovescio e possibili nevicate al di sopra degli 800 metri. Temperature stazionarie. Domenica 16 marzo: ancora bel tempo al nord e sulla Toscana. Instabile su Marche, Abruzzo, est Umbria ed entroterra laziale, con possibilità di qualche pioggia e limite delle nevicate in rialzo fino a 800-900 metri. Al sud cielo nuvoloso o molto nuvoloso con piogge sparse e locali temporali. Nevicate al di sopra dei 1100 metri. Temperature in lieve aumento ovunque. Lunedì 17 marzo: bel tempo al nord. Migliora al centro, ma con fenomeni residui sull’Abruzzo e sul Lazio; ancora instabile al sud con piogge e qualche temporale. Temperature in ulteriore lieve aumento ovunque. Martedì 18 marzo: qualche nube sul nord-ovest, ma con scarsi fenomeni. Tempo discreto al centro con nubi lungo la dorsale dell’Appennino e residui annuvolamenti al sud con ancora qualche pioggia. Temperature stazionarie.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.47: A1 Roma-Napoli

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Frosinone (Km. 623,8) e Ceprano (Km. 64..…

h 03.37: SS12 Dell'abetone E Del Brennero

frana

Strada chiusa al traffico causa misure di sicurezza nel tratto compreso tra Incrocio Cutigliano B...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum